Recensione Cinecomic: Capitan America – Civil War

TGT-civil-war-poster

Regia Anthony e Joe Russo
Paese – Anno – Durata Stati Uniti – 2016 – 147 minuti
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Christopher Markus & Stephen McFeely
Produzione Marvel Studios
Genere Azione, fantascienza

Captain-America-v-Iron-Man-Civil-War-46186DA CHE PARTE STARE?

Con Capitan America: Civil War ha inizio la Fase 3 del Marvel Cinematic Universe e dobbiamo essere pronti ad accettarlo. Se da una parte i film sui super eroi trainano la gente al cinema, dall’altra attirano anche scetticismo e ansia negli spettatori soprattutto in coloro che hanno amato igli eroi sulla carta e ora li trovano riadattati al cinema; il cambio di pelle dell’universo cinematografico della Marvel comporta delle responsabilità ma chi guarda deve farlo con coscienza. Qui non si scherza più.

Civil War, già dal titolo, annuncia una frattura interna, il nemico da combattere non è più una minaccia proveniente dall’esterno ma risiede in seno al concetto di difesa per la giustizia. Il film dei fratelli Russo, che già con The Winter Soldier hanno dimostrato di poter maneggiare un’avvincente storia di spionaggio, tornano per raccontare un tema fondamentale della narrazione superomistica: il fardello del potere.

Capitano, molte persone la vedono come un eroe. Altre invece preferiscono il termine “vigilante”.
Thadeus Ross

LA GUERRA DEI DIRITTI

Civil-War-Poster-Iron-Man-c492bPerchè gli Avengers sono delle testate nucleari che camminano, sono esseri umani con in mano il potere di difendere il mondo, di conquistarlo o di distruggerlo. E gli esseri umani provano emozioni complesse, hanno debolezze e le loro azioni hanno conseguenze. Così Capitan America/Steve Rogers ha imparato a vivere nel suo nuovo mondo, lo ha difeso al servizio del governo da buon patriota americano, ma non può lasciarsi indietro tutto il suo passato, ancora tangibile nella figura dell’amico Bucky.

Iron Man/Tony Stark è un uomo più pragmatico, un industriale, un imprenditore che tiene insieme gli Avengers all’ombra della leadership di Cap l’idealista. Perchè un vero leader è colui che prende le decisioni migliori per il suo branco, a costo di farsi odiare da qualcuno.

Quando il governo presenta il conto delle imprese di salvataggio compiute dagli Avengers a scapito di migliaia di innocenti, per i nostri eroi è il momento di scegliere se farsi statalizzare o andare in pensione. Per tutti è impensabile smettere di combattere, dato che le minacce planetarie sono sempre in agguato, proprio a causa loro, ma si formano due schieramenti: Cap rivendica il diritto individuale mentre Iron Man accetta il compromesso. Sarà guerra.

Ti darei un pugno su quei bei dentini.
Tony Stark

C’È POSTO PER TUTTI

Le premesse ci sono tutte, i personaggi sono ormai caratterizzati, i ruoli definiti e le sottotrame sempre più ampie; ora è il momento di destabilizzarle e i Marvel Studios hanno condotto la storia dei più grandi eroi Marvel verso l’inevitabile scontro di opinioni che nasce in un gruppo eterogeneo di individui unendolo alle contraddizioni che comportano le battaglie dei super uomini.

Civil-War-Poster-04c38In questa versione, Cap non si batte tanto contro la registrazione in sé quanto per far scagionare l’amico accusato di omicidio perdendo l’originale intenzione di andare contro il sistema, colpevole di imporre limiti alla libertà contrari alla bandiera che egli rappresenta. In questo senso, Iron Man rimane più coerente col personaggio cucito sulla mimica di Robert Downey Jr. ed è proprio lui a dominare la scena con i suoi continui cambi di prospettiva, eludendo la fermezza del Tony Stark cartaceo.

