Collezionismo: Gesebel, lo spazial-fumetto

Gesebel1Sinceramente basterebbe avere tra le mani alcuni albi della serie di Gesebel per rimirare le strepitose copertine dell’irraggiungibile Luigi Corteggi e convincersi alla fine di avere bisogno di possedere questa opera. Ma potrebbe sembrare tutto troppo semplice, quindi cerchiamo di conoscere meglio la storia di questo personaggio. Siamo sul volgere degli anni ’60, il duo Bunker-Magnus è impegnatissimo su tantissimi fronti (Kriminal, Satanik, Dennis Cobb e presto Alan Ford); i ritmi sostenuti danno vita ad una produzione oceanica, alla quale si aggiunge pure Gesebel. La protagonista alterna le proprie avventure oltre l’universo terrestre, in un nuovo composito mondo variopinto.  Il filo conduttore di fondo non è ben definito, vicissitudini variabili si susseguono fra tratti ironici e suggerimenti di chiara impronta erotica. La serie composta di soli 23 numeri vede lavorare fianco a fianco il collaudato binomio Bunker- Magnus solo per 6 numeri; dal seguente fino in fondo si susseguono Corbella e Corteggi senza per altro non riuscire a raggiungere i livelli dei precedenti. L’idea del colore per le pagine interne non aiuta rendendo grottesco il tutto. Il formato leggermente più grande del tascabile classico porta il prezzo dell’albo da 150 lire a 200 lire.


GESEBEL N.1
GESEBEL N.14
GESEBEL N.17

Editore Editoriale Corno
Autori Testi Luciano Secchi (Max Bunker) ed Erasmo Buzzacchi. Disegni Roberto Raviola (Magnus)
Prima pubblicazione febbraio 1966
Prima edizione italiana febbraio 1966
Formato 13 x 19 cm
Numero pagine 144 + copertina
Poster nessuno
Adesivi nessuno
Gadget nessuno
Reperibilità
Quotazione 2000 euro completa e in perfetto stato di conservazione

COSA DEVI SAPERE:

I numeri che compongono la serie sono 23, ma il vero scoglio da superare resta per ogni collezionista che inizia il famigerato numero 21, numero chiave per eccellenza. Aggiudicarsi la serie "pulita" dal rosa o il blu, e quindi non di resa, è un'impresa improba che si paga a caro prezzo. La serie integra in perfette condizioni non è uno spettacolo che si possa avere il piacere di vedere molto spesso, anche in rete o presso le mostre più blasonate. In aste di settore la serie è stata aggiudicata a cifre che oscillano tra 1600 e 2000 euro. Se sciolti il prezzo giusto per il 21 è all'incirca 300 euro, per il numero 1 150 euro. Di seguito una lista per avere più chiara l'opera e la difficoltà di reperibilità di ogni singolo numero espresso in stelline:
1 La corsara dello spazio ***
2 Minaccia nel cosmo **
3 E la Terra scoppiò **
4 La notte dei pipistrelli **
5 La setta nera **
6 Il Pianeta del mistero **
7 L'idolo di fuoco *
8 Nel mondo del nulla *
9 L'oppressione *
10 La nube del terrore *
11 Il mercato delle schiave *
12 Secessione galattica *
13 Homo sapiens *
14 Il dado è tratto *
15 Il piano di Agla *
16 Il pianeta spento *
17 Il grande Dark *
18 Attenzione galassia 1*
19 Le meteore di fuoco *
20 Lo strano raggio verde *
21 L'enigma del labirinto *****
22 Il tesoro impossibile **
23 Il ritorno di Brosk**

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.