Report: ARF! 2015

Luogo Auditorium del Massimo, Roma
Data 22-23-24 maggio 2015
Prezzo del biglietto 6,00 € (biglietto singolo) – 12,00 € (abbonamento tre giorni)
Games /
Sito web ufficiale http://www.arfestiv.al/

IL RITORNO DELLA CULTURA DEL FUMETTO 

20150524_103324Come ogni lettore di fumetti sa bene, in Italia si porta avanti da anni una guerra segreta: una battaglia silenziosa spesso persa in partenza a causa delle più variegate e radicate motivazioni culturali. Sto parlando ovviamente dell’imbarazzante impossibilità di far comprendere, a chi non si è mai avvicinato al fumetto, che la narrazione per immagini sia un aspetto culturale importante che dovrebbe essere ormai dato per scontato e non sottovalutato o deriso sottobanco.

Diverse fiere italiane cercano da tempo di riportare l’attenzione sul lato “sano” del fumetto: il BilBOlBul bolognese, il Treviso Comic Book Festival sono le prime che vengono in mente, accompagnate di recente dal delicato equilibrio del Napoli Comicon e, in parte, da Lucca Comics & Games.
Spesso, però, la volontà di mostrare questa faccia della medaglia, si scontra con la necessità di far cassa e con l’assenza di finanziamenti.

ARF! ARF!

20150524_111712Roma è una città che sentiva il bisogno di un evento come l’ARF! da tempo. Uno spazio dedicato al fumetto, alla narrazione, agli autori, ai lettori e alle storie. Il festival è stato organizzato da cinque fumettisti, cinque persone che lavorano ogni giorno con questo mezzo espressivo, che ne conoscono problemi, punti di forza e caratteristiche: si tratta di Mauro Uzzeo, Stefano Piccoli, Daniele Bonomo, Paolo Campana e Fabrizio Verrocchi.

Il carattere della fiera è stato chiaro sin da subito. ARF! è stato pensato come un’occasione per far scoprire al pubblico gli aspetti meno conosciuti del fumetto. Quali sono gli elementi essenziali per costruire un fumetto? Come si stende una sceneggiatura? Chi sono le persone che lavorano affinché il pubblico possa avere, ogni mese, la propria scorta di letture? Quali sono le loro storie e le loro formazioni professionali?
Queste e tantissime altre domande hanno trovato risposta nei tre giorni di eventi, conferenze e workshop magistralmente organizzati e gestiti dallo staff.

20150523_100843

Le tavole di “Walker”, l’ultima opera di Gipi

Veniamo subito all’analisi dei punti di forza della prima edizione di ARF!.
L’Auditorium del Massimo è una location tranquilla, ben strutturata e piuttosto semplice da raggiungere attraverso la metro B e pochi minuti a piedi.
In quanto prima edizione, è stato possibile visitare stand, assistere agli incontri e godersi le mostre senza essere sommersi da una folla oceanica. Le presenze sono state soddisfacenti, la Sala Incontri è sempre risultata gremita e tutto ciò ha fornito i numeri giusti per garantire una seconda edizione il prossimo anno.
Inutile ripeterlo, gli incontri, le mostre e in generale le conferenze sono state la colonna portante della manifestazione, toccando gli ambiti più disparati dello storytelling, ma tenendo sempre il fumetto al centro dell’attenzione.
20150524_173945Perfetta l’area kids, che ha intrattenuto nel migliore dei modi decine e decine di piccoli lettori, con tanto di libreria tematica associata piena di volumi interessanti per giovani e meno giovani.
Gli ambienti condivisi hanno conferito al tutto un’atmosfera familiare: tra un impegno e l’altro, è stato incredibilmente naturale vedere autori e disegnatori, solitamente reclusi dietro gli stand degli editori e vessati dalle lunghe file e il poco tempo a disposizione, intrattenersi con i lettori per scambiare quattro chiacchiere e personalizzare loro volumi con dediche e disegni.
L’area dediche è stata ben organizzata e ben gestita, permettendo a tutti gli appassionati di ottenere la firma del proprio autore preferito o uno sketch dal disegnatore di turno.

COME ANDARE AVANTI

L'unica quota cosplay del festival

L’unica “quota cosplay” del festival

Partendo dal concetto che ARF!, per chi ama il fumetto, è già una fiera superiore a tantissime altre, vediamo cosa può essere migliorato, con la certezza che le seguenti osservazioni siano già state prese in considerazione e valutate attentamente dagli organizzatori.
Da ampliare e rendere leggermente meno dispersivo è il reparto espositori. Quasi quindici le case editrici partecipanti e circa quattro le librerie del fumetto presenti. Tuttavia, dopo il successo della prima edizione, è sicuro che molte fumetterie e altrettanti editori che non sono riusciti a intervenire in questa occasione si interesseranno di propria iniziativa il prossimo anno.
Ottimi gli interventi interattivi via Skype di Charlie AdlardJohn Canemaker. Si spera che il festival cresca molto e rapidamente, in modo da riuscire a ospitare dal vivo tanti altri autori internazionali.
Infine, in qualità di “festival autoprodotto“, si è sentita la mancanza di alcune realtà editoriali che vivono di autoproduzione. La presenza di nomi come Delebile, Teiera, Manticora, Mammaiuto e case editrici meno note come GRRRZ Comic Art Books o Canicola è auspicabile per le future edizioni.

20150522_115025

In fin dei conti, tutti gli aspetti che hanno bisogno di una spinta in più sono inevitabilmente legati al budget. ARF! è un progetto pensato e realizzato in circa sei mesi, il solo coraggio degli organizzatori per aver “osato” ideare un evento simile è sufficiente a promuoverlo a pieni voti. Il fatto che si sia concretizzato nella maniera migliore è un bonus non da poco.
La speranza è che ARF! possa crescere sempre più, mantenendo il suo imprinting iniziale e rafforzandosi nei numeri.
Terminiamo con un enorme ringraziamento all’organizzazione di ARF!. Non solo per averci fornito l’accredito stampa per seguire da vicino gli eventi in programma, ma anche e soprattutto per aver voluto anche noi di C4 Comic come media partner per questo straordinario passo in avanti per la cultura del fumetto in Italia.

C4 MATITE:

Marzio Petrolo

Appassionato e lettore di fumetti da più di un decennio. Affamato di fumetti intelligenti, bizzarri, magici, ermetici o almeno esoterici. Debitore a vita di Neil Gaiman e della sua prosa.

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna Risposta

  1. 3 novembre 2015

    […] stato presentato in questi giorni ARF! -Il Film, videoracconto della fiera romana omonima, tenutasi nella capitale qualche mese fa. Il […]

  2. 2 dicembre 2015

    […] divulgatori e studiosi del linguaggio fumettistico. Ma anche l’incredibile esperienza di ARF!, la nuova e promettente manifestazione romana dedicata esclusivamente al fumetto e, in generale, il […]

  3. 3 dicembre 2015

    […] scorso non ci siete potuti essere, ci sono due cose che potete fare. La prima è leggere il nostro report dell’edizione 2015, la seconda è consolarvi, ARF! sta […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.