Florence Fun & Games: due giorni di eventi al quartiere San Donato (Novoli)

Florence Fun & Games
Il festival
Due giorni di eventi con una parola d’ordine “divertire riflettendo

I edizione
Quartiere San Donato (Novoli)
‪‪Da sabato 20 maggio a domenica 21 maggio

Il FF&G in breve
La due giorni di San Donato si inserisce in un cartellone di eventi tutti al femminile. Il Florence Fun & Games nasce con un proposito: sensibilizzare i più giovani verso i temi legati al mondo della donna e alle tematiche sociali ad essa connesse. Per farlo abbiamo deciso di cavalcare una forma comunicativa forse meno canonica ma non per questo meno incisiva: il gioco, il fumetto e il divertimento in genere. Altro aspetto del FF&G è quello di volere raccontare le donne “che ce l’hanno fatta” attraverso un simbolo, Valentina Rosselli, il personaggio creato da Guido Crepax nel 1965. La fotografa milanese rappresenta per noi il classico esempio della donna moderna, libera, indipendente e perfettamente integrata nella società ma anche una donna che, ai sui tempi, ha creato tanti malumori in un mondo che vedeva l’emancipazione solo attraverso la privazione della femminilità. Malumori di cui ancora oggi è piena la nostra società che ci obbliga ad aver bisogno di una legge sulla parità di genere perché è solo attraverso il codice che pensiamo di ottenere quello che le spetta di diritto. In questo contesto si collocano sia l’evento “Valentina va in città” che il “Crepax Awards” e, anche se in maniera meno netta, anche il festival che con le sue mostre, quasi tutte al femminile, vuole raccontarci il mondo che vorremmo vedere oggi.

Il festival
Il Fun & Games Festival è una kermesse dedicata al mondo del divertimento attraverso temi come il gioco, il fumetto, i videogames e il colorato mondo dei cosplayers.

‪‪Dalle 10.00 alle 23.00
Ingresso libero

Aree tematiche

  • Arena Games (all’interno dell’area commerciale di San Donato): le novità dal mondo dei giochi, dalle carte ai giochi di ruolo, con dimostrazioni e incontri con gli autori.
  • Ludix Zone (primo piano centro commerciale): le Associazioni ludiche saranno a disposizione con giochi liberi e tornei alcuni dei quali di carattere nazionale come il Risiko; un’ampia area dei 1.000 metri disponibili sarà dedicata ai più piccoli con workshop e animazioni.
  • Lego House (via Predieri): 500 metri quadri di diorami e modellini realizzati dalle Associazioni toscane con il più famoso mattoncino della storia.
  • Pinacomics (Via Predieri): un’ampia sala dove potremo vedere da vicino decine di tavole di alcuni dei più famosi disegnatori italiani.
  • Comics Palace (Piazza Ugo di Toscana): alcune fra le più note case editrici esporranno tutte le novità legate al mondo del fumetto.
  • Tradeco House (Piazza Ugo di Toscana): tutte quanto fa gaming lo troverete qui. Che siate videogiocatori, overclokker o semplici appassionati di hardware potrete “dissetarvi” alla fonte dei videogiochi.
  • Speed d’arte (College House): incontri liberi con gli Autori.
  • Nerd Room (Piazza Ugo di Toscana): 700 metri di consolle e videogiochi con tornei e dimostrazioni.
  • Area palco (Piazza Ugo di Toscana): contest musicali e di cospalyers faranno da cornice a due concerti serali il cui tema è il divertimento.
  • Park Zone nello splendido parco di San Donato saranno allestiti campi di Arc combact, di Garibaldini, area pic-nic in stile Steampunk e il lago ospiterà modelli di battelli a vapore.

Il manifesto ufficiale: Fumettopoli disegnato da Luca Chiarotti
Il primo manifesto del FF&G è stato realizzato dal poliedrico direttore artistico dell’Accademia Nemo il quale ha reinterpretato per il FF&G alcuni dei personaggi che hanno e stanno accompagnando i più e i meno giovani in quel fantastico mondo chiamato Fantasia. Luca si diploma negli anni ottanta all’Istituto d’arte di Firenze e dopo alcuni anni formativi a giro per l’Europa torna in città e collabora con la Phasar Edizioni realizzando importanti serie tv animate; allo scoccare del nuovo millennio fonda con altri professionisti di vaglia internazionale l’Accademia delle Arti Digitali Nemo specializzata nella didattica del cinema d’animazione, dell’illustrazione, del web e degli effetti speciali (NemoAcademy.com). Se pur oberato dagli impegni, fra i quali spicca l’organizzazione di Nemoland, l’artista fiorentino si è gettato sul progetto FF&G con quello spirito fanciullescamente “folle” che distingue gli amanti di questo mondo.

Gli ospiti
Già dalla sua prima edizione il FF&G presenta un Parterre de Roi degno delle fiere più blasonate. Non potendo fare una classifica degli autori presenti essendo tutti dei fuori classe riporteremo la lista in ordine alfabetico.

  • Andrea Mutti
  • Barbara Barbieri
  • Elena Triolo
  • Emanuela Lupacchino
  • Franco Civitelli
  • Giancarlo Berardi
  • Giuseppe Di Bernardo
  • Laura Scarpa
  • Lola Airaghi
  • Luca Chiarotti
  • Mabel Morri
  • Manolo Morrone
  • Roberta Sakka Sacchi
  • Stefano Casini 

Le mostre

  • Star&Star
    Tributo alla saga delle saghe: Stefano Casini incontra Star Wars. L’artista livornese si è lasciato trascinare in questa avventura e ci ha regalato 12 tavole inedite che raccontano i personaggi della serie interstellare con la classe che lo contraddistingue.
  • Radio Strega
    Giuseppe Di Bernardo ci racconta Desdy Metus. Il disegnatore di Diabolik ci conduce con 15 tavole nell’insonne mondo della Dj fiorentina, un viaggio fra l’onirico e il paranormale della nostra città.
  • Siamo tutte principesse
    Luca Chiarotti espone la sua collezione di tavole originali.Per la prima volta l’artista e collezionista fiorentino mette a disposizione del grande pubblico le tavole e gli studi di opere come la Sirenetta, Biancaneve, Ariel e tante altre. Un’occasione unica per ricordare sempre che “i sogni son desideri” che dobbiamo realizzare.

La location
Il quartiere di San Donato posto a nord di Firenze, nasce dalle ceneri di uno dei poli industriali più importanti della città, la Fiat. Dello stabilimento intorno al quale si è sviluppato il popoloso quartiere di Novoli rimane solamente la centrale termica, oggetto di un interessante piano piano di recupero che vedrà la luce a fine 2018. Ciò che distingue il quartiere è l’architettura fortemente dissonante dal contesto urbanistico circostante sviluppatosi prevalentemente nell’immediato dopoguerra.Entrando nel quartiere si ha subito l’impressione di entrare in qualcosa di nuovo, che potremmo definire “abbracciante”; studiato come un vero e proprio borgo San Donato con il suo parco, il nuovo Palazzo di Giustizia e le molteplici strutture universitarie, si propone come una vera e propria Firenze 2.0. Ed è proprio nelle sue piazze e nelle sue vie dal gusto morbidamente medioevale che si svilupperà il Florence Fun & Games.

https://www.facebook.com/florencefunandgames/

Fonte: GruppoImago.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...