Recensione: Le memorie di Emanon

Editore Planet Manga
Autori Shinji Kajio – Kenji Tsuruta
Prima pubblicazione 2008
Prima edizione italiana Ottobre 2015
Formato 14,5 x 20 cm
Numero pagine 184

Prezzo 12,90 euro

Penso si tratti di una specie di malattia ereditaria.

CONOSCERE IL PROPRIO PASSATO

025_memc3b3rias_de_emanonTutti impariamo prima o poi che è importante conoscere la storia mondiale per non ripetere gli errori che i nostri antenati hanno commesso, ma è pressoché impossibile sapere come ogni evento si è svolto realmente, conoscere la verità che sta dietro ogni avvenimento; ma se esistesse una persona, o meglio un’entità, che conosce la risposta ad ogni domanda? Una persona che ha vissuto in ogni epoca e che porta con sé un tale fardello?
Su questa possibilità Shinji Kajio e Kenji Tsuruta, adattando a fumetti un racconto dello stesso Kajio, hanno costruito una storia delicata ed emozionante che si regge su di un atmosfera intrisa di una particolare malinconia capace di stupire ed intrigare il lettore pagina dopo pagina. Reggendo tutta la narrazione su due soli personaggi, Kajio prova a lasciare in chi legge un segno indelebile, dato anzitutto dall’impossibilità di sentirsi a proprio agio a vivere in un mondo di cui conosci ogni più remoto segreto.

VIVERE OGNI ATTIMO 

tumblr_mpf1wa8gR91ry98yzo1_400Emanon, la nostra protagonista, è infatti custode di ogni singola memoria del mondo, una coscienza immortale che continua a vivere attraverso i corpi dei propri discendenti per poter continuare a portare avanti il compito che le è stato assegnato, pur non sapendo da chi o perché.

Attraverso il particolare tratto di Tsuruta, ricco di grazia e incredibilmente espressivo, la tristezza generata dall’incapacità di capire una vita di cui conosce ogni dettaglio si trasmette sulla nostra pelle, ci colpisce e ci rende consapevoli di quanto sia importante vivere portandosi addosso domande a cui nessuno dovrebbe mai rispondere. La profondità di un personaggio come Emanon è rara in un racconto tanto breve, ed è per questo che riesce ad imprimersi placidamente nella mente di chi la incontra attraverso le pagine di questo fumetto: il lettore è il giovane che nella storia la conosce per puro caso e se ne innamora perdutamente per via dell’enigmatica malinconia di ogni suo gesto, per colpa di quelle lentiggini che rendono irresistibile il suo triste sorriso.

ANDARE SEMPRE AVANTI

tumblr_nb32jsh9of1s20q7xo1_500Le memorie di Emanon è la semplice e lapidaria rappresentazione di un amore, il grido forte e impossibile da zittire di chi ama la vita malgrado l’insensatezza e i perché che ci si trova ad urlare dopo una delusione o una perdita.

È un momento altissimo per il fumetto e per la letteratura, capace di stregare anche il lettore più scettico ed abbattere ogni barriera ed ogni pregiudizio nei confronti della nona arte. Ed è per questo che, malgrado l’elevato costo dell’edizione Planet Manga (ben 12.90 a fronte di 184 pagine, poche delle quali a colori, raccolte in un formato di 14,50 x 20), vi invito caldamente ad immergervi nella lettura di questo capolavoro senza tempo, in quanto una volta terminata vi scoprirete diversi, cambiati, depositari di un ricordo indelebile.


Le memorie di Emanon
I viaggi di Emanon
Rainbow: 1
Zebra: 1
Sakuragari. All’ombra del ciliegio: 1



LA NOSTRA PAGELLA: 10/10



Italo Scanniello

Appassionato lettore sin da bambino, fruitore versatile di fumetto, animazione e letteratura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.