Recensione: Dylan Dog #345 – Gli spiriti custodi

Editore Sergio Bonelli Editore
Autori Angelo Stano (copertina), Sergio Gerasi (disegni), Luigi Mignacco (sceneggiatura)
Prima pubblicazione Giugno 2015
Prima edizione italiana Giugno 2015
Formato 16×21
Numero pagine 98

Prezzo 3,20

…Se dovrò interagire con degli spettri, almeno avrò vicino qualcuno che sa come comportarsi.
– da Dylan Dog #345

FOTO DI FAMIGLIA

Una copertina che meglio si adattasse alla sceneggiatura scritta da Luigi Mignacco, Angelo Stano non poteva proprio disegnarla. Una sorta di foto famigliare stile Addams family con l’indagatore dell’incubo seduto al centro degli spiriti custodi cui si rifà il titolo dell’albo. Di che tratta dunque il #345 di Dylan Dog? Senza anticiparvi troppo della trama sappiate che Dylan si troverà a cooperare con i fantasmi che infestano la casa della sua cliente per salvare da morte certa il marito infedele dell’avvenente assistita. Saranno gli spettri dunque l’elemento dell’incubo di questo albo. State pensando ad Anna Never? Toglietevela dalla testa, nel bene e nel male. L’albo preso in analisi per certi versi ne risulta quasi la parodia. Alle storie cupe e tragiche raccontate dai silenzi solenni degli spettri si sostituiscono fantasmi che scherzano sul modo in cui sono morti e che si prendono tutto fuorché sul serio.

SERGIO GERASI

Dylan Tv2Sergio Gerasi merita un paragrafo proprio all’interno di questa recensione. Il suo tratto è forse uno dei migliori della scuderia dylaniata e Bonelli in genere. Ogni volta che si tratta di fantasmi viene abbastanza spontaneo il confronto con il signore delle ombre Corrado Roi. Ogni volta che si affronta questo confronto è praticamente impossibile uscirne interi con le ossa al loro posto iniziale. Sappiate che non solo Sergio Gerasi esce alla grande dal confronto ma pone un nuovo canone più moderno (non per questo meno suggestivo) della raffigurazione degli spiriti e degli interni. Gran parte dell’albo è infatti ambientata all’interno della casa di famiglia Crawley. La rivoluzione in atto su Dylan Dog tocca quindi non solo i personaggi principali ma anche il modo di presentare il paranormale.

UNA STORIA NON ALL’ALTEZZA DEI DISEGNI

Nota carente dell’albo è sicuramente la trama: se da una parte abbiamo un nuovo modo di rappresentare i fantasmi e gli interni, dall’altra abbiamo una storia di fondo piuttosto debole. Sembra quasi che Mignacco abbia realizzato un contesto più che ottimo ma non sia riuscito a costruirci sopra una vicenda davvero valida. Se difficilmente ci dimenticheremo dei simpaticissimi fantasmi di casa Crawley, molto più facilmente dimenticheremo della ragione per la quale si sono manifestati. La debolezza della trama viene accentuata dal rapporto con i disegni fuori categoria di cui abbiamo parlato sopra. Può darsi che questa debolezza di trama sia dovuta al desiderio da parte dell’autore di fare in modo che il lettore si concentrasse maggiormente sul “nuovo canone dei fantasmi“.

Dylan tav1UN FUMETTO CONSIGLIATO

Questo Dylan Dog #345 vale dunque l’acquisto? Nel complesso direi proprio di sì. I disegni di Sergio Gerasi riuscirebbero tranquillamente da soli a portare sulle spalle l’intero albo, tuttavia c’è di più. Per quanto la trama di fondo sia debole, come ho sottolineato più volte, ha il pregio di aver inscenato qualcosa di nuovo e di ironico. L’ironia è, come più volte ha dichiarato Tiziano Sclavi, un elemento imprescindibile per l’indagatore dell’incubo. Andate dunque serenamente in edicola ad acquistare questo fumetto, i vostri occhi ne godranno e sicuramente vi farete anche qualche sana risata in leggerezza.


DYLAN DOG
Dylan Dog. Mater Morbi
Dylan Dog. Il sorriso dell’Oscura Signora
Dylan Dog. Cronache dal pianeta dei morti
Collezione Dylan Dog n. 1-270 prima edizione

C4 MATITE:

Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 15 giugno 2015

    […] in edicola potete ancora trovare Gli spiriti custodi, albo mensile #345 di Dylan Dog (recensione QUI)  disegnato dal bravissimo Sergio Gerasi, l’autore di In inverno le mie mani sapevano di […]

  2. 8 ottobre 2015

    […] Pellizzon. Il primo è un fumettista che ha realizzato albi per Sergio Bonelli Editore (Le Storie, Dylan Dog), ReNoir (G&G, Le Tragifavole) e ha collaborato ai progetti Rourke, Lazarus Ledd, Trigger, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.