Recensione Cinecomic: The Amazing Spider-Man 2 – Il Potere di Electro

Regia Mar Webb
Paese – Anno – Durata USA – 2014 – 142 min
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Alex Kurtzman, Roberto Orci, Jeff Pinkner, Alex Kurtzman, Roberto Orci, Jeff Pinkner, James Vanderbilt. Tratto dal fumetto di Stan Lee e Steve Ditko
Produzione Avi Arad, Matt Tolmach
Genere Azione, SuperHero Movie, Reboot

Andiamo a caccia di ragni…

elespidePICCOLI EROI CRESCONO

Il regista Marc Webb ci regala il secondo capitolo della sua visione del famoso tessiragnatele, a due anni di distanza da un primo capitolo che ha diviso il pubblico in due fazioni, chi lo ha amato e chi lo ha subito detestato per l’aria troppo giovanile che si respirava intorno a questo nuovo Peter Parker (interpretato da Andrew Garfield).

Questo secondo capitolo reinterpreta molti di quegli elementi iconici che hanno caratterizzato il personaggio di Spider-Man, fondendo l’universo classico del fumetto assieme a quello più fresco che è l’Universo Ultimate della Marvel.

gwenDa questi due mondi riusciamo a notare molti richiami fedeli per quanto questo reboot voglia allontanarsi dall’eroe che conosciamo, per evitare lo spoiler estremo proverò a citare solo qualche chicca, ad esempio il cappotto verde di Gwen Stacy (Emma Stone), il look di Electro (Jamie Foxx) ispirato dalla sua versione Ultimate, la risata isterica di Green Goblin (Dane Dehaan) e per finire il costume sempre più fedele di Spider-man che acquisisce i grandi occhi bianchi che sono sempre mancati nelle precedenti pellicole.

Questo film si distacca dal precedente capitolo per i contenuti affrontati, come il tema dell’abbandono, del distacco e della crescita. Abbiamo un Peter Parker sempre giovane ma non più ragazzino, consapevole delle sue responsabilità.

tasm2LA TRAMA

Spider-man è ormai una figura di dominio pubblico, amata dalla propria città e perennemente impegnata tra la sua vita da eroe e quella da neo-diplomato.

I precedenti avvenimenti però (la morte del padre di Gwen) hanno portato a un suo conflitto interiore che lo portano a riflettere su quanto la sua vita segreta da eroe possa essere nociva per la sua fidanza Gwen Stacy.

Allo stesso tempo viene introdotto il personaggio di Max Dillon un impiegato con scarsissima autostima e con delle carenze affettive che lo portano a idolatrare le poche persone che paiono donargli delle piccole attenzioni, tra cui Spider-Man di cui diverrà fan accanito.

 In città però si vocifera della pessima salute di Norman Osborn che richiamerà in città il proprio figlio Harry Osborn per dargli in mano l’eredità della sua azienda (la Oscorp), il quale era stato allontanato anni fa per studiare all’estero, distaccandolo dalla famiglia, dalla propria città e dai propri amici, tra cui l’amico d’infanzia Peter Parker.

La storia pare procedere normalmente con l’introduzione dei personaggi fino a quando un incidente porta Max Dillon ad acquisire poteri elettrici facendolo quindi divenire una minaccia pubblica e richiamando sul campo proprio il suo eroe Spider-Man.

Volevi fare l’eroe? ORA NE DEVI PAGARE IL PREZZO!!!

122SPOILER ALERT

La trama è ispirata alle vicende narrate nel 1973, tra le pagine di The Amazing Spiderman #121-122, dove l’univeso dei fumetti Americani subì un grosso shock nell’affrontare la prima perdita di un personaggio principale, eventi ritenuti impensabili prima di allora.

Quest arco narrativo è stato definito anche come la fine della Silver Age e l’inizio dell’oscura Bronze Age. Un evento del genere ha caratterizzato per sempre il mondo dei fumetti, coniando addirittura termini come “The Gwen Stacy Syndrome“, per riferirsi ai tragici eventi delle partner dei vari supereroi.

Cosa mi piace dell’essere Spider Man?
Tutto

am

PRO E CONTRO

Partiamo dai pro per essere positivi, il film ha un ottimo sonoro, frutto dell’unione inaspettata di Hans Zimmer e Pharrell Williams, creando una colonna sonora che segue i film in ogni suo momento e azione, notevole la composizione audio nelle scene di combattimento di Electro, che ad un certo punto intanano un famoso motivetto sui ragni.

Gli effetti e i costumi sono stati studiati in maniera accurata, il look di Gwen come avevo accennato è ripreso dal fumetto come il costume stesso dell’eroe.

harry spiderA mio parere una menzione speciale va a Dane DeHann che ha proposto una sua interpretazione di Harry Osborn che non ci ha fatto mancare James Franco, donandoci un personaggio affascinante e intrigante al punto giusto.

Arrivando ai contro, purtroppo il film perde in molti punti l’effetto novità, la trama ha inserito dei personaggi forzati (come ad esempio Rhino) che potevano essere studiati in magliera più approfondita, non si inneggia alla novità, è un bel film ma si sono giocati il passato di Peter Parker troppo in fretta, lasciandolo in secondo piano rispetto alle altre vicende della piccola.

A mio parere la pellicola ha portato l’imprevedibile sullo schermo, è riuscita a ricreare un momento fondamentale per la crescita di Spider-Man con una tecnica di ripresa e poesia tale da strappare qualche sussulto alle persone sedute in sala, resta però il dubbio sulla prossima mossa del regista.

Amazing-Spider-Man-2-Official-High-Res-Banner

CONCLUSIONI

The Amazing Spider-Man 2 è un film interessante che ha bisogno però della visione del primo capitolo per farselo piacere davvero, vi sono ad esempio dei richiami di battute rispetto al primo che ho potuto riconoscere solo perché ho rivisto il primo la settimana prima. Interessante sarà il seguito del film che a mio parere prevederà uno Spider-Man più uomo e meno ragazzino e che a causa delle vicende di questo capitolo dovranno per forza portare all’introduzione di nuovi personaggi, conosciuti per chi segue il fumetto.

Il seguito del film è stato rimandato per dar spazio al suo primo spin-off su I Sinistri Sei, mentre è stata annunciato anche lo spin-off su Venom e forse nel 2017 uno su una protagonista femminile.

Restiamo in attesa e intanto aspettiamo l’uscita del blu-ray prevista per il 10 Settembre 2014.

TI È PIACIUTO IL FILM? ALLORA TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Fumetti

The Amazing Spider-Man: Omnibus – di David Michelinie e Todd McFarlane.

The Amazing Spider-Man – di Dan Slott e Humberto Ramos.

Film

The Amazing Spider-Man – di Marc Webb.

Kick-Ass – di Matthew Vaughn.

Kick-Ass 2 – di Jeff Wadlow.

Iron Man – di Jon Favreau.


The Amazing Spider-Man 2 – Blu-Ray
The Amazing Spider-Man 2 – DVD
The Amazing Spider-Man – Todd McFarlane
The Amazing Spider-Man – Dan Slott
The Amazing Spider-Man – Action Figure

LA NOSTRA PAGELLA: 8/10

Francis Leo Tabios

Antihero part-time, awesome designer & artist, gamer inside.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.