Recensione Cinecomic: Nightmare before Christmas

Regia Henry Selick
Paese – Anno – Durata Usa – 1993 – 73 minuti
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Michael McDowell, Caroline Thompson
Produzione Touchstone Pictures, Tim Burton Productions
Genere Animazione, Black Comedy, Musical

BUON NACHELE

Dopo avervi parlato di Batman nella scorsa settimana, oggi vogliamo rimanere sullo stesso regista Tim Burton, questa volta però nei panni di produttore e scrittore, di uno dei film natalizi per eccellenza. Stiamo parlando di Nightmare Before Christmas diretto da Henry Selick nel 1993, stupendo film di animazione interamente in stop-motion, che nel 2004 è diventato un manga di Jun Asuka e lo stesso Burton edito da The Walt Disney Company Italia. Personalmente posso dire di avere avuto la fortuna di vederlo per la prima volta all’età di 8 anni, uscito dal cinema sono rimasto a bocca aperta per 3 giorni di fila, tanto che mia madre ha dovuto nutrirmi con palle di pane e un elastico.

Non sforzarti di capirlo, devi solo immaginarlo!
da “Nightmare Before Christmas”

UNA PRODUZIONE COMPLICATA

2013_12_18_natale_04Scherzi a parte il film è veramente un capolavoro del cinema di animazione che ha lanciato definitivamente al successo Tim Burton e rafforzato il suo stile, caratterizzato da atmosfere dark e humor nero. Prodotto agli inizi degli anni novanta dalla Touchstone Pictures, di proprietà del gigante dell’entertainment Walt Disney,The-Nightmare-Before-Christmas-nightmare-before-christmas-3012353-1280-960 il film in realtà era nella mente di Burton già dal 1982 quando aveva realizzato il primo cortometraggio per la DisneyVincent seguito nel 1984 da un altro cortometraggio Frankweenie. Proprio quest’ultimo però blocco i vari progetti che Burton aveva in mente, perché fu la causa del suo licenziamento da parte della Major statunitense in quanto non in linea con le politiche di produzione e per il suo scarso successo di pubblico, nonostante una nomination all’oscar.

vincentGrazie però al successo di Beetlejuice – Lo Spiritello Porcello e Batman, la Disney decise di produrre Nightmare Before Christmas che aveva appunto bocciato dopo il “fallimento” di Frankweenie.FRANKENWEENIE Agli inizi degli anni ’90 però Burton era ormai già occupato nella realizzazione di Edward Mani di Forbice e Batman Il Ritorno per questo passò la regia al suo uomo di fiducia Selick. Come chicca finale, velata di “vendetta”, Burton volle che nelle sale prima del film fosse proiettato anche il corto del 1984 Frankweenie, divenuto poi a sua volta lungometraggio nel 2007, sempre per la Disney.

Come sarà orrendo il nostro Natale!!
da “Nightmare Before Christmas”

DAL FILM AL FUMETTO

68055YNonostante un ottima risposta da parte del pubblico e critica già all’uscita del film, il vero successo di questo film lo registriamo nel 2003 in occasione del suo 10° anniversario, con la produzione del dvd che lanciò definitivamente questo film in vetta ai classici natalizi di sempre, basti pensare che ad oggi è al nono posto mondiale per gli incassi in questa categoria. Cavalcando l’onda, un anno dopo la Disney decise di inserire il film all’interno della sua collana Disney Manga,asuka_nightmarebeforechrist affidando la trasposizione cartacea alla giapponese Jun Asuka e allo stesso Tim Burton, entrambi autori dei testi e dei disegni. Il manga, composto da 196 pagine, segue fedelmente la vicenda della pellicola, con uno stile grafico però meno dark rispetto al film, ma che ne rispecchia comunque ampiamente l’atmosfera. I due artisti, per la nostra gioia, sono riusciti a collaborare in pieno costituendo così una perfetta fusione tra cinema e fumetto.

