Recensione Cinecomic: Snowpiercer

Regia Bong Joon-ho
Paese – Anno – Durata Corea Del Sud, Stati Uniti -2013 – 126 min
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Bong Joon-ho, Kelly Masterson
Produzione Moho Films, Opus Pictures, Stillking Films, CJ Entertainment
Genere Fantascienza – Drammatico

LA SACRA LOCOMOTIVA

Circa un paio di mesi fa, uno dei miei pusher di fumetti e film di fiducia, mi ha consigliato di vedere Snowpiercer. Per una volta ho fatto il bravo ragazzo, e prima di vedermi il film, diretto dal regista Coreano Bong Joon-ho, mi sono letto l’omonimo fumetto Snowpiercer – Le Transperceneige, scritto da Jacques Lob e Benjamin Legrand per disegni di Jean-Marc Rochette. Quindi adesso fate i bravi bambini e salite sulla Sacra Locomotiva.

snowpiercer-train4

UN TRENO PER LA VITA

Snowpiercer 01La storia a fumetti è ambientata nel futuro prossimo, precisamente nel 2031. Il mondo è precipitato in una nuova era glaciale, e l’umanità ormai è ridotta a solo un manipolo di sopravvissuti che hanno trovato riparo all’interno di una locomotiva speciale. In questi ultimi 17 anni la popolazione all’interno dei mille e uno vagoni si è organizzata in una ferrea scala sociale, con i potenti e benestanti vicino alla testa del treno, la middle class al centro, mentre la maggioranza è ridotta in povertà verso la coda.transperceneige-02 A mantenere l’ordine c’è quello che resta di alcune forze militari, ma soprattutto la paura del mondo esterno e che la Sacra Locomotiva possa un giorno fermarsi condannando così a morta certa i sopravvissuti e quindi l’intera l’umanità. Il fumetto edito da Editoriale Cosmo, è suddiviso in tre capitoli, Snowpiercer, Il Geoesploratore (L’Arpeteur) e La Terra Promessa (La Traversèe).

Sai cosa non sopporto di me? Che conosco il sapore degli uomini… e i bambini sono più buoni!
– Da “Snowpiercer

IN CERCA DI UN BIGLIETTO DI PRIMA CLASSE

imagesLa vicenda narrata nel film sembra circoscritta solo al primo capitolo anche se diversa sotto molti aspetti, vengono aggiunti più dettagli riguardo alla storia del treno rompighiaccio e al disastro ambientale che ha portato ad una nuova era glaciale, inoltre vengono aggiunti molti personaggi. Non cambia però la tematica della storia e l’atmosfera che pervade tutta la vicenda, se all’inizio quindi chi ha letto il fumetto si troverà un po’ spaesato, lentamente ritroverà tutti gli elementi caratteristici ed originali dell’opera di Lob e Lengrand ed alla fine avrà la sensazione di aver visto un film che non stride con il corrispettivo cartaceo ma quasi lo completa.snowpiercer_tilda-swinton Il treno è un interminabile allegoria della società di oggi, con i potenti che vivono nel lusso sfrenato incuranti della povertà di risorse e delle condizioni del mondo esterno, il ceto medio in bilico tra il sogno di arrivare in “prima classe” e la paura di finire come i poveri, e infine quest’ultimi emarginati e sfruttati, tenuti a bada con la forza del bastone e con il timore dell’ignoto alimentato ad hoc dalla religione. Una tipica storia di lotta di classe, che porta alla luce tutti gli aspetti della razza umana fornendone un affresco poco lusinghiero, lasciando così al lettore ed allo spettatore molte cose su cui riflettere.

Voi vi mettereste una scarpa in testa? Naturalmente non lo fareste mai! Le scarpe non sono fatte per la testa, le scarpe appartengono ai piedi e in testa si mette il cappello. Il cappello sono io, voi siete le scarpe, io appartengo alla testa, voi appartenete ai piedi. Così è, questa è la realtà.
– Da “Snowpiercer

MADE IN KOREA = LOVE

Curtis-WilfordTecnicamente la regia di Joon-Ho è impeccabile, il ritmo, i movimenti di macchina e le inquadrature riescono a dare un ampio respiro ad una vicenda tutta racchiusa tra i vagoni di un treno. Del resto il cinema coreano negli ultimi anni è cresciuto esponenzialmente portando alla ribalta ottimi registi capaci di riuscire in ogni genere cinematografico, dal drammatico all’horror. Tornando al nostro film possiamo notare una grossa differenza tra i disegni di Rochette, improntati su forti chiaroscuri con molte ombre e sfocature, e la fotografia di Kyung-Pyo Hong, che predilige invece dei contrasti netti e dei colori lucenti. snowpiercer (1)Un’altra differenza importante si riscontra nel ritmo della sceneggiatura che nel fumetto procede tra alti e bassi, con momenti di pura frenesia e altri di pause e sbalzi temporali, mentre nella pellicola vediamo la vicenda svilupparsi ad un ritmo perfetto e ben scandito fino al climax finale. Il Cast, tra cui spiccano il mitico Capitan America Chris Evans e il bravissimo Song Kang-Ho, è composto da ottimi attori di esperienza come: Jamie Bell, John Hurt, Tilda Swinton, Octavia Spencer, Ewen Bremner e Ed Harris. In definitiva dal punto di vista tecnico artistico il film sembra essere una spanna sopra al fumetto, che però ha il giusto merito dell’originalità e della validità della storia.

Chi controlla la locomotiva controlla il mondo, senza quella non siamo niente. 
– Da “Snowpiercer

BEL FUMETTO PER UN OTTIMO FILM

Se vogliamo, con Snowpiercer, è stata fatta la stessa operazione di The Walking Dead, dove una storia originale e avvincente è stata trasportata sul piccolo schermo, anche se in questo caso direttamente sul grande schermo. Con una vicenda che differisce su molti punti ma che completa e arricchisce la storia raccontata nel fumetto. Vengono rispettate le tematiche e le atmosfere cartacee, sfruttando a pieno le potenzialità che il mezzo audiovisivo mette a disposizione. In definitiva quindi vi consiglio vivamente di leggervi e guardarvi Snowpiercer un’ottima lettura da ombrellone ed un film eccellente.

TI È PIACIUTO IL FILM ? ALLORA TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Fumetti e Libri

Snowpiercer – Le Transperceneige – di Jacques Lob e Benjamin Legrand per disegni di Jean-Marc Rochette, ovviamente.

The Walking Dead – di Robert Kirkman per i disegni di Tony Moore e Charlie Adlard, la famosissima serie a fumetti.

Film

Il Buono Il Matto e il Cattivo – di Kim Ji-Woon, esempio bellissimo di cinema Coreano, sempre con un treno protagonista.

Train De Vie – di Radu Mihăileanu, altro treno per la sopravvivenza per un film bellissimo.


Snowpiercer (2 Blu-Ray)
Snowpiercer (2 Dvd)
Snow Piercer: 1
Snowpiercer 1: The Escape
Snowpiercer 2: The Explorers

LA NOSTRA PAGELLA: 8.5/10

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.