Recensione: A Panda piace… Fare i fumetti degli altri (e viceversa)

Editore Panini Comics
Autori Giacomo Bevilacqua (contributi di numerosi autori italiani elencati nella recensione)
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana 2014
Formato 18×26 (brossura, b/n e colori)
Numero pagine 64

Prezzo 6,90 €

A Panda Piace

“Ecco, noi non siamo esseri del tutto inanimati,
ci animiamo grazie a due forze,
quella dei nostri autori,
e la vostra, di voi che ci leggete”

– Panda

A NICHOLAS PIACCIONO… LE COLLABORAZIONI

Ho un debole per le collaborazioni in ambito artistico: vedere più firme che apprezzo lavorare sulla solita opera mi ha sempre entusiasmato. Se poi l’opera in questione è un fumetto che racconta le avventure di Panda e le suddette collaborazioni riguardano nomi come Zerocalcare, Donald Soffritti, Leo Ortolani, Sio, Gipi, Ale Giorgini, Silver, Roberto Recchioni, Federico Rossi Edrighi, Nicola Righi, Emiliano Pagani e Daniele Caluri, capirete bene perché, al Day 1 del Lucca Comics & Games 2014, quando ancora regnava qualcosa di molto simile alla calma, ho fatto visita allo stand Panini per assicurarmi lo speciale dedicato al Panda più amato d’Italia.

MOLTO PIÙ CHE DIVERTENTE

Partiamo dalla fine: Giacomo Bevilacqua, autore della maggior parte delle storie contenute nel volume, riesce anche questa volta a farci divertire. Questa storia, però, non è solo divertente. Oltre ad essere abilmente costruita attorno a diverse vicende senza però mai apparire come una mera forzatura che faccia rientrare tutti i contributi in un’unica trama, questa vicenda del Panda regala al lettore numerosi riferimenti al mondo dei balloon e, in generale, alla pop culture. Da Kenshiro a Naruto, dai cartoni Disney a giochi di società che hanno segnato l’infanzia di molti di noi, passando per Calvin & Hobbes, supereroi Marvel e DC, personaggi del web. Il nostro beniamino bianco e nero vestirà ad esempio i panni di Iron-Panda, Bat-Panda, Uomo-Panda, conoscerà il  DrJoker e il Dottor Culocane, farà visita a Paperopoli, vedrà in azione Rat-Man. Ma non è finita qua: in fondo, per ora siamo solo passati da “buon fumetto” a quella che, in gergo, viene solitamente definita “una figata”.
A rendere questo volume un must è la capacità di Bevilacqua di trasmettere, tra una risata e un riferimento, messaggi fondamentali per la vita stessa del fumetto. “A Panda Piace… Fare i Fumetti degli Altri (e Viceversa)” è una pubblicazione che a tratti parla di se stessa e del proprio genere, uscendo a testa alta da quel campo minato che è il metafumetto. Panda ci ricorda in modo leggero ma al tempo stesso incisivo la pari dignità tra diversi mezzi di espressione, le responsabilità dell’autore, l’autonomia del personaggio letterario.

imagesAGGIUNGI UN POSTO IN MENSOLA, CHE C’È UN VOLUME IN PIÙ!

Insomma, questo albo è davvero uno di quei pezzi che non dovrebbero mancare nella vostra libreria. L’introduzione di Ortolani è al tempo stesso divertente ed emozionante, la storia di Zerocalcare è una perla, la chiusura di Silver esilarante. Fantastici i disegni di Soffritti, appaganti le illustrazioni di Gipi, Recchioni e Rossi Edrighi, significativi gli spunti di riflessione. E sottolineo la parola spunti: per quanto ci faccia capire quanto ci sia dietro (e dentro) al mondo del fumetto, il buon Panda non vi chiede certo di mettervi a ragionare sui massimi sistemi.
Insomma, “A Panda Piace… Fare i Fumetti degli Altri (e Viceversa)” è davvero un libro ben riuscito e Panini Comics lo propone ad un prezzo adeguato: il mio consiglio è quello di non farvelo sfuggire.


A Panda piace… fare i fumetti degli altri (e viceversa)
A Panda piace… fare i fumetti degli altri (e viceversa) – Ebook
Il primo grande libro di: «A Panda piace»
Il primo grande libro di A Panda piace – Ebook
A Panda piace l’avventura 1. Curiosità – Ebook



LA NOSTRA PAGELLA: 8.5/10



Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. 12 maggio 2015

    […] gli ospiti ricordiamo anche Sergio Algozzino, Zerocalcare, Tuono Pettinato, Silvia Rocchi, e Giacomo Bevilacqua, alcuni dei quali terranno interessanti laboratori pensati per un pubblico adulto. I workshop […]

  2. 17 agosto 2015

    […] sito d’informazione videoludica multiplayer.it e Giacomo Keison Bavilacqua, l’autore di A Panda Piace. Il papà artistico di Panda ci ha deliziato con le sue tavole-recensioni dedicate ai giochi più […]

  3. 13 aprile 2016

    […] della casa editrice di Modena: da Conan a Vampirella, da Nirvana a Cinque allegri ragazzi morti, da A Panda piace alla collana […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.