Recensione: Crossology

Crossology banner

Editore Crossover Gangbang
Autori Francesco “Paul Izzo” Polizzo, Stefano Rapone, Andrea “Zio-P” Poli, Alex Agni, Cristiano Brignola, Marco Della Verde, Marco Carl Generoso, Fausto Sin Carotti, Federico “Peteliko” Pugliese, Emilio “Caccaman” Battiato e LVCE 180
Prima pubblicazione Ottobre 2015
Prima edizione italiana Ottobre 2015
Formato 17 x 24 cm spillato
Numero pagine 48 a colori
Prezzo 6,00 euro

Per farla breve, il mondo ha tirato le cuoia

UNA VERA ANTOLOGIA

CrossologyCrossology (antologia): dopo un anno di vita Crossover Gangbang dà alla luce Crossology, un’antologia di storie autoconclusive che mette in mostra la varietà di stili ed abilità del collettivo. Draghi e cavalieri, mondi di metallo, uomini surreali: poliedricità, qualità e un certo senso per la provocazione pervadono le 48 pagine di questo volume, contenente storie create, tra gli altri, da Francesco “Paul Izzo” Polizzo, Stefano Rapone, Andrea “Zio-P” Poli, Alex Agni, Cristiano Brignola, Marco Della Verde, Marco Carl Generoso, Fausto Sin Carotti e abbellito da una copertina di Federico “Peteliko” Pugliese e da illustrazioni di Emilio “Caccaman” Battiato e LVCE 1807.
Crossology racchiude l’essenza di Crossover Gangbang e la volontà di questo collettivo di creare ottimi fumetti senza limiti di genere e stile.

UN MIX ETEROGENEO

Crossology non solo raccoglie storie del collettivo ma mischia in modo molto piacevole svariati generi e diversi stili. Si passa da Sangue bollente, di Francesco Polizzo e Giacomo Pilato, che ricorda molto i vampiri a Kreator, di Marco Della Verde e Fausto Carotti, che si insinua come una sorta di riadattamento del celebre romanzo di Mary Shelley intitolato Frankenstein. Knight di Stefano Rapone propone una storia fantasy, mentre Qualcosa di mordace di Marco Generoso e Alessio Cannova ci trasportano nel surrealismo, i disegni ricordano i quadri del pittore belga René Magritte. In Charles & Snoop, chiaramente ispirato ai celebri personaggi dei Peanuts, Zio-P riesce, con disegni minimali ma efficaci, a portare un momento di profonda riflessione. L’età del punk, di Cristiano Brignola e Alex Agni, trasporta il lettore nei bassifondi di una non meglio identifica città dove prende vita il punk tra ambientazioni lugubri e personaggi che di umano hanno veramente poco.

Crossology 2

CONCLUSIONI

Il volume del collettivo Crossover Gangbang, che ha recentemente cambiato nome in Masnada, racchiude al proprio interno storie che erano già state pubblicate su Verticalismi, piattaforma grazie alla quale è nato questo gruppo, o altre riviste. Grazie all’autoproduzione è nato Crossology che, alla luce degli ultimi cambiamenti, sembra essere un vero e proprio testamento dell’ormai ex Crossover Gangbang. Questo albo piacerà a tutti coloro che cercano qualcosa di non convenzionale, un fumetto che difficilmente può essere pubblicato da un editore. Spero che questi ragazzi continuino a divulgare questo volume anche alle prossime fiere del settore e mi sarei felicissimo di trovare una raccolta simile, ma non a scopo di lascito, anche per il neonato Masnada.




LA NOSTRA PAGELLA: 7.2/10



Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 14 maggio 2016

    […] nuove uscite, anche tutti i “vecchi” fumetti targati Crossover Gangbang (gliAngoli, Crossology, My little antichrist, Marco Travaglio zombi, Vedic […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.