Orfani – Nuovo mondo: Bao Publishing porta in libreria l’edizione definitiva della terza stagione di Orfani

Orfani: Nuovo mondo volume 1

La terza stagione di Orfani si apre dove si è conclusa la seconda: Ringo ormai è caduto e la figlia Rosa è in fuga su un pianeta lontano, profuga incinta in cerca di un futuro migliore.

E se la vita non ti riserva altro che morte e violenza, è poi una cosa tanto brutta immaginarsi un luogo migliore? Un Nuovo Mondo, dove non essere più un’aliena in terra aliena… un posto da chiamare… Casa.

Bao Publishing è lieta di annunciare l’uscita in libreria del primo volume della terza stagione della serie creata da Roberto Recchioni ed Emiliano MammucariOrfani: Nuovo mondo.

Sceneggiati da Roberto Recchioni (coadiuvato da Luca Vanzella, Michele Monteleone e Giovanni Masi) e disegnati da Gigi Cavenago, Gianluca Maconi e Luca Genovese, i primi tre episodi della terza stagione di Orfani avviano una storyline esplosiva, che prosegue la macro trama della saga, ma ha il sapore di una ripartenza, con nuove speranze da proteggere, perdere e tradire. Una stagione che porta avanti una riflessione sui profughi di guerra e sulla radicalizzazione delle idee e del credo politico in funzione della mera sopravvivenza.

Protagonista di questa stagione è Rosa, giovane profuga incinta, in fuga dalla Terra per trovare un domani migliore in un Nuovo Mondo.

Un volume imperdibile, ricchissimo di extra inediti in appendice, e con una copertina inedita di Matteo De Longis con un quinto colore fluorescente.

Orfani: Nuovo mondo volume 1 è disponibile in libreria dal 25 maggio 2017.

Roberto Recchioni, romano, classe 1974. È sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema, illustratore, critico, personalità web. La sua principale occupazione è l’arte sequenziale ed è stato definito “la rockstar del fumetto italiano”. Ha scritto personaggi iconici come Tex, Diabolik e Topolino e ha creato John Doe (insieme a Lorenzo Bartoli), Battaglia, Detective Dante, David Murphy: 911 e la serie Orfani. Da alcuni anni è il direttore di Dylan Dog, la creatura di Tiziano Sclavi pubblicata da Sergio Bonelli Editore. Mater Morbi, Chanbara – La via del samurai, Asso, Ammazzatine, Le guerre di Pietro, Ucciderò ancora Billy the Kid sono i graphic novel che portano la sua firma. Ha curato, per Edizioni Star Comics, la collana Roberto Recchioni presenta: i maestri dell’orrore e Roberto Recchioni presenta: i maestri del mistero, le più fedeli trasposizioni a fumetti di alcuni classici horror. Si è occupato dell’ideazione, della sceneggiatura e della realizzazione di Lo chiamavano Jeeg Robot e Smetto quando voglio – Masterclass, fumetti ispirati agli omonimi film. Per Mondadori ha pubblicato il suo primo romanzo YA – La battaglia di Campocarne e nel 2017 ha pubblicato Ringo -Chiamata alle armi  per Edizioni Multiplayer.  Ama i videogiochi, l’hard rock e correre in moto.

Emiliano Mammucari, nato a Velletri nel 1975, è un fumettista e illustratore italiano. Dopo essersi formato alla Scuola Romana dei Fumetti, dove terrà anche dei corsi, verso la fine degli anni ’90 inizia a illustrare per l’etichetta Comic Art, e l’anno dopo fonda la casa editrice indipendente Montego, per la quale disegna diverse opere su testi di Alessandro Bilotta. Nel 2003 disegna il primo numero della serie di Roberto Recchioni John Doe (Eura Editoriale). Lavora in seguito con Sergio Bonelli Editore, tra le altre cose creando, proprio insieme a Recchioni, la serie Orfani, stampata poi in edizione da libreria dalla casa editrice Bao Publishing. Nel 2011 pubblica il libro Lezioni spirituali per giovani fumettari. Attualmente insegna alla Scuola internazionale di comics.

Fonte: BaoPublishing.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.