Recensione: Mooned

Editore Shockdom
Autori Lorenzo Palloni
Prima pubblicazione 2012-2014
Prima edizione italiana Maggio 2017
Formato 17 x 17 cm brossurato
Numero pagine 672 in bianco e nero

Prezzo 22,00 euro

Malzy si attarda. Niente di nuovo.

Immobili, a contemplare le stesse. Fissi nel cielo su di un granello di polvere rotante, con la concezione dello scorrere del tempo che pian piano si affievolisce, lo spazio che diventa un’ancora, l’azione del tutto inesistente. L’omni-tuta resisterà per altri nove mesi, ma al primo sussulto del corpo il satellite andrà fuori orbita, fuori dai radar, nell’ignoto mortale. Non rimane che attendere e sperare. Lorenzo Palloni, dopo l’esperienza con Mammaiuto, approda in Shockdom con l’edizione cartacea di Mooned, e le disavventure di Rico Ferris, astronauta strampalato.

CULTURA POP & MITO

Quest’opera dal formato inusuale, un mattone di quasi 700 pagine dal layout quadrato, in bianco e nero, si pone una sfida titanica: riuscire a raccontare un ammaraggio lunare catastrofico, disperato e senza possibilità di soccorso, con un personaggio inchiodato a questa piccola luna che non può fare altro che dare sfogo alla sua mente, alle allucinazioni che sopraggiungono dopo gli ultimi lumi della lucidità, della ragione. Rico, impossibilitato anche solo a cambiare posizione, comincia a parlare all’universo, parole al vento che si muovono tra alti e bassi, tra gioia e tristezza, tra ricordi che si concretizzano e orrori che lo perseguitano. L’immaginario culturale e popolare che ruota attorno alla Luna si cala nelle vignette affiancando il nostro povero sventurato, esprimendone pensieri e desideri. Ecco allora la Donna Cannone, Astolfo in cerca del senno di Orlando, Yggdrasil della mitologia nordica e qualche puttana con pappone (che non guasta mai).

ASPETTANDO…

È così che l’autore rispetta e contraddice nello stesso momento le tre unità aristoteliche della tragedia, tempo, spazio e azione, perché questa luna è unica e infinita, qui e altrove, canone e trasgressione, tutto e niente. Palloni crea un Aspettando Godot  Malzy in cui chi è atteso condiziona il nostro eroe fin dalle prime battute in un modo inaspettato, con la sua assenza/presenza, svelata e celata al lettore/spettatore.

Piccola pecca: la lettura episodica come era concepita in origine favorisce la fruizione rispetto a una lettura continuata di tutto il malloppo: quindi, prendete Malzy & Rico a piccole dosi quotidiane.


Mooned
Un lungo cammino
From here to eternity
Francis
Paperi – Volume: 1

C4 MATITE:

Andrea Tondi

Filologo romanzo, vive nel suo mondo fatto di cavalieri e avventure mistiche nella foresta. Quando torna nel mondo reale, scrive di fumetti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.