Collezionismo: I serpenti

CONTEMPORANEITÀ

i serpenti 1Potrà sembrare una digressione azzardata, potrà apparire un parallelismo insensato, ma giuro che è la prima cosa che ho pensato quando ho conosciuto la serie a fumetti de “I Serpenti” pubblicato da Agena nel lontanissimo 1967. Andiamo per gradi.

I serpenti è una squadra formata da tre personaggi, tre esseri silenziosi che strisciano nel buio come implacabili rettili; l’uomo che attraverso il suo anello di fuoco lascia indelebili marchi sulla pelle e domina le volontà altrui con il suo sguardo magnetico, la donna che dotata di unghie avvelenate plasma i sensi delle inconsapevoli vittime, prede del suo potere e della sua bellezza.

i serpenti 2Infine c’è Peter il bambino, colui che conosce il segreto degli altri due e che padroneggia a dovere Kriss, un autentico serpente di doti e poteri incomparabili. Le avventure sono ambientate negli Stati Uniti, per la precisione a Madison, dove l’ispettore Frank Cooper è il disgraziato di turno che si occupa dei casi dove i nostri eroi sono coinvolti.

Ora, per tutti i nostalgici degli anni ’80…… A nessuno ricorda un altro assortimento di personaggi-mostri che si aggiravano per le tv italiane? Io ho pensato immediatamente a Bem il mostro umano, casualmente di poco più giovane della squadra dei serpenti.


VARTAN N.1 – VARTAN
ZORA LA VAMPIRA N.1 – ZORA LA VAMPIRA
ISABELLA N.0 – ISABELLA
LUCIFERA N.0 – LUCIFERA
VARTAN N.2 – VARTAN 2

Editore Agena
Autori Pier Carpi (testi) e Annibale Casabianca (disegni)
Prima pubblicazione settembre 1967
Prima edizione italiana settembre 1967
Formato 13 x 18 cm
Numero pagine 132 in b/n con copertine a colori
Poster nessuno
Adesivi nessuno
Gadget nessuno
Reperibilità
Quotazione La serie completa in ottime condizioni si attesta intorno ai € 400

COSA DEVI SAPERE:

Escono in tutto solo 7 numeri dal settembre 1967 al maggio 1968. I testi sono di Pier Carpi e i disegni di Annibale Casablanca. Questa collana, sicuramente interessante si è persa nella miriade di testate che l'anno preceduta e succeduta, affogandola nelle tenebre dei ricordi. Di non semplice reperimento, specialmente in condizioni ottime, ogni albo si paga carissimo, quasi mai inferiore ai 50€. Fortunato è chi riesce a scovarne una impeccabile e completa.

Riccardo Lucchesi

Tutto ha avuto inizio un giorno del 1988; ho comprato il numero 18 di Dylan Dog, Cagliostro! e non ho più smesso. Dylan ancora si trascina stanca, ma nel frattempo mi sono lasciato prendere la mano e ho invaso casa/e, non solo di fumetti ma ci ho messo un po' di sogni, di ricordi, di momenti, insomma ho misurato la mia vita tra pubblicazioni settimanali e mensili. E ora sono qua a scriverne per ricordarmi che ho fatto semplicemente la cosa giusta

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.