Serata a 8 bit: Sergio Algozzino arriva al WOW spazio fumetto di Milano

Giovedì 29 giugno 2017, ore 19.00
incontro

Serata a 8 bit
Cartoni, giochi e ricordi degli anni Ottanta, con Sergio Algozzino e Don Alemanno

WOW spazio fumetto
Museo del fumetto, dell’illustrazione e dell’immagine animata di Milano

Viale Campania, 12 – Milano

Info: 02 49524744/45 – www.museowow.it
Ingresso libero all’incontro – Ingresso alla mostra Ottanta nostalgia 3/5 €

In occasione della mostra Ottanta Nostalgia, allestita fino al 1° ottobre, WOW spazio fumetto dedica una serata alla nostalgia più pura. Giovedì 29 giugno alle ore 19:00 Sergio Algozzino, autore del graphic novel Memorie a 8 bit (Tunué) e youtuber sul canale Ukulele Man, ci guiderà in un viaggio nei ricordi attraverso i cartoni animati, i giocattoli, i videogiochi, ma anche gli spot televisivi e le merendine degli anni Ottanta. Con lui sarà presente Don Alemanno, creatore di Jenus e del recente Nazi Vegan Heidi, fumettista cresciuto a pane e cartoni animati. Insieme trascineranno il pubblico in un incontro sul filo della memoria a base di sigle cantate a squarciagola.

Ricordate i pomeriggi passati a guardare i cartoni di robottoni alla televisione o a giocare con i pupazzetti (action figures, si dice adesso) di He-Man o dei Transformers? E la gioia quando a Natale è arrivato il tanto desiderato NES? Le merende a base di Girella e di Calippo? O ancora i cartoni strappalacrime con orfanelli come Heidi, Remi o Candy Candy? E che dire del Commodore 64?

Sergio Algozzino, fumettista classe ’78, se li ricorda bene e ce li racconta nel graphic novel Memorie a 8 bit, ripubblicato di recente da Tunué. Le sue esperienze personali, raccontate in 26 brevi capitoli, ci ricordano le nostre, segnate da oggetti che accomunano un’intera generazione e diventano ricordo collettivo.

Giovedì 29 giugno alle ore 19:00, in occasione della mostra Ottanta nostalgia, Sergio Algozzino porterà il pubblico di WOW spazio fumetto a fare un divertente viaggio nei ricordi d’infanzia. Al grido di “Questo me lo ricordo!” e “Ce l’avevo anch’io!”, con il sottofondo delle sigle dei cartoni cantate in coro a squarciagola, rivivremo frammenti della nostra infazia tra giocattoli, videogiochi, serie televisive e altro ancora.

Ospite della serata insieme a lui sarà Don Alemanno, fumettista che attinge a piene mani dall’immaginario anni Ottanta nelle sue storie di Jenus o nel recentissimo Nazi Vegan Heidi.

Durante la serata sarà possibile giocare al videogioco di Memorie a 8 bit, ovviamente ispirato ai videogame da sala giochi degli anni Ottanta.

In occasione dell’evento la mostra Ottanta nostalgia resterà aperta fino alle ore 22:00.

L’autore
Sergio Algozzino inizia la sua attività su Fandango e Piccoli Brividi di Panini Comics. Lavora sia in Italia che in Francia. Tra il 2008 e il 2009 pubblica Ballata per Fabrizio De Andrè, Pioggia d’estate e Comix Show per la 001 Edizioni. Dal 2010 scrive e disegna L’Etrangèr, una nuova strip per il Lanfeust Mag, e nel 2012 suo è uno dei cinque racconti che compongono Hellzarockin’, progetto collettivo targato Tunué dedicato ai mostri sacri del rock. Sempre rimanendo nell’ambito delle leggende della musica pop, nel 2013 pubblica di nuovo presso Tunué Dieci giorni da Beatle, la storia dei dieci giorni di gloria di un anonimo batterista chiamato a sostituire Ringo Starr per un tour dei mitici Fab Four. Nel 2014 pubblica la prima edizione di Memorie a 8 bit, seguita nel 2016 da Storie di un’attesa e nel 2017 da Il piccolo Caronte, per i disegni di Deborah Allo. È insegnante alla Scuola Romana del Fumetto e collabora come colorista per Sergio Bonelli Editore.

Fonte: MuseoWOW.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.