Recensione Game: Bang! The Walking Dead

Editore/Distributore dvGiochi
Autore/Sviluppatore Emiliano Sciarra
Genere
Anno di pubblicazione 2015
Numero giocatori 4-7
Durata media ~ 1 ora
Contenuto della confezione 7 carte ruolo, 16 carte personaggio, 80 carte azione, 7 carte riassunto, 7 plance giocatore, 30 gettoni Salute, 1 regolamento

Prezzo 24,90 euro

NO ZOMBIE NO PARTY?

Non ci sono gli zombie. E non ci interessa. Lo chiarisco subito, perché la recensione che state per leggere prescinderà da questo aspetto. All’ultimo Lucca Comics & Games, quando si poteva provare il gioco allo stand dell’editore, ho sentito diverse persone lamentarsi di questo aspetto: andavano, si sedevano e, appena appuravano che «in un gioco ufficiale di The Walking Dead mancano gli zombie», perdevano interesse.


In realtà, non è neppure vero che non ci sono gli zombie. Non ci sono le pedine degli zombie, che è diverso. Ed è anche irrilevante, in quello che si presenta inequivocabilmente come un cardgame. Non dimentichiamo che questo non è «il gioco di The Walking Dead»: è Bang! The Walking Dead, che significa che stiamo giocando a una versione di Bang ripensata e riproposta con il tema The Walking Dead. Ecco perché dico che la recensione dovrà prescindere dalla presenza o meno di pedine zombie. Perché, dato come si presenta il gioco, degli zombie non ce ne frega niente. Nella stessa opera di Kirkman, da lui in primis definita «una grande commedia umana»gli zombie sono solo un pretesto per esplorare la psicologia umana.
Ciò che interessa ben di più sono le carte di buona fattura e le illustrazioni di Charlie Adlard, disegnatore della serie a fumetti, che danno al gioco una apprezzatissima coerenza con l’universo creato Robert Kirkman. Come sempre l’utilizzo di bustine protettive è consigliato sul lungo termine, ma il fatto che si possano giocare un buon numero di partite senza che le carte si distruggano è sicuramente un punto a favore della qualità dei materiali.

SEMPLICE…

wd_bang_prshot_webLe meccaniche di gioco, ben note a chi già sa giocare Bang, regalano un’esperienza divertente nella quale il numero di ruoli utilizzabili cambierà a seconda del numero di giocatori. La componente fissa sarà la presenza di un Leader, che i Sopravvissuti – quando giocheranno – avranno il compito di proteggere e i Salvatori dovranno invece uccidere, e di Hilltop, che vincerà soltanto se rimarrà l’unico giocatore in vita. Ciascun partecipante avrà dunque un ruolo, che rimarrà segreto fino al momento della morte: soltanto il leader rivelerà la sua carta a inizio partita, così che il gioco si sviluppi sul tentativo di intuire chi sia un proprio compagno e chi un avversario. Ogni giocatore, oltre al ruolo, avrà anche una carta personaggio: queste saranno sorteggiate – al pari dei ruoli – e ognuno disporrà di un proprio peculiare potere e un diverso numero di punti ferita. Essendo le carte personaggio ben 16, si intende come la rotazione dei personaggi permetta una notevole varietà di gioco.
L‘action si svilupperà nel turno del giocatore, che aprirà il proprio turno con una fase di pesca durante la quale l’alea farà inevitabilmente il suo corso, ma senza comunque influenzare troppo pesantemente lo svolgersi del gioco. Seguirà una fase nella quale si dovrà decidere se attaccare uno degli altri giocatori, equipaggiare vari item o giocare carte che dovranno essere scartate dopo l’utilizzo. La durata della partita è variabile, ma di solito si riesce a finire entro un’oretta.

… MA POTENZIALMENTE PROFONDO

boxBang! The Walking Dead è un gioco più che godibile sia per i giocatori alle prime armi sia per chi cerca un’esperienza di gioco più profonda. L’unica nota importante da sottolineare è che, pur svolgendosi la partita a ruoli coperti, quando si gioca tra persone poco esperte conviene adottare una tattica piuttosto scoperta nel proteggere – o attaccare – il leader che non giocare in bluff. Questo perché, se si è gli unici al tavolo a cercare a un livello di gioco più profondo mentre tutti gli altri sparano danni in faccia agli avversari dichiarati, il fatto che i vostri danni in bluff vadano verso il bersaglio sbagliato rischia di compromettere seriamente la partita.
Nel complesso dvGiochi offre un prodotto di buona fattura, divertente, facile da apprendere ma capace anche di conoscere una sfumatura più impegnativa. Va da sé che quasi venticinque euro per un cardgame sono una cifra che fa storcere il naso, ma se siete fan di The Walking Dead sarà un’ottima occasione di giocare con i personaggi della serie di Robert Kirkman e Charlie Adlard. Se siete anche un fan di Bang!, diventa senza dubbio un acquisto consigliato.


DV Giochi – Bang! The Walking Dead
BANG!
BANG! Wild West Show
BANG! La Pallottola – Edizione De Luxe
DV Giochi – Bang! La Valle delle Ombre Gioco da Tavola



C4 MATITE:



Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.