Oblomov Edizioni: ecco tutti gli annunci dal Salone internazionale del libro di Torino 2017

Si è svolta nella giornata di ieri la prima conferenza stampa di Oblomov Edizioni, nuova linea editoriale lanciata da Igor Tuveri dopo l’abbandono di Coconino Press. La folla riunita al Salone internazionale del libro di Torino ha assistito ad una lunga chiacchierata intavolata dall’autore accompagnato da Elisabetta Sgarbi, fondatrice insieme a molti altri di La nave di Teseo che proprio negli scorsi giorni ha annunciato la collaborazione con Oblomov. Andiamo ora a vedere nel dettaglio i titoli annunciati.

  • Quimby the Mouse di Chris Ware. Il geniale papà di Jimmy Corrigan, Building Stories e molto altro sbarca nel nostro paese con un’opera inedita tratta dalla sua collana Acme Novelties. La striscia, ispirata ai grandi classici dei primi del ‘900 racconta la storia di un giovane e depresso topolino e delle sue disavventure votate all’esistenzialismo.
  • Gummo Bubbleman di Daniel Clowes. La raccolta della tagliente parodia di Art Spiegelman ai danni di Daniel Clowes. La storia è stata definita come un racconto dissacrante su chi sta dietro ai fumetti e alle loro vite.
  • Maria M. di Gilbert Hernandez. Una donna fugge dal suo passato latino-americano rifugiandosi negli Stati Uniti, per ritrovarsi paradossalmente in una situazione ancora più difficile. Tra film per adulti, signori della droga, pericolo e corruzione si muove storia che richiama alla memoria la storia della madre di Lubna all’interno del classico Love and Rockets.
  • Il soffio del vento tra i pini di Zao Dao. Una giovane artista cinese, capace di stregareper le sue spiccate doti artistiche che fondono la tradizione e innovazione, sbarca nel nostro paese con il suo primo lavoro.
  • Tra i nomi coinvolti spiccherà anche quello del “golden boy del fumetto italiano” ovvero di Lorenzo Palloni.
  • Lo stesso Igort in questo momento è al lavoro su due progetti. Un racconto ancestrale sulla Sardegna scritto da Marcello Fois ed il secondo capitolo di Quaderni giapponesi intitolato Il vagabondo del Manga, incentrato sulla solitudine e sulla situazioni degli hikikomori nell’Estremo Oriente.
  • Aquatalntic di Giorgio Carpinteri. Ritorna al fumetto dopo oltre 30 anni l’autore di Polsi Sottili Flirt.
  • Memorabilia di Sergio Ponchione. Una storia sui “grandissimi disegnatori di fumetti“.
  • Luce nera di Barbara Baldi.
  • Ucciderò il secondo cane di Valerio Gaglione.
  • L’incanto del parcheggio multipiano di Marino Neri.

A sorpresa è stato chiamato sul palco anche Massimiliano Clemente, direttore editoriale Tunuè. Nell’ottica di una progettualità che non mira alla concorrenzialità sfrenata ci sarà la possibilità per la nascita di progetti cross-editoriali per i quali si sta già discutendo. Per il momento la collaborazione si concretizzerà in un apporto di “visione strategica promozionale” con un occhio puntato al futuro.

Si è fatto inoltre riferimento alla profonda attenzione per la qualità della stampa e alla continua commistione di vedute per la creazione continua di nuovi progetti che comprenderanno anche il mondo del cinema e della musica. Con il tempo inoltre Igort ed Elisabetta Sgarbi vorrebbero coinvolgere nel mondo della graphic novel anche penne importanti del mondo della letteratura, come ad esempio Sandro Veronesi e Jason Lethem.

Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.