Recensione: Orfani: Ringo #01 – Ancora vivo

Editore Sergio Bonelli Editore
Autori Roberto Recchioni (Testi), Emiliano Mammucari (Disegni e Copertina), Annalisa Leoni (Colori)
Prima pubblicazione Ottobre 2014
Prima edizione italiana Ottobre 2014
Formato 17 cm x 21,3 cm
Numero pagine 100

Prezzo 4,50 €

Perché la speranza non è una scelta.
La speranza non è un’opportunità.
La speranza è un obbligo. Un imperativo morale. Chiunque non abbia speranza, è da intendersi come un nemico del popolo.
(Ringo #1)

ANCORA VIVO

Copertina RINGOOrfani, la prima stagione della serie ideata da Recchioni e Mammucari, ha scandagliato nel corso dei dodici albi tutta la negatività che può essere esplorata dall’umanità. Un gruppo di ragazzini che sono stati sottratti a una crescita normale, sospesi a mezz’aria tra la vita e la morte nello spazio siderale, circondati da menzogne e verità che spalancano le porte alla rabbia.

Ringo parte da una stabilità sostanziale. Sotto i piedi dei protagonisti c’è la madre Terra, con tutte le conseguenze di un conflitto apocalittico che dura da circa vent’anni.

Esattamente come il numero uno della prima stagione, anche “Ancora Vivo” apre uno scenario in cui alcuni particolari saranno esplorati nella peregrinazione dell’ ex Pistolero (Ringo, l’unico sopravvissuto del gruppo di Orfani).

C’è una differenza sostanziale tra i due inizi: seppur alcuni punti siano oscuri (volutamente, per dare appeal alla storia), in Ringo n 1 conosciamo il passato del protagonista. Sappiamo in quale inferno è stato catapultato e come abbia dovuto mutare la sua natura.

Il Ringo che ritroviamo è lontano dall’irruenza che l’aveva contraddistinto nella parte finale della prima stagione. E’ un uomo che cerca di capire il proprio nemico e allo stesso tempo decide di lasciarlo combattere da altri. La rassegnazione l’ha spinto a ritirarsi (forse la motivazione è altro, lo scopriremo solo leggendo!), eppure la chiamata alle armi è più forte che qualsiasi caffè sorseggiato su un’isola del golfo partenopeo.

NAPUL’È!

1409319844913Napoli regna. La regina della storia è proprio la città iconografica del sud dell’Italia. Ed è qui che s’intravede la bravura degli autori. Recchioni riesce a portarci dentro la città (e anche sotto) senza mai  parlare apertamente di Napoli. La parte da leone la fa Mammucari che dona un tocco di normalità alla storia. Cosa intendo? Orfani, fin dall’inizio aveva avuto un tono altissimo di epicità che spesso appannava la potenza narrativa dei protagonisti. Ringo invece ritrova tanti aspetti di un fumetto che riesce a dialogare con i protagonisti anche solo attraverso una vignetta.

Nonostante sia palese la devastazione della città e il conflitto rivoluzionario sia ancora vivo, non c’è preponderanza di questi elementi. In pratica, tutti quei piccoli sprazzi di umanità intravista in Orfani, trovano voce in Ringo. Tutto ciò che era fuori, diventa centrale. La lotta di un popolo, di ragazzini nati nella rivoluzione, di amori (e figli) nati nonostante il velo impietoso della morte.

I tempi di lettura, additati come flash nella prima stagione, ritrovano un flusso regolare. Più dialoghi, più introspezioni che trattengono il lettore qualche minuto in più sulle splendide tavole di Mammucari.

Ringo, la serie, non il protagonista, parla apertamente a tutti quelli che ormai sono abituati ai codici e ai ritmi delle serie televisive.

Recchioni compone una storia che alterna vere sequenze che sembrano sceneggiate per essere riprese da una telecamera. Vincono su tutto le panoramiche della città che spesso aprono una nuova scena.

COLOR REVOLUTION!

WxhSOp+MhyjBri9A=--Probabilmente passa inosservata l’alternanza cromatica (Annalisa Leoni ai colori) delle prime quaranta tavole. E anche questa è una regola ereditata direttamente dal cinema. Napoli ha abbandonato la sua solarità, è grigia, degradata, a pezzi. Proprio come i ragazzini (Nuè, Rosa e Seba)che combattono la rivoluzione. Divina l’introduzione di Ringo. Dopo una prima parte cupa e glaciale, il sole inonda le pagine e la mente del lettore. E’ impossibile far calare l’attenzione durante la lettura.

Onestamente? Se la struttura (non parlo di dialoghi, ognuno avrà da storcere il naso!!!) su cui è orchestrato Ringo fosse la norma del fumetto italiano, avremmo sicuramente molti più lettori.

  
Orfani: Ringo 1 Ancora Vivo
Orfani 1: L’inizio
Orfani 2: Bugie
Orfani 3: Verità
Orfani 4: La fine



LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Luigi Formola

27 Luglio 1986. Musicista, scrittore e comunicatore. All'età di otto anni mi divertivo a riscrivere i climax di molti film. A dodici anni scelgo Dylan Dog come costante della mia vita. A vent'anni, l'università, Scienze della Comunicazione, una tesi sulla correlazione degli stili di vita e le marche. A ventun'anni la mia prima ed unica band i Dreamway Tales. Nel 2013 studio sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Attualmente collaboro con la NPE, come traduttore e autore, e sono al lavoro sul mio primo romanzo con l'agenzia letteraria TZLA.

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. 17 novembre 2014

    […] nel tempo, un’ operazione similare è stata attuata anche per il live action trailer di Orfani di Roberto […]

  2. 4 aprile 2015

    […] 5 giugno è un giorno che tutti gli appassionati di Orfani: Ringo devono segnare assolutamente sulle proprie agende. Esce infatti in tutte le librerie e fumetterie […]

  3. 18 giugno 2015

    […] Orfani – Ringo Volume 1 arriverà in tutta Italia il 3 luglio nella prestigiosa edizione Bao. Il volume raccoglierà i primi tre capitoli della serie Bonelli, disegnati da Emiliano Mammucari, Luca Maresca e Carlo Ambrosini e scritti da Roberto Recchioni e Mauro Uzzeo. […]

  4. 26 giugno 2015

    […] Domenica 28 giugno 2015, presso la Libreria del Fumetto “Comic House” di Sarzana (SP), dalle ore 21.30 in poi, potrete incontrare i tre autori italiani che presenteranno al pubblico Orfani: Ringo Vol.1. […]

  5. 5 luglio 2015

    […] speciale di Julia al Color Tex interamente scritto da Roberto Recchioni, passando per il consueto Orfani: Ringo per arrivare allo speciale delle Storie Bonelli disegnato da Angelo Stano e l’attesissimo […]

  6. 7 luglio 2015

    […] del team Orfani, hanno presentato il nuovo volume edito da Bao Publishing intitolato “Orfani: Ringo Vol.1“.  A Sarzana, nella serata organizzata dalla Libreria del Fumetto Comic House, il […]

  7. 19 ottobre 2015

    […] di Orfani. Emilano Mammucari è il creatore di personaggi, armi, macchine, astronavi e divise di “Orfani” e ha realizzato il primo numero della serie ideata da Roberto Recchioni e pubblicata da Sergio […]

  8. 31 ottobre 2016

    […] Radice e Stefano Turconi, “Multiversity” di Grant Morrison, “Come prima” di Alfred, “Orfani: Ringo” di Roberto Recchioni ed Emiliano Mammucari, “Shamo – Nato per combattere” di Izo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.