Recensione: Il cavaliere inservente – Episodio 1

14191532_10209361818555460_2487963_o

Editore Mammaiuto
Autori Francesco Guarnaccia
Prima pubblicazione 19 settembre 2016
Prima edizione italiana 19 settembre 2016
Formato Webcomic
Numero pagine 10
Prezzo non precisato

Ce ne sono di cose strane in questo regno …

È NATA L’AVVENTURA

Mentre aspettiamo il secondo episodio, soffermiamoci a parlare della nuova serie creata dal prode giovine Sir Guarnaccia. Il Cavaliere Inservente ha iniziato le trasmissioni il 19 settembre su Mammaiuto.it, sito del collettivo di cui fa parte l’autore, e per il momento non ha una cadenza fissa.

Prima pagina - testi e disegni di Francesco Guarnaccia, su www.mammaiuto.it

Prima pagina – testi e disegni di Francesco Guarnaccia, su www.mammaiuto.it

La prima lettura di questa web comic è avvenuta in presta mattina, nel momento massimo di tranquillità e silenzio. La prima cosa che ho notato è il ritmo: il tempo di lettura si snoda per 10 tavole e si rivela di durata pressoché perfetta per una lettura su device, come smartphone o tablet. Questa velocità è sorretta dall’impostazione verticale dei disegni e dalla colorazione per gradienti, in cui i colori sfumano dal tono più chiaro a quello più scuro, e viceversa dall’alto verso il basso, suggerendo così la direzione dello scorrimento e spingendoci a scrollare la pagina proseguendo con la narrazione. Il disegno è cartoon, grottesco e bidimensionale con l’inchiostrazione digitale a linea chiara che imita la ruvidezza della matita.

La verticalità ci è inoltre suggerita dalla regia: le inquadrature variano fra tre tipi – leggermente dall’alto, frontale e, speculare alla prima, dal basso – spalmandosi sulla porzione orizzontale di tavola concessa di volta in volta dal monitor del dispositivo su cui stiamo leggendo. Il lato negativo di questo tipo di regia costante, unita al disegno senza tridimensionalità, è il rischio in alcuni punti di una possibile monotonia e, a volte, poca chiarezza nella lettura, anche per via dei numerosi dettagli che riempiono lo spazio. In questo caso, il colore è stato usato in modo da separare i vari elementi e da aiutare appunto la lettura, ottenendo un risultato piacevole e giocoso da guardare.

AGGIORNAMENTI DAL REGNO

Della trama, per il momento, abbiamo un classico prologo. Un paese lontano in un’ambientazione fantasy, con un re e una regina a cui viene rapita la loro unica figlia e erede al trono. Fanno capolino i cavalieri eroici del regno, Finn, Steven e Dipper, che hanno sventato la minaccia degli spiedo – predoni e che per questo sono lontani quando la principessa viene strappata dalle sue stanze. Chi salverà quindi la principessa? Nell’ultima vignetta, tra le selve nella macchia, appare una figura con l’elmo e due grossi occhi a fanali.

Una classicità che soddisfa e che ci consiglia di non farci ingannare dall’apparente inizio tradizionale. Perché tutto è condito da umorismo surreale e allegramente bislacco che diverte e che ci ricorda serie d’animazione quali Gravity Falls o Lo straordinario mondo di Gumball, in cui i protagonisti si confrontano con problemi comuni a tutti in trame non scontate, ordite da personaggi bizzarri.

Leggere questo episodio vuol dire ridacchiare per quei minuti in cui si viene a conoscenza del re svogliato e metereopatico ma-nel-senso-che-quando-lui-è-triste-allora-fuori-piove-e-non-il-contrario e della principessa che ha una smodata passione per le missive aviarie con le amiche spedite e ricevuto con un uccellino blu.

CONCLUDENDO…

Insomma, finora i presupposti ci piacciono. C’è la promessa di una serie che diverte e che può diventare qualunque cosa, promettendoci per ora di intrattenerci con leggerezza e poi, chissà.

Se accettate un consiglio, leggetela. Magari quando siete sicuri di non essere disturbati.




LA NOSTRA PAGELLA: 10/10



Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.