Recensione: Avventure di un uomo in pigiama

Editore Tunuè
Autori Paco Roca
Prima pubblicazione Ottobre 2014 – Astiberria Ediciones – Colección Sillón Orejero
Prima edizione italiana Aprile 2015 – Collana Prospero’s Book Extra #16
Formato 19.5 x 27 cm cartonato
Numero pagine 80 a colori

Prezzo 14,90 euro

Credo che il motivo che mi spinge a iniziare un nuovo progetto…
sia lo stesso che spinge una persona cresciuta selvaggia a tornare nelle foreste…

BILANCI

Lavorare da casa cambia radicalmente le abitudini di una persona, ne modifica tutti i tempi. Il vestito diventa un optional pigiama 1fastidioso, perché alla fine non ci sono meeting da attendere, persone da incontrare, posti dove andare. Il tuo computer è li davanti a te e tutto quello che devi fare e metterti davanti allo schermo luminescente e cominciare a creare. Certamente se ti chiami Paco Roca e il tuo lavoro è quello dell’artista, la situazione si complica notevolmente.
Aggiungi all’impasto la tua vita quotidiana e i ricordi da miscelare alla infinita e delicatissima rete di collegamenti che sottendono al processo creativo, e il gioco è fatto. Dopo Rughe (2008), e Memorie di un Uomo in Pigiama (2011), Tunué presenta questo interessante Avventure di un Uomo in Pigiama, raccolta di storie brevi in cui l’autore si racconta: infanzia e famiglia, visioni, miserie e vittorie di un artista che vive e lavora. Prevalentemente in pigiama.

PENNELLATE DA IMPRESSIONISTA

Colpi di pennello rapidi su una tela bianca e come risultato tante tessere di un variopinto puzzle. Eppure non è una operazione facile da portare a termine, perché il risultato finale rischia di risultare scollegato e vagamente fine a se stesso. Oltretutto stiamo parlando di vignette pubblicate nella sezione comics de El Pais Semanal, uno spazio dove l’autore parla in libertà di quello che gli passa per la mente.
Di fatto, però, questapigiama 3 erraticità nelle argomentazioni diventa la vera forza del volume. Diversamente da altri autori, infatti, il taglio che Roca dà alle proprie storie è quello dell’editoriale breve: poche immagini significative che riescono a descrivere in poche vignette tanto la situazione sociopolitica del Paese, la Spagna in questo caso, quanto i dubbi e le perplessità di un artista nei confronti del proprio lavoro, presente passato e futuro. Ogni singola storia, ogni pennellata, riesce ad avere un senso anche singolarmente ma contemporaneamente va a formare “il quadro”, il racconto per immagini, che l’autore fa di se stesso.
Belle le scelte cromatiche che si basano su morbidi colori pastello spalmati placidamente sulle pagine: dai toni caldi dell’arancio e del giallo, associati spesso alle vicende di famiglia ed ai ricordi di infanzia, si arriva fino al blu ed al grigio scuro, associati più alla attualità e alle piccole miserie quotidiane. L’assenza di un rigido schema d’uso del colore crea nel volume un delicato effetto caleidoscopio che invoglia il lettore a voltare pagina e vedere cosa troverà a quella successiva. Il tratto è quello tipico dell’artista, caratterizzato da personaggi stilizzati e fortemente espressivi che diventano protagonisti assoluti di ogni storia. Come accennato, il tono narrativo è quello dell’articolo giornalistico, asciutto e  diretto, indispensabile per riuscire a dire tutto quello che si deve in poche, pochissime vignette. Ironia e sorrisi, a volte amarognoli, non mancano mai e rendono la lettura estremamente piacevole e stimolante.
Una doverosa menzione per la traduttrice Ilaria Fiorella, che ha profuso un lavoro enorme nel tradurre ed adattare il linguaggio tipico del giornalismo iberico perché fosse fruibile al pubblico italiano.

pigiama 2

FACILE E DIFFICILE

Avventure di un Uomo in Pigiama di Paco Roca, edito da Tunué, è un oggetto intrigante, e incidentalmente parla di Paco Roca. L’autore AVVENTURE PACO ROCA - COVERpresenta spaccati di vita fatti di dubbi, ricordi e situazioni che, una volta o l’altra, tutti noi abbiamo vissuto almeno una volta. Un fumetto per tutti che si apre a vari livelli di lettura, dove il lettore casuale apprezzerà le battute sagaci e lo stile “facile” di Roca, e il più attento potrà godere della delicata vena ironica che lega ognuna delle storie della raccolta, che si parli della crescente egemonia politica tedesca in Europa o di come la carta trasparente da cucina sia di fatto una trappola mortale per il maschio medio.
Tunué presenta questo oggetto come seguito di Memorie di un Uomo in Pigiama, ma per leggere e apprezzare questo fumetto non è indispensabile conoscere il suo predecessore. È possibile che dopo aver letto Avventure di un Uomo in Pigiama (ma l’effetto sarà più potente con Rughe) sarete pervasi da una irrefrenabile voglia di comprare anche le altre opere di Paco Roca…ma è un piacevole effetto collaterale. Buona Lettura


Avventure di un uomo in pigiama
Rughe
Il faro
Le strade di sabbia
Memorie di un uomo in pigiama

C4 MATITE:

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.