Report: Mantova Comics & Games 2017

Luogo Mantova
Data 24-25-26 febbraio
Prezzo del biglietto 11,00 euro
Games Ottima organizzazione, giochi di ruolo per tutti i gusti da provare in loco
Sito web ufficiale https://mantovacomics.it/

Come ogni anno l’appuntamento Lombardo con il mondo nerd non tarda ed io non posso esimermi dal presenziare. È ormai il quarto anno, ricordo con piacere l’ottava edizione della fiera ed ogni anno la affronto allo stesso modo. Girando metodicamente e sistematicamente gli stand ho ormai lasciato un percorso ben definito sul suolo mantovano, aspettando ore in sala editor, sedendo sulla stessa sedia ai workshop, mangiando il solito panino alla porchetta. A differenza di altre fiere per me Mantova è un rito. Eppure si cresce e quest’anno l’esperienza è stata totalmente differente…

VENTO PRIMAVERILE

Un freddo vento ci ha accolti a Mantova. Prendi il biglietto, stacca, timbro e sei dentro. 
Raggiungere il Palabam è semplicissimo
, anche per chi non conosce la città, le indicazioni del sito sono precise ed essenziali. Appena entrato mi coglie la stessa emozione di ogni anno: sono tornato nella casa dei nerdacci come me, al caldo tepore di fumetti e giochi.
Camminare tra gli stand 
non è mai stato semplice, lo spazio è poco e la gente sempre più. L’organizzazione dei privati è sicuramente funzionale, hanno il loro spazio per gestirsi e le compravendite – sempre numerose – sono agevoli.
Poco usato e molto al prezzo di copertina, Mantova si afferma come una fiera a fini distributivi. Difficilmente troverete volumi antichi o albi di difficile reperibilità, mentre Manicomix e compagni saranno ben forniti di materiale da catalogo. Se avete una buona fumetteria in città non spenderete molto, se non tra i soliti due stand che vendono nuovi a metà prezzo.
Ben diverso il discorso Games, sempre più forniti di giochi di ogni tipo con standisti disponibilissimi e aperti che giocheranno con voi o vi lasceranno giocare da soli senza obbligo di acquisto. I giochi in vendita sono molti e i prezzi decisamente accessibili: approfittate della dimensione della fiera per giocare con calma, difficilmente a Lucca potrete godere una ruolata come a Mantova.
L’atmosfera è sicuramente piacevole, devo dire che quest’anno ho trovato pochissimi attaccabrighe e molti appassionati che non disdegnano consigli o chiacchierate random.
Aumenta il costo d’entrata, un euro non troppo decisivo ma significativo. Su questo punto sta a voi decidere se la fiera vale il prezzo del biglietto in base alle vostre necessità… ma quali sono?

DOMANDA E OFFERTA

Come dicevo sopra Mantova è per me un rito. Ogni anno, quasi al millimetro, stessi stand, stessi ospiti, stesso programma. La cosa non mi disturba, arrivo in fiera pronto e posso girarla a 360 gradi in mezza giornata. Certo è che l’appuntamento fisso con il quartetto Mattia Ferrari, Marco Farina, Marco Merrino Ospite turnista mi ha decisamente fiaccato. Al mio primo anno dirigeva l’orchestra Uzzeo ma dalla nona edizione in poi è un ripetersi continuo e ossessivo delle stesse domande seguite dalle stesse risposte.
Se siete fan degli youtuber ospiti alla fiera avrete largamente modo di parlargli, se invece non vi interessa non sarete in alcun modo intralciati né dagli ospiti né dai loro fan. Il che è ottimo.

In conclusione: Mantova Comics offre, ancora una volta, la stessa portata. A me il piatto piace e lo assaporo sempre volentieri, sempre soddisfatto. Un occhio obiettivo, d’altro canto, non può non notare che la fiera non cresce né di numero né di qualità, mentre il biglietto lievita lentamente. Vedete voi, personalmente consiglio di andarci se è la prima volta mentre, se già ci siete stati, fatevi due conti e poi vedete voi. Se dovete fare più di 50 chilometri ve lo sconsiglio, spendereste meno in spedizioni comprando online.

PS: ho tralasciato i videogames. Soliti quattro schermi per provare due giochi e i soliti tornei. Come al solito gradevole la parte retrogaming, ottimo stimolo per gli appassionati.

LA NOSTRA PAGELLA: 7/10

Roberto Diglio

Sceneggiatore e, prima di tutto, accanito lettore di fumetti. Frequento la Scuola Internazionale di Comics, progetto e scrivo molteplici fumetti, studio storia e analisi della nona arte. Ogni tanto dormo e sogno di diventare un autore famoso tanto da farmi insultare da quei maledetti recensori. Nel frattempo recensisco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.