Anacanapana: è arrivato l’albo Super speciale in free download

Anacanapana e i fumetti

Il fumetto umoristico è stato il terreno della rivista “Anacanapana”, uscita su carta in due numeri a tiratura limitata nel 2009 e 2012, e in PDF nel 2017, sotto le insegne del Cartoon Club/Fumo di china di Rimini, ripercorrendo le orme delle vecchie riviste-contenitore, con tante strisce umoristiche e un po’ di materiale avventuroso.

Anacanapana è stata la prima a ristampare le prime strisce del 1919-20 del “Thimble Theatre” di Elzie Crisler Segar (dove nel 1929 apparve Popeye/Braccio di ferro), senza contare altri autori quali Geo Mc Manus, George Herriman e (nel secondo numero) Carl Burgos. Ma non si limita al materiale in pubblico dominio di autori famosi: la rivista si apre e chiude con il nuovo fumetto italiano, quello degli autori presenti in rete, strisce e tavole lontane da cinismo e cattiveria gratuita, che pensano ad intrattenere il pubblico.

Nel 2015 la rivista figlia l’albo tascabile “ZeroZeroAmici”, e nel 2017 un numero speciale in PDF, liberamente scaricabile a questo link Webcomics.it/ZeroZeroAmici/Anacanapana , basato come sempre sul binomio fumetto recente italiano/fumetto statunitense di una volta, ma con due sezioni particolari a centro rivista:

  • a) la biografia di un fumettista dimenticato da circa un secolo, ossia Stuart Carothers, creatore della striscia “Charlie Chaplin’s Comic Capers”, discreto autore dalla carriera purtroppo molto breve.
  • b) un Catalogo che presenta le autoproduzioni degli autori partecipanti, e qui si va dagli agenti segreti umoristici del tascabile all’alanfordiana ZeroZeroAmici”, al satirico-grottesco “Lurko”, all’avventura di una volta in versione aggiornata di “Evo Z”, all’avventura francobelga coniugata con le strisce syndacate statunitensi di “Frank Carter”.

Insomma, non sempre si inseguono le ultime mode, c’è anche chi rielabora i generi tradizionali avendoli ben conosciuti, una proposta variegata e attentamente studiata dai vari autori, fumetti che hanno qualcosa da dire ma che si perdono spesso nel mare magnum della rete e dei punti vendita del cartaceo.

Tra i fumetti proposti dalla rivista troviamo una striscia di E.C. Segar e un recupero vintage, Edison Meucci, tradotto in italiano e con la spiegazione del perché venga presentato con questo nome… Anacanapana ringrazia gli autori che hanno partecipato e il direttore di “Fumo di chinaPaolo Guiducci per l’aiuto sugli albi cartacei.

Fonte: Anacanapana.it

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.