Recensione: Orfani: Sam #1 – Nemesi

Editore Sergio Bonelli Editore
Autori Roberto Recchioni e Michele Monteleone (sceneggiatura), Carmine Di Giandomenico (disegni e copertina) e Alessia Pastorello (colori)
Prima pubblicazione Aprile 2017
Prima edizione italiana Aprile 2017
Formato 16 x 21 cm
Numero pagine 98

Prezzo 4,50 euro

Noi siamo orfani… E gli orfani non si arrendono!
-da Orfani: Sam #1

L’ULTIMO VIAGGIO

Al termine della seconda stagione di Orfani mi chiesi come Roberto Recchioni e l’ottimo staff di Ringo avrebbero potuto portare avanti una storia così stupendamente conclusa, seppure in maniera aperta. Nuovo Mondo fu una piacevole sorpresa e, seppur non raggiungendo il livello qualitativo di Ringo secondo chi scrive, portò avanti la storia in maniera interessante e appassionante. Archiviate le vicende di Rosa e compagni nella maniera più violenta possibile si avvertiva il bisogno di una pausa. Ecco che per sei mesi abbiamo potuto approfondire e ampliare il mondo di Orfani prima con Juric e successivamente con Terra.
Dopo questo stop siamo decisamente pronti per quella che sarà l’ultima stagione di Orfani. Che fine avranno fatto i figli della Juric e Rosa? Sam sarà in grado di proteggerli? La ribellione avrà la meglio una volta per tutte sul governo? A queste e molte altre domande troverete risposte già dall’albo d’esordio della sesta stagione di Orfani.
Senza rivelare troppo della trama sappiate che quest’albo è un diesel: all’inizio troverete una narrazione più lenta e politica che ha come protagonisti i “piani alti” del governo, nella seconda parte torniamo ai ritmi mozzafiato e alla spettacolarità a cui questa serie ci ha abituato. L’impressione che ho avuto dopo la lettura di quest’albo è che l’epica di Orfani sia stata ormai scritta e sulla base di quella si stia arrivando in maniera muscolare alla conclusione di tutto. Un po’ come Game of thrones: ormai conosciamo i personaggi e come le persone si muovono all’interno dell’universo narrativo, ciò non cambia che non vediamo l’ora di sapere come finirà.

IL NOSTRO COMICBOOK

Ofani si è imposto fin dall’esordio come una novità nel fumetto italiano e in particolare in casa Bonelli. Una trama solida scritta da uno degli autori più influenti del momento accompagnata da sceneggiatori più che promettenti sarebbe probabilmente bastata a decretare il successo della serie. Ciò che ha elevato incredibilmente il prodotto Orfani è stato il comparto grafico: con comparto grafico non  intendo solo la qualità pazzesca dei disegni che mese dopo mese ci hanno deliziato ma la creazione di un immaginario proprio. La bandana di Ringo, l’arco di Rosa, le divise degli Orfani e tutto ciò che ruota intorno ai personaggi giustifica il grande periodo di preparazion  che ha necessitato questa serie.
In questo numero abbiamo come copertinista e come disegnatore quello che rientra a mio parere tra i migliori disegnatori in suolo americano: Carmine Di Giandomenico mentre in America esce per la DC con Flash in Italia ci consegna un albo di apertura stagione per Sam visivamente splendido. Tanto nelle scene più concitate quanto quelle più posate Di Giandomenico non lascia un millimetro di tavola vuoto. Ad esaltare le splendide tavole i colori di Alessia Pastorello, certe pagine sono così brillanti che potrete tranquillamente leggere l’albo nel buio più profondo! L’espressività dei personaggi e le scene d’azione di quest’albo sono forse una delle cose più belle mai viste su questa serie.

ANCORA IN FUGA 

Probabilmente se avete seguito questa serie fino ad oggi non avete bisogno del parere di nessuno per acquistare Sam, qualora foste tra quei pochi indecisi sappiate che Recchioni e Monteleone con questo primo numero aprono uno scenario