ARF! 2017: ecco le 27 realtà selezionate per la Self ARF!

Self ARF!
Ecco le 27 realtà selezionate per la Self ARF!

Dopo il successo dello scorso anno l’area Self ARF!, dedicata alle autoproduzioni e all’editoria indipendente, torna con un nuovo spazio più grande, più bello e centrale nel flusso degli eventi del Festival e sempre ad accesso gratuito per il pubblico.

Mostra: Think Less Print More
6 anni di Inuit tra stampa, edizioni e collaborazioni

Inuit in lingua inuktitut significa umanità. Gli Inuit sono gli originari delle zone artiche dell’America settentrionale e della Siberia. Sono dei cacciatori e dei raccoglitori, gli ultimi in grado di resistere alla vita in uno degli ambienti più estremi del pianeta. Ma Inuit è anche il nome di una piccola realtà di stampa e produzione indipendente, anch’essa capace di resistere ai climi più duri e inospitali. Inuit è un’associazione culturale nata a Bologna nel 2011 con lo scopo di promuove artisti e piccole case editrici. Nel 2013 apre Inuit Bookshop, libreria indipendente dove raccoglie libri, stampe, fanzines, pubblicazioni di collettivi e micro editori da oltre 14 paesi diversi, progetto che vince il premio IncrediBol della Regione Emilia Romagna. Con l’apertura di una stamperia artistica il progetto si amplia permettendo di invitare giovani autori in residenza, esperienze che danno vita a libri, serigrafie e risografie in tiratura limitata sotto l’etichetta Inuit Edizioni. Comincia così una lunga serie di collaborazioni con autori, collettivi del mondo delle autoproduzioni e associazioni. Tra le collaborazioni più importanti figurano il progetto Selfy con Lucca Comics & Games, i libri con il collettivo Teiera per il festival BilBOlbul, il progetto espositivo e pubblicazione con Centrale Vapeur a Strasburgo, la coedizione in francese con Squame, la mostra con il collettivo Mammaiuto per il Treviso Comic Book Festival, la stampa e la collaborazione editoriale per i collettivi La Trama, Tuta e Studio Fludd. Oltre alle residenze Inuit organizza anche workshop di Risograph e serigrafia cooperando con diversi artisti come Gwénola Carrère, Rita Petruccioli, Elisa Talentino. L’approccio pratico all’illustrazione è la chiave con la quale l’associazione conduce i suoi corsi di avvicinamento alle diverse tecniche di stampa per adulti e bambini. InuitBookShop.com

Sede mostra:
Studio Pilar Via Panfilo Castaldi, 16
26 – 27 – 28 maggio
Orario continuato 11:30 > 19:30
Festa inaugurazione : venerdì 26 maggio ore 20:00

Studio Pilar è un’associazione culturale ed un collettivo di quattro illustratori: Giulio Castagnaro, Andrea Chronopoulos, Andrea Mongia e Giulia Tomai. L’associazione Culturale Studio Pilar è attiva nella distribuzione e divulgazione dell’illustrazione e del fumetto sul territorio romano. Organizza mostre, workshop, presentazioni di libri ed altri eventi legati al mondo dell’editoria nella sede/studio di Via Panfilo Castaldi 16, nello storico quartiere di Testaccio/Trastevere (a due passi dal festival ARF!). All’interno dello studio è presente anche Pilar Bookshop, una libreria indipendente che raccoglie fanzine, fumetti e albi illustrati da tutto il mondo. Con il nome Pilar Edizioni, il collettivo pubblica fumetti e volumi illustrati autoprodotti, coinvolgendo diversi autori italiani ed esteri. StudioPilar.it

PerformanceSelf ARF! Live

Tre giovani talenti del fumetto e dell’illustrazione, che vantano le loro radici nelle edizioni indipendenti, terranno una sessione di disegno live nell’area Self ARF! aperta al pubblico e a entrata gratuita.

  • Venerdì ore dalle 17.30  alle 19.30 performance di disegno dal vivo di Serena Schinaia
  • Sabato ore dalle 17.30  alle 19.30 performance di disegno dal vivo di Francesco Guarnaccia
  • Domenica ore dalle 17.30  alle 19.30 performance di disegno dal vivo di Martoz

ARF! «Festival di storie, segni e disegni» #ARF3
26-27-28 maggio 2017 – Macro Testaccio La Pelanda
Piazza Orazio Giustiniani 4, Roma
Orario: 10.00-20.00
Biglietti: giornaliero € 10,00 – abbonamento 3 giorni € 20,00

Fonte: ARFestival.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.