Recensione: Mobile Suit Gundam Thunderbolt Vol. #1

Editore Star Comics
Autori Yasuo Ohtagaki, Yoshiyuki Tomino e Hajime Yatate
Prima pubblicazione 2012
Prima edizione italiana 2014
Formato 13×18 cm
Numero pagine 256 bianco e nero

Prezzo 6,00 euro

Sono il sottotenente Io Flemming … Tieni sempre accesi gli altoparlanti
se sentirai la musica jazz, vorrà dire che sono arrivato!

– da Mobile Suit Gundam Thunderbolt

IL RITORNO DELLA CELEBRE SAGA

gundamMobile Suit Gundam Thunderbolt, edita da Star Comics, è l’ultima in ordine di tempo delle varie serie manga uscite nell’arco dei 36 anni dell’universo Gundam. La celebre saga è stata creata da Yoshiyuki Tomino e Hajime Yatate, pseudonimo del team creativo della casa di produzione e animazione giapponese Sunrise, da sempre artefice di questo prodotto. Ovviamente, anche in questo primo volume della nuova serie di Yasuo Ohtagaki, la storia è ambientata nell’Universal Century, la timeline classica delle vicende di questa epopea iniziata nel 1979 e che si sviluppa per circa un secolo di storia.

UNO SCONTRO A RITMO DI MUSICA

gundam 2La razza umana si è vista costretta a colonizzare lo spazio dopo l’enorme e inesorabile aumento della popolazione mondiale. Nel 79° anno di quest’era in un settore (non a caso chiamato Thunderbolt) invaso da detriti di qualche colonia spazzata via e tormentato da continue tempeste elettriche, infuria una spietata battaglia per il suo controllo, tra il Principato di Zeon e la Federazione Terrestre della Confraternita Mua.

gundam 3L’unità Mobile Suit della federazione viene inviata in quest’area per riconquistarla, una missione importante dal punto di vista strategico e dal punto di vista morale, visto che i numerosi detriti che sono costretti a scansare sono quelli della terra natia dei soldati federali. La battaglia si mette subito male per i terrestri, perché la zona è sotto il vigile controllo dei cecchini di Zeon. Tra i due schieramenti si distinguono per abilità e carisma due soldati, il sergente maggiore Daryl Lorenz, infallibile cecchino, e Io Flemming, sottotenente federale. I due protagonisti si dimostrano fin da subito simili e al tempo stesso diversi anche per un altro elemento: entrambi sono molto legati a delle radio transistor che gli fanno sempre compagnia durante le missioni, ma con generi musicali molto diversi, rock melodico il primo ed elegante jazz il secondo.

gundam 4Nel loro primo scontro Flemming perde il suo veicolo, colpito dall’infallibile mira di Lorenz, ma riesce in qualche modo a tornare alla base giurando vendetta. Al suo ritorno però scoprirà che la federazione ha in mente un piano particolare per lui e per il prossimo scontro con i soldati di Zeon. Questo primo volume si chiude proprio all’inizio di questa nuova battaglia tra le due fazioni e tra i due protagonisti, Daryl e Io.

PREFAZIONE COMPLETA E ACCATTIVANTE

gundam 5In questi primi dieci episodi in cui è diviso il volume uno di Mobile Suit Gundam Thunderbolt, vediamo quindi un’ampia introduzione a quello che sarà lo scontro principale di questa nuova serie. Una sorta di lunga prefazione che ci fornisce tutti i dettagli della vicenda, presentandoci anche i molti personaggi delle due fazioni, ognuno con un background particolare che ci lascia ben sperare per la possibile profondità di trama delle prossime uscite. Dal punto di vista grafico i disegni sono molto ben fatti, con uno stile realistico e molto particolareggiato, che ben si addice alle complicate ed equipaggiatissime macchine che rappresentano il fulcro di questo manga.

GIUSTO MIX DI CLASSICO E MODERNO

Ohtagaki riesce a creare una perfetta atmosfera che rispecchia la tradizione della saga, ma che si lascia apprezzare anche da chi ne è completamente estraneo. Questo è il punto di forza di questa nuova serie, ovvero la possibilità di attrarre e divertire sia gli amanti storici di questo universo, sia coloro che vi si avvicinano per la prima volta. Un manga che diverte e presenta un giusto mix tra classico e moderno. Nota di merito anche per la cura dell’edizione Star Comics, che presenta una sovra copertina particolareggiata e varie pagine a colori tra un episodio e l’altro che esaltano i disegni dell’autore.


Gundam Thunderbolt: 1
Gundam Thunderbolt: 2
Gundam Thunderbolt: 3
HG 1/144 MS-06 Zaku + Big Guns (Mobile Suit Gundam Thunderbolt) (japan import)
HG 1/144 FA-78-1 Full Armatura Gundam (Mobile Suit Gundam Thunderbolt) (japan import)



LA NOSTRA PAGELLA: 7/10



Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.