Tranquilli, non si sono inventati nulla. La farina nel sacco ce l’ha messa Mark Millar nella miniserie del 2006, ma gli sceneggiatori di Civil War si sono dovuti curare di intrecciare nel modo corretto i fili intessuti dalle trame cinematografiche. Probabilmente è questo l’eterno dilemma del Marvel Cinematic Universe: fino a quanto continuare a rubare da papà fumetto prima di andare a vivere da soli? C’è da dire che il figliolo ruba molto bene.

Mi dispiace Tony. Sai che non lo farei mai, ma non ho scelta. Lui è mio amico.
Capitan America

MENO BATTUTE, PIÙ BOTTE

Capitan America: Civil War prende a calci sul grugno le similutidini con Batman v Superman grazie a una direzione impeccabile, un buon mix tra azione e avanzamento della sceneggiatura senza dimenticarsi di nessuno dei propri comprimari. Al di sotto delle due imponenti figure che rappresentano il conflitto ideologico si agitano gli animi del resto della truppa: la bellissima Vedova Nera si trova di fronte a un bivio, Scarlet e Visione iniziano a stringere un legame, Falcon e War Machine tentano di scendere dalle spalle dei loro mentori per ritagliarsi il proprio spazio, senza dimenticarci di menzionare i simpatici Occhio di Falco e Ant-Man.

Il film è anche la rampa di lancio di due nuovi acquisti: Pantera Nera e Spider-Man. Il sovrano del Wakanda è splendido in azione ma è meglio aspettare il film a lui dedicato per sperare di ricordarci del viso dell’attore, personalmente piuttosto anonimo. L’ennessima incarnazione di Peter Parker, invece, porta l’ironia in una storia piuttosto matura per gli standard Marvel, strizzando letteralmente l’occhio a tutti i fan sulle poltrone con diverse chicche da gustare. E’ la vera star del film e l’attesa per Spider-Man: Homecoming s’ingigantisce.

Marvel's Captain America: Civil War Spider-Man/Peter Parker (Tom Holland) Photo Credit: Film Frame © Marvel 2016

Sono andato bene, signor Stark?
Spider-Man

DALLE CENERI DELLA BATTAGLIA…

La Fase 3 parte con una buona accelerata. Tantisima azione da libido per gli occhi e una confortante gestione dei personaggi incoronano questo Civil War tra i migliori film sui super eroi mai girati. Forse la lunghezza un tantino eccessiva potrebbe mettere alla prova qualcuno, ma Tony Stark che ordina all’armatura di pestare un sanguinante Steve Rogers vi sveglierà dal torpore degli episodi precedenti del MCU. La guerra civile segna un punto di svolta e niente sarà più come prima. Non ci resta che aspettare, più fiduciosi stavolta, la prossima puntata.

Spaccagli le ossa!
Iron Man

TI È PIACIUTO IL FILM? ALLORA POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE…

Fumetti

Civil War di Mark Millar e Steve McNiven. La miniserie a cui si ispira la trama del film è stato un evento decisivo per la continuity dell’universo Marvel a fumetti.

Capitan America – Morte di un eroe di Jeph Loeb. La serie che racconta le reazioni degli eroi Marvel dopo la morte di Steve Rogers. Da quel momento, il Nuovo Capitan America sarà Bucky Barnes.

Film

Capitan America: The Winter Soldier di Antony e Joe Russo. L’antefatto del film e il secondo capitolo della trilogia cinematografica di Capitan America. La regia dei fratelli Russo esalta le scene d’azione e ci conduce in una storia di spie e tradimenti.

CivilWar_ConceptArt (1)

Captain America Civil War Steelbook 3D (2 Blu-Ray)
Captain America Civil War (DVD)
Civil war
Civil war. Marvel Omnibus: 1
CIVIL WAR COFANETTO

LA NOSTRA PAGELLA: 8/10

Orzo Nimai

Mi chiamo Nimai. E' il mio vero nome. Sul serio! Scrivo storie e un giorno vorrei farlo diventare un lavoro. Uno dei miei sogni è accumulare abbastanza materiale per riempire almeno una pagina su Wikipedia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.