Recensione: Mostri vol. #5

copertina-mostri-bug-2

Editore Bugs Comics
Autori Congedo, Filadoro, Fumasoli, Guglielmino, Ruocco e Scali
Prima pubblicazione Agosto 2016
Prima edizione italiana Agosto 2016
Formato 25,6 x 16,8 cm
Numero pagine 100
Prezzo 9,90 euro

Il poveraccio a cui devo fare un soprabito di cemento non ha neanche un nome vero. Solo un soprannome. Skinny.

Il potere è conoscenza, e viceversa. Voglio partire da qui, da questa frase, per parlavi del quinto volume di Mostri, antologico della paura pubblicato da Bugs Comics, realtà editoriale italiana che fra poco compirà un anno di vita. Come sempre gli autori coinvolti sono differenti sia per stile che tema delle narrazioni: Congedo, Filadoro, Fumasoli, Guglielmino, Ruocco, Scali.

SAPERE È POTERE

bugs-comics-mostri-mostri-5-75627000050Skinny è la storia che mi ha colpito di più, la migliore di tutto il volume, della coppia Filadoro/Tallarico. Un sicario deve trovare un uomo, ucciderlo per il suo capo, come nei migliori film gangster: si scontrerà invece con una verità profonda. Quando si dice di conoscere qualcosa come le proprie tasche, bisogna stare molto attenti a non mentire a sé stessi. Conoscere implica l’essere in simbiosi con l’oggetto del nostro sapere, un rapporto spesso difficile, che necessita di mezzi per il controllo. Senza di questi, il caos. Conoscere significa anche discerne, distinguere. L’istinto irrazionale in noi, la paura, il terrore più puro o banalmente l’ignoranza, ci portano ad atti malevoli contro la nostra coscienza, ad arrecare danni agli altri come in La Bestia, che segue lo schema del classico cavaliere pronto alla difesa della fanciulla in pericolo. Conoscere è parlare, affrontare la diversità. Il segreto di Oscar ci introduce alla vita di un uomo solitario, asociale, apatico, che riceve in eredità un segreto. Venirne in contatto, capirlo, permette di andare oltre i propri orizzonti, oltre le sbarre di quella che pare una gabbia insormontabile, verso un cielo libero. Infine, conoscere è anche donare: Willard ama i suoi mostri, ma ama anche sua madre. Quale sarà la sua scelta nel bivio?

DISEGNI E BILANCI EDITORIALI

Il comparto grafico si rivela sempre prestante e in ottima forma. Semplice ma efficace in Tenta la fortuna, chiaroscurato in Skinny, acquarellato ne Il segreto di Oscar, offre al lettore un viaggio nelle ambientazioni più disparate, in storie violente oppure dolci-amare. Particolarmente inusuale la storia di copertina, Krum & Kubrat, raffigurata con tratto onirico e quasi cubista da Dossena, specialmente durante i monologhi del primo fratello. Un bilancio, a questo punto, appare quantomai necessario: credo di poter affermare che Mostri stia ricavando la sua nicchia nel panorama editoriale italiano; uno spazio si stretto ma colmo di appassionati del genere, capaci di spingere questo prodotto Bugs Comics ad un buon livello sia in qualità che in diffusione. Ora vedremo se la casa editrice lancerà altri progetti accanto questo suo cavallo di battaglia.

mo-750x380


Regular. Mostri: 5
Regular. Mostri: 4
Regular. Mostri: 3
Regular. Mostri: 2
Regular. Mostri: 1




LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Andrea Tondi

Filologo romanzo, vive nel suo mondo fatto di cavalieri e avventure mistiche nella foresta. Quando torna nel mondo reale, scrive di fumetti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.