Recensione: L’Impero del goal – Soldi & scommesse: così il pallone è finito nella rete

Editore Round Robin Editrice
Autori Massimo Basile e Gianluca Monastra (testi e reportage) Pierluigi Minotti (disegni)
Prima pubblicazione maggio 2014
Prima edizione italiana maggio 2014
Formato 16.5 x 24 brossura , copertina a colori, interno b/n
Numero pagine 106

Prezzo € 15.00

…Gli italiani sono così, pensano sempre di salvarsi con una messinscena…

CRUDA REALTÀ

Le prime avvisaglie le aveva date il buon Serse Cosmi. Nel fuori onda di un’intervista non aveva fatto altro che evidenziare quello che era già sotto gli occhi di tutti: era il 2001 e l’allora allenatore del Perugia aveva fatto notare come una squadra di C1, mancati i playoff per un punto, decise di capitalizzare e cominciò misteriosamente a perdere partita dopo partita. Ci fu un’inchiesta, ci furono denunce non meglio precisate. Alla fine tutto o quasi IMPERO DEL GOAL - 1passò sotto silenzio e persino Cosmi, travolto dal clamore suscitato, fece marcia indietro. Le definì “chiacchiere da bar”. Eppure era già tutto lì. Oggi con lo scandalo che ha colpito il calcio mondiale nella sua organizzazione più importante, la FIFA, torna più che mai di attualità questo L’Impero del Goal – Soldi & Scommesse : così il pallone è finito nella rete, scritto da due giornalisti del calibro di Massimo Basile e Gianluca Monastra, e illustrato da Pierluigi Minotti, un’opera che la Round Robin Editrice ha deciso di pubblicare e che è più che mai emblematica dello stato del calcio odierno, ma forse dello sport in generale.

L’ANIMA NERA DELLO SPORT

Dan è il re delle scommesse clandestine, il più importante magnate del pianeta nel suo campo. Dan vive a Singapore e nessuno sa effettivamente chi sia. Dan appare nei primi dossier delle procure internazionali quando in un freddo giorno del febbraio 2011 viene arrestato a Rovaniemi Wilson Raj Peruma, ex socio e braccio destro. Tutto ha inizio lì in Finlandia, un paese dove lo sport si coniuga con un paio di sci, piuttosto che con un pallone. MaIMPERO DEL GOAL - 2 Peruma non è troppo interessato alla geografia, e men che meno lo è il Vaso di Pandora che porta sempre con sé. Il pc dell’uomo è pieno di informazioni scottanti e quello che gli inquirenti scoprono fa male e fa paura. Il fenomeno delle scommesse clandestine è enorme e coinvolge un numero sconfortante di persone a tutti i livelli, anche e soprattutto fra gli addetti ai lavori. Chi scommette nel calcio lo fa su risultati sicuri e sempre prestabiliti, e l’organizzazione è così potente da riuscire a organizzare partite finte interpretate da figuranti, al solo scopo di far piazzare scommesse. Un giro da 460 miliardi di dollari l’anno (almeno al momento in cui il libro è uscito un anno fa, ma le cifre potrebbero essere aumentate e non di poco). Gente a cui non piace perdere e che presenta sempre il conto a chi non ha rispettato i patti, un conto sempre salato. L’opera di ricerca e cronaca di Massimo Basile e Gianluca Monastra, entrambi giornalisti e profondi conoscitori del settore, è minuziosa e terribile. Potrebbe/dovrebbe mettere una seria ipoteca su quello che è la credibilità del calcio in Italia e nel mondo, ma IMPERO DEL GOAL - 3la realtà è diversa. A dispetto di ogni bruttura il calcio è rimasto, e rimarrà probabilmente, il moderno oppio dei popoli, e per rendersene conto basta vedere la reazione tutto sommato fiacca del pubblico agli odierni scandali FIFA, con Joseph Blatter ri-eletto nonostante il terremoto corruzione iniziato dall’inchiesta FBI e conclusosi con la farsa delle “dimissioni a tempo”. Come reportage dunque, rischia di rimanere lettera morta (così come le numerose inchieste giudiziarie in corso sul pianeta), in quanto fumetto la storia per fortuna è diversa. Lo stile di Minotti è intriso di pathos, fatto di bianchi e neri netti che colpiscono immediatamente il lettore con la loro violenza. Disegno più simile a schizzi di uno storyboard che a una tavola tradizionale, e pagine così espressive da rinunciare alle parole alternate e passare ad altre più descrittive, dove i neri profondi e un interessante uso delle ombre riporta alla mente il fumetto italiano degli anni ’60 e ’70.

SEGRETI E MISFATTI

IMPERO DEL GOAL - COVERL’Impero del Goal – Soldi & Scommesse : così il pallone è finito nella rete , di Massimo Basile e Gianluca Monastra e disegnato da Pierluigi Minotti è contemporaneamente un bel fumetto e un reportage interessante. L’unica pecca è forse il voler cavalcare un argomento che torna di attualità periodicamente e che, salvo una momentanea indignazione, non lascia segni tangibili nel tessuto sociale: il calcio è un mastodonte troppo grande e troppo importante per il mantenimento della pace sociale perché veramente lo si possa minare con una inchiesta giudiziaria, figuriamoci che impatto può avere un fumetto. Però come tutti sognatori, amiamo vedere gli eroi che combattono i mulini a vento, soprattutto quando ci imbattiamo in un fumetto così ben realizzato dal punto di vista dell’inchiesta e toccante dal punto di vista visivo. I romantici del calcio non dovrebbero perderselo, e gli appassionati di fumetto neppure, perché Round Robin ci vede lungo e questa proposta è interessante per tutti. Vale certamente l’investimento richiesto. Buona Lettura.

Che ne dici Sancho? Vedi quanto male mi vogliono gli incantatori? Vedi fin dove arriva la loro cattiveria e l’astio che mi portano, poiché hanno voluto privarmi della gioia che avrebbe potuto darmi il veder nella sua vera forma la mia signora…
(Don Quijote de la Mancha a Sancho)


L’impero del goal. Soldi e scommesse: così il pallone è finito nella rete
L’impero del goal. Calcio e scommesse: così il pallone è finito nella rete. (Ebook)
Vallanzasca. Il male fuori e dentro al carcere
Soldi sporchi. Corruzione, riciclaggio e abuso di potere tra Europa e Delta del Niger
Opg. Socialmente pericolosi

C4 MATITE:

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.