Recensione Cinecomic: V per Vendetta

Regia James McTeigue
Paese – Anno – Durata Usa – 2005 – 132 min
Stagioni/Episodi
Sceneggiatura Lana Wachowski, Andy Wachowski
Produzione Benjamin Waisbren, Lana Wachowski, Andy Wachowski
Genere Drammatico, Thriller, Azione

Voilà. Alla Vista un umile Veterano del Vaudeville, chiamato a fare le Veci sia della Vittima che del Violento dalle Vicissitudini del fato. Questo Viso non è Vacuo Vessillo di Vanità, ma semplice Vestigia della Vox populi, ora Vuota, ora Vana. Tuttavia questa Visita alla Vessazione passata acquista Vigore ed è Votata alla Vittoria sui Vampiri Virulenti che aprono al Vizio, garanti della Violazione Vessatrice e Vorace della Volontà. L’unico Verdetto è Vendicarsi… Vendetta… E diventa un Voto non mai Vano poiché il suo Valore e la sua Veridicità Vendicheranno un giorno coloro che sono Vigili e Virtuosi. In Verità questa Vichyssoise Verbale Vira Verso il Verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V.
da “V per Vendetta”

RICORDA SEMPRE IL 5 NOVEMBRE

v per vendettaIl Cinque Novembre è passato da pochi giorni e come ogni anno mi sono riguardato come da rito il film V per Vendetta di James McTeigue del 2005, tratto dall’omonimo e stupendo fumetto di Alan Moore per i disegni di David Lloyd del 1982. Sicuramente non è facile dire qualcosa di nuovo su quest’opera, e sinceramente non è neanche l’obbiettivo di questa recensione. Oggi vogliamo semplicemente rendere omaggio, come in questi giorni un po’ tutti sui vari social hanno fatto, ad un capolavoro di un grande maestro come Moore.

I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli…
– da “V per Vendetta”

LE PAROLE SONO IMPORTANTI I CAMBIAMENTI PURE

v per vendettaL’adattamento per il film è stato fatto dai fratelli Andy e Lana Wachowski, autori e registi della trilogia Matrix, i quali pur non dirigendo il film detengono nelle loro mani le vere redini della pellicola, attribuendo alle parole un ruolo fondamentale, come esplicitamente dichiarato dallo stesso V in più occasioni proprio all’interno della pellicola. Inoltre i due fratelli si soni presi molte libertà nell’adattare la storia, apportando non pochi cambiamenti e soprattutto semplificazioni. Questa è un’operazione comune, che spesso l’industria cinematografica impone v per vendetta
ai suoi prodotti, soprattutto quando questi sono derivati da un’opera molto complessa come di fatto lo è il fumetto di Moore. Oltre a questo, sicuramente c’è anche la volontà dei Wachoski di voler reinterpretare la storia originale, semplificarla ed adattarla al pubblico di massa. Ne viene fuori un film, che nonostante sia moralmente e tematicamente più banale rispetto alla graphic novel, è comunque molto bello ed appassionante, e che invoglia a leggere o rileggere il fumetto. Questo a mio avviso è sempre un gran pregio per un Cinecomic.

Le parole non perderanno mai il loro potere, perché esse sono il mezzo per giungere al significato e, per coloro che vorranno ascoltare, all’affermazione della verità.
– da “V per Vendetta”

VISIVAMENTE ECCELLENTE DAL RITMO COINVOLGENTE

v per vendettaLa trama penso (anzi sono sicuro!) sia conosciuta da tutti, fondamentalmente l’opera è una utopia negativa che vede la società moderna censurata e dispoticamente controllata, in cui non c’è niente di positivo. Dove Il potere politico-religioso è corrotto, e deve essere sfidato e spodestato. Qui si colloca l’anti-eroe V, che incarna questo spirito rivoluzionario e necessario.v per vendetta La bellissima Natalie Portman nei panni di Eavey e la convincente, anche se mascherata, interpretazione di Hugo Weaving nei panni di V, contribuiscono in maniera efficace ad una pellicola che è esteticamente molto curata con sprazzi di spettacolarità. v per vendettaI fan più accaniti e puristi del fumetto non hanno apprezzato il lavoro dei due fratelli, anche lo stesso Alan Moore si è completamente dissociato dal film, mentre invece l’illustratore David Lloyd ha più volte dichiarato di aver gradito la trasposizione cinematografica. Personalmente trovo che la verità stia probabilmente nel mezzo, con il film che si colloca alcuni gradini sotto rispetto al fumetto, ma resta un’opera visivamente eccellente e dal ritmo coinvolgente, che non mi stancherei mai di vedere, e che infatti ogni anno puntualmente mi rivedo.

C’è molto più della carne dietro questa maschera. C’è un’idea, e le idee sono a prova di proiettile.
– da “V per Vendetta”

CAPOLAVORO DA LEGGERE PER UN FILM DA GUSTARE

Non avete letto il fumetto? Leggetelo. Non avete visto il film? Guardatelo. Un film non totalmente promosso dalla critica che ha riscosso e riscuote tuttora un successo enorme tra il pubblico. Non c’è molto altro da dire su questa pellicola e su questo fumetto che non sia già stato detto, perciò spengete il pc o il telefono e andate a guardarvi o leggervi V per Vendetta, perché: Ricorda sempre il 5 novembre …

v per vendetta

TI È PIACIUTO IL FILM ? ALLORA TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Fumetti 

V per Vendetta – di Alan Moore e David Lloyd. ovviamente.

Watchmen – altro capolavoro di Moore, di cui trovate qui la nostra recensione.

The Killing Joke – ancora di Moore, altra imperdibile graphic novel.

Film

Matrix – dei fratelli  Wachowski, la famosa trilogia dagli sceneggiatori di questo film.

Watchmen – di Zack Sneyder, il film tratto dall’omonima graphic novel di Moore.

District 9 – di Neil Blomkamp, altro bellissimo e particolare film distopico di denuncia sociale.


V Per Vendetta – Blu-Ray
V Per Vendetta – DVD
V per vendetta
V for Vendetta
Maschera di V. dal film “V per Vendetta”

LA NOSTRA PAGELLA: 8.5/10

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.