Recensione Cinecomic: Cowboys & Aliens

Regia John Favreu
Paese – Anno – Durata USA – 2011 – 118 min
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Alex Kurtzman, Roberto Orci, Damon Lindelof, Hawk Ostby, Mark Fergus
Produzione Dreamworks, Imagine Enterteinment, Steven Spielberg, Ron Howard
Genere Azione, Fantascienza, Western

LA FEBBRE DELL’UFO

Tutti prima o poi sono attratti dai cowboys e dal fascino del selvaggio West, anche gli extra terrestri, infatti nel film di questa settimana vedremo un’invasione aliena nel bel mezzo dell’Arizona alla fine del 1800. Stiamo parlando di Cowboys & Aliens diretto da John Favreau, tratto dall’omonimo fumetto scritto da Andrew Foley e Fred Van Lente per i disegni di Dennis Calero e Luciano Lima, edito in Italia da Rizzoli/Lizzard.

cowboys

Persero la fede. Dimenicarono che non c’è niente da temere in cielo e in terra finchè si cammina sul sentiero della giustizia. Che Dio creò l’uomo soffiando nelle sue narici e quindi in ciascuno di noi, c’è un po’ del suo fiato. Tu non temerai lo spavento notturno, nè la saetta che vola di giorno, nè la peste che va a fondo nelle tenebre. Il Signore sta mettendo alla prova la nostra fede, dobbiamo cercare i nostri cari.
– Da “Cowboys & Aliens”

L’UNICO ALIENO BUONO È L’ALIENO MORTO

Cowboy-and-aliens-coverLa storia del film inizia con un misterioso straniero di nome Jake Lonergan, interpretato da Daniel Craig, dotato di uno strano bracciale che dopo aver girovagato nel deserto arriva nella cittadina di Absolution. Per una serie di coincidenze, tra cui una disputa con il figlio del vecchio colonnello Woodrow Dolarhyde, interpretato da Harrison Ford, si ritrova spedito in gattabuia. Il giorno successivo la cittadina viene attaccata dagli UFO, che mettono a ferro e laser la cittadina, uccidendo e rapendo gli abitanti. L’unico che riesce a opporre resistenza è proprio Jake, che grazie al suo bracciale riesce ad abbattere una navicella nemica.2011_cowboys_and_aliens_007-lg Di lì inizia una sorta di caccia all’accampamento alieno che porterà alla luce varie notizie interessanti sui protagonisti, conducendoli fino ad uno scontro finale che vedrà impegnati Cowboys e Indiani, alleati contro la minaccia extraterrestre. Per quanto riguarda il fumetto, la storia differisce solo per l’inizio, in cui l’invasione aliena avviene durante un classico scontro tra pistoleri e pellerossa che a quel punto si trovano costretti a collaborare per uscirne vivi. Insomma cambia l’introduzione, ma rimane il succo, la parte degli invasori cattivi è sempre quella degli extraterrestri, gli umani devono accantonare le divergenze in nome della sopravvivenza. Possiamo individuarci una sorta di rimando alla condizione degli indiani che vengono attaccati dall’uomo bianco, ma sia il film che il fumetto non paiono proprio voler rimandare a tematiche importanti.

Noi abbiamo un vantaggio: loro ci sottovalutano!
– Da “Cowboys & Aliens

INTRATTENIMENTO PRIMA DI TUTTO

Cowboys and AliensPiuttosto ci troviamo di fronte ad una tipica operazione commerciale, che cerca di unire due campi che vantano molti affezionati, il genere Western e la Fantascienza, con attori di richiamo, Ford e Craig, guidati da un regista, Jon Favreau (Iron Man, Iron Man2) ben avvezzo alle dinamiche Hollywoodiane del genere di intrattenimento di azione. L’operazione è legittima e tutto sommato tipicamente americana, il film e il suo corrispettivo cartaceo sono prodotti che non hanno nessuna pretesa di stupire ma solo di divertire. Cowboys and AliensLa regia è pulita, gli attori sono di grande esperienza e bravura, la storia segue un classico schema di buoni contro cattivi, senza però riuscire a trovare qualcosa di veramente stimolante. Ecco forse sta proprio qui la mancanza di questa produzione. L’assenza di quel qualcosa in più che poteva far impennare la pellicola di Favreu, di spunti ce ne sarebbero tanti ma il film non gli sfrutta non decollando mai veramente, finendo così per non riuscire ad  impressionare.

A due tipi di uomini si sparano: criminali e vittime. Quale dei due sei?
– Da “Cowboys & Aliens

UN MIX RIUSCITO

Yellow_fungus_in_Cowboys_&_AliensTutto sommato però la trama è abbastanza scorrevole e la pellicola non annoia mai, gli alieni contro i cowboys sono un’idea valida che sicuramente può essere sfruttata meglio, ma che alla fine ci fornisce comunque un classico film di azione western, dove però ad essere invasi e depredati non sono i buoni vecchi indiani ma l’umanità intera. Film adatto a tutta la famiglia, anche se sicuramente più indirizzato a noi maschietti, Pop Corn non inclusi e caldamente consigliati.

TI È PIACIUTO IL FILM ? ALLORA TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Fumetti 

Cowboys & Aliens– di Andrew Foley Fred Van Lente per i disegni di Dennis Calero e Luciano Lima, ovviamente.

Garrett – di Roberto Recchioni per i disegni di Riccardo Burchielli , Cristiano Cucina e Werther Dell’Edera, i cowboys qui se la devono vedere con gli Zombie.

Film

Wild Wild West – di Barry Sonnenfeld, anche qui rivisitazione particolare del vecchio western, con un action-comedy brillante.

Ritorno al Futuro – Parte III – di Robert Zemeckis, terza parte della famosissima trilogia, riguardatevela tutta o solo questo capitolo in cui i protagonisti tornano indietro nel tempo fino al vecchio West.


Cowboys & Aliens (Blu-Ray+Dvd+Digital Copy)
Cowboys & Aliens
Cowboys & Aliens – Ebook
Ucciderò ancora Billy the Kid. Garrett: 1
Wild Wild West

LA NOSTRA PAGELLA: 6/10

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.