Recensione: L Tiers

l-tiers-2

Editore Shockdom
Autori Walter Baiamonte
Prima pubblicazione 2015
Prima edizione italiana 2015
Formato 17 x 24 cm
Numero pagine 128
Prezzo 15,00 euro

PRESS START

2025. Cycle Games, colosso dell’impero videoludico, organizza il suo annuale EXP di Street Fighter Gotumachi 4 Alpha, uno dei più importanti tornei nell’ambito dell’Electronic sports. Ragazzi (e non solo) da tutto il pianeta di catapultano a Los Angeles per partecipare all’evento, pronti a scalare con tutte le loro forze le eliminatorie per entrare di diritto nella Top 8 per sfidare la superfavorita e misteriosa Lavan “Demone Bianco”. In particolare l’autore Walter Baiamonte si concentra sulle vicende di cinque ragazzi, Queen Borya, Karl, Player X, Cecil e Sojo.

La trama, volutamente scarna ed immediata, proprio come i classici del genere beat ‘em up (Tekken, Street Fighter, King of Fighters) lascia lo spazio ad il vero e proprio punto focale, l’azione più sfrenata. Per aumentare lo spettacolo l’organizzazione fornisce ai propri concorrenti una vasta gamma di soluzioni, che passa dalla possibilità di dividere i propri life points con un compagno di squadra per aumentare la “potenza di fuoco” fino allo switch del combattente per adattarsi ai diversi stili di gioco. Scopriremo sulla nostra pelle che non esiste caso, non esiste fortuna, la buona riuscita è frutto di un duro allenamento o di un uso ponderato e intelligente di ogni funzionalità del joypad. Chi viene eliminato avrà la propria possibilità di riscatto durante la “montagna”, la manifestazione sotterranea e lontana dalla luce dei riflettori, dove sembra muoversi un nemico ancora da scoprire.

12605381_968215376603024_9112457416265057949_o

C-C-C-COMBO BREAKER

l-tiers-3Baiamonte, alla sua prima opera in solitaria dopo diverse collaborazioni nel mondo della nona arte nel ruolo di colorista (TT, Factoids, Nerd Uniti) e dell’illustrazione, costruisce un microverso credibile ed affascinante, dove emergono influenze da diversi medium. Si passa da una struttura tipicamente shōnen, con un universo dove tecnologie come quella del 3YE (proiettore di ologrammi in 3 dimensioni) sono all’ordine del giorno, dove gli eroi affrontano prove sempre più difficili per raggiungere il proprio obiettivo ed arrivare preparati allo scontro con un temibile boss ed i temi d’amore vengono completamente abbandonati.

Rinchiudere però quest’opera in una così sciocca catalogazione sarebbe riduttivo ed inutile, L  Tiers e questo e molto altro. È una vera propria dichiarazione d’amore ad un genere videoludico con il tempo sempre più abbandonato a se stesso, ad ogni scontro 1 contro 1 davanti a milioni di televisioni a tubo catodico, ad ogni dito slogato alla ricerca di uno Shoryuken o di un Harakiri di Yoshimitsu. Ognuno di noi ha lasciato un piccolo pezzetto di cuore davanti a quelle schermate di selezione, con liste interminabili di personaggi fin troppo simili tra loro ma pur sempre affascinanti.

La veste grafica, sorprendente per sicurezza, pulizia e gioco con il colore (vero punto forte dell’autore), si forgia di anni di studio in ambito europeo ed americano. Su tutti il Bastien Vivès di Last Man,  il Robbie Rodriguez di Spider-Gwen e FBPD e altri figli della sperimentazione in Marvel, Vertigo, Image e DC Comics.

l-tiers-1FLAWLESS VICTORY

Nel corso di Lucca Comics & Games 2015 l’autore aveva presentato la prima edizione autoprodotta di questo fumetto, realizzata con Lariato Corp. Il successo ottenuto durante la kermesse toscana ha spinto Shockdom, da sempre attenta ai fenomeni indipendenti (come accaduto con Mammaiuto) e del web ha deciso di ripubblicare il tutto in un ottimo brossurato da 128 pagine. Cosa possiamo trarre da questa recensione? Sicuramente l’opera risulta godibile per fasce trascendentali di pubblico, senza pretese presenta una storia che comunque si lascia seguire agilmente e che lascia parecchia curiosità per i cliffhanger delle ultime pagine.


L-Tiers
Storie Tese illustrate 1996-2003
Labadessa. Le cose così
Gesù. La trilogia
Questo è un libro con i fumetti di Sio: 1




LA NOSTRA PAGELLA: 7.7/10



Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.