È stato molto tempo fa, più di quanto ora sembra,
in un posto che forse nei sogni si rimembra,
la storia che voi udire potrete,
si svolse nel mondo delle feste più liete.
Vi sarete chiesti, magari, dove nascono le feste.
Se così non è, direi… che cominciare dovreste!
da “Nightmare Before Christmas”

NATALE IN STOP-MOTION

a05b5c926b8ced2a953ff05a29ef8b02La trama in breve del film (e del manga quindi) vede il protagonista assoluto del Mondo di Halloween, Jack Skeletron, alle prese con una sorta di depressione, stufo della solita routine e di spaventare tutti, vorrebbe finalmente sperimentare qualcosa di nuovo. In cerca della soluzione si imbatte in uno strana radura, all’interno di una foresta, dove ci sono varie porte racchiuse nella corteccia degli alberi. 2006_nightmare_before_christmas_in_disney_010Jack viene attratto dalla porta del Mondo del Natale e vi entra, quello che trova lo lascia entusiasta: gioia, calore e felicità. Da quel momento decide di intraprendere una missione, prendere il posto di Babbo Natale e trasformarsi da terrore dei bambini a il più amato dei bambini. I personaggi che compaiono in tutto il film sono più belli l’uno dell’altro, a partire da Sally, i tre monelli Vado, Vedo, Prendo, il Dr. Flinkestein, il Sindaco e il mitico Bau Bau.

Nightmare-christmas-disneyscreencaps.com-303Tutti i personaggi sono stati creati dallo stesso Burton sotto forma di pupazzi smontabili e snodabili, pronti per la tecnica di animazione utilizzata nel film, stop-motion o Passo Uno (per noi italiani). Questa tecnica prevede la ripresa di un fotogramma alla volta in cui i movimenti dei personaggi e della scena vengono apportati manualmente sui personaggi e sulla scenografia. Una tecnica laboriosissima che al giorno d’oggi è stata quasi totalmente sostituita dalla computer grafica. Grazie alla maestria di Burton, gli ottimi effetti speciali di  Pete Kozachik, Eric Leighton, Ariel Velasco-Shaw, Gordon Baker e ovviamente  la regia di Henry Selick, specializzato in questa tecnica, il risultato del film è stupefacente. The-Nightmare-Before-Christmas-nightmare-before-christmas-3012400-1280-960Il regista statunitense, aiutato non poco dallo stesso Selick, riesce ad unire quindi ad una storia originale e molto bella, una tecnica di animazione particolare e suggestiva. Il tutto poi è esaltato dalle stupende musiche e canzoni di Danny Elfman (il film è fortemente musicale) che contribuiscono in maniera importante nel confezionare una favola particolarissima e senza tempo, in grado di conquistare adulti e bambini.

No dentro me che cosa non so, un vuoto che non capirò, lontano da quel mondo che ho c’è un sogno che spiegarmi non so…
da “Nightmare Before Christmas”

UN FILM NATALIZIO PER TUTTA LA FAMIGLIA

the_nightmare_before_christmas_4Il film è un immancabile pellicola da aggiungere alla propria collezione o da regalare ai propri figli e/o nipotini e/o cuginetti. Inoltre è un altro esempio di come il cinema e il fumetto possano tranquillamente fondersi insieme anche a parti invertite, ovvero dal cinema al fumetto e non solo dal fumetto al cinema. In definitiva colgo l’occasione con questo Cinecomic Natalizio per augurarvi un Bellissimo Natale da passare insieme a tutta la vostra famiglia, perché no guardandovi tutti insieme questo film.

P.S.: Proprio la sera del 25 dicembre su Rai Quattro alle ore 21.10 verrà trasmesso questo film. Auguri!

TI È PIACIUTO IL FILM ? ALLORA TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Fumetti 

Alice In Wonderland. La storia a fumetti dal film di Tim Burton – di Alessandro Ferrari e Massimiliano Narciso, l’adattamento a fumetti dell’omonimo film di Burton.

Batman: The Killing Joke – di Alan Moore, uno dei fumetti preferiti di Tim Burton.

Film

Tutti i film sopracitati di Burton. Con particolare attenzione ai due corti Vincent e Frankweenie.

La Sposa Cadavere – sempre  di Tim Burton,  del 2006 vincitore dell’oscar come miglior film d’animazione.

Il Grinch – di Ron Howard, film del 2000 a tema natalizio con un altro anti eroe come protagonista.


The Nightmare Before Christmas – Blu-Ray
The Nightmare Before Christmas (Collector’s Edition) (2 Dvd)
Nightmare Before Christmas Jack Skellington Bobble Head
Nightmare Before Christmas Jack Skellington Bust Bank
Nightmare Before Christmas Revoltech SciFi Super Poseable Action Figure #005 Jack Skellington (japan import)

LA NOSTRA PAGELLA: 8.5/10

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.