Recensione: Diabolik anno LV #9 – Come una pantera

Editore Astorina
Autori Mario Gomboli, Andrea Pasini e Michele Iudica (soggetto), Diego Cajelli (sceneggiatura), Matteo Buffagni (disegni), Giorgio Montorio e Luigi Merati (chine) e Matteo Buffagni (copertina)
Prima pubblicazione 1 settembre 2016
Prima edizione italiana 1 settembre 2016
Formato 12 x 17 cm
Numero pagine 120 in bianco e nero

Prezzo 2,50 euro

diabolik-come-una-pantera-fronte

…E seduto al posto di Stefano Moran ci sarai tu.

UNA VACANZA SERENA

Diabolik ed Eva Kant si trovano, sotto mentite spoglie, in un villaggio turistico della Repubblica di Roseland dove Stefano Moran, un facoltoso uomo d’affari, sta passando le proprie vacanze. Il Re del terrore sta studiando tutti i movimenti e i comportamenti dell’imprenditore per potersi spacciare per lui una volta tornato a Clerville.

Tutto sembra procedere secondo i piani ma durante un’escursione succede un imprevisto. Il pulmino che sta trasportando i villeggianti presso le cascate viene intercettato da un gruppo di ribelli che sequestra tutti i passeggeri. Da questo momento i piani di Diabolik vengono completamente stravolti al punto che…

UNA STORIA DIVERSA

014 Pantera-BtIn questa storia Diabolik si trova a dover salvare la vita a sé e a tutto il gruppo di vacanzieri. L’albo racconta tutti gli stratagemmi e inganni che il Re del terrore mette in atto per poter sconfiggere i sequestratori. Il furto di un gioiello prezioso non è al centro della trama ma le vicende narrate sono comunque interessanti da leggere.

Il tema del sequestro di villeggianti conferisce alla storia una piega moderna e attuale. I Liberatori, questo il nome del gruppo paramilitare che lotta per l’indipendenza della propria nazione dagli occidentali, mostrano tutta la loro ferocia fregandosene dei diritti umani e della vita delle persone.

Parlare di attualità attraverso i fumetti è una nobile causa che, a mio avviso, dovrebbe essere presa in considerazione più spesso per sensibilizzare i lettori sui problemi che attanagliano questo mondo.

Diabolik - Come una pantera retroCONCLUSIONI

Questo albo dà al lettore la possibilità di passare venti minuti di suspense e brivido. Tutto è sempre in bilico fino alla fine. Diego Cajelli, lo sceneggiatore della storia, è riuscito a fare un mix tra un classico del fumetto e un problema attuale. I disegni di Matteo Buffagni sono azzeccati, i tratti riescono a rappresentare al meglio i tratti tipici africani. La copertina, realizzata dallo stesso Matteo Buffagni, mi è piaciuta moltissimo e la ritengo molto azzeccata per la storia.

Ritengo che questa sia una storia da leggere. Probabilmente non lo consiglierei ai neofiti perché penso sia più opportuno iniziare ad approcciarsi al mito di Diabolik leggendo una storia più classica. Sinceramente era parecchio tempo che non leggevo una storia avvincente e attuale come questa.


DIABOLIK (1) – Il re del terrore (Fumetti): Il re del terrore
Diabolik. Ediz. limitata
Diabolik. I numeri 1
Diabolik. Il librone nero
Diabolik. Per amore di Eva

C4 MATITE:

Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.