Recensione: 666 – Il male dentro

Editore Shockdom
Autori Prenzy (disegni), Akab, Marco Taddei, Officina Infernale, Squaz, Alex Crippa, Davide La Rosa
Prima pubblicazione 2015
Prima edizione italiana 2015
Formato 17×24 cm, copertina flessibile
Numero pagine 64 (colori)

Prezzo € 10,00

Benvenuta nella Sezione K.
Qui è dove obblighiamo i nostri nemici a parlare.
Confessa, cavalletta!
Dove hai nascosto la bomba?!
– Da “Sezione K”, di Alex Crippa, in “666 – Il male dentro”

6 SCENEGGIATORI, 6 STORIE, 6 STILI

Che cos’è il male? Francesco “Prenzy” Chiappara chiede a sei sceneggiatori italiani (Akab, Marco Taddei, Officina Infernale, Squaz, Alex crippa e Davide La Rosa) di spiegarlo in poche pagine. Loro rispondono presente, riuscendo – chi più, chi meno – con una sintesi ammirabile a convogliare ciascuno il proprio messaggio, permettendoci di ammirare la capacità di Prenzy di adattarsi allo stile e alla storia che ognuno di loro propone.

cover6661 DISEGNATORE

I risultati sono sbalorditivi: Prenzy mostra una notevole abilità nel balzare da uno stile all’altro, tanto da dare l’impressione, a primo impatto, che ciascuna storia sia disegnata da un autore diverso. Dalle tinte più cartoon alle tavole più astratte, ogni racconto ha il proprio stile e ogni tratto il proprio fascino, puntualmente collegato alla vicenda narrata.
Le storie sono brevi ed è chiara la volontà, che del resto Prenzy mette in chiaro già nell’introduzione, di eliminare ogni racconto del superfluo, così che le vicende possano concentrarsi sul solo, vero soggetto di ogni storia: il male. La scelta, che potrebbe far storcere il naso ai puristi della narrazione classica sviluppata attorno a personaggi minuziosamente caratterizzati e vicende costruite attorno a un impianto ben definito, è insomma da considerarsi come vero e proprio fulcro di un’opera che nasce e muore dichiaratamente attorno alla rappresentazione – ultrasintetica – di un concetto molto difficile da affrontare indipendentemente dal numero di pagine che vi vengono dedicate.

666 – Il Male Dentro non è adatto a tutti i palati, è un oggetto coraggioso, un esperimento folle, indirizzato a un pubblico maturo artisticamente, in grado di apprezzare anche una versione non esattamente convenzionale del fumetto
– Da “666 – Il male dentro”, introduzione

MOLTI POTENZIALI LETTORI

666 – Il Male Dentro è un’opera che lascia moltissimo al non detto, un fumetto che chiede esplicitamente al lettore di dare una propria interpretazione di ogni racconto e che risulta, in fin dei conti, fedele a ciò che promette. Piccola nota stonata, per quanto sia innegabile che il valore di un’opera non si misura esclusivamente in funzione del tempo che si impiega per fruirne, il prezzo risulta probabilmente un po’ alto a raffronto del quarto d’ora che si impiega per leggere le sei storie.
A conti fatti, 666 – Il male dentro si presenta apertamente al lettore e mantiene la parola data, offrendo sei diverse declinazioni di un tema delicato e affascinante, corredate da altrettanti esercizi di stile spesso in grado di farvi sgranare gli occhi.


666. Il mare dentro
Y&M – You and Me
Drizzit. Le origini
Drizzit. Quel demone che non ti aspetti
Drizzit e il tesoro del drago

C4 MATITE:

Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. 24 settembre 2015

    […] l’esordio avvenuto con 666 – Il Male Dentro di Francesco “Prenzy” Chiappara, prosegue la collaborazione tra la casa editrice […]

  2. 12 novembre 2015

    […] della collana Fumetti Crudi da dove sono usciti fuori graphic novel come 666-Il male dentro e il recente […]

  3. 6 febbraio 2017

    […] sia dei disegni sia dei testi, dopo la partecipazione come sceneggiatore a uno degli episodi di 666 – Il male dentro di […]

  4. 6 settembre 2017

    […] portato avanti la sperimentazione personale su colore e stile iniziata con “666 – Il male dentro“. Questa volta cimentandomi su due storie molto più ampie e sfruttando questa tecnica per […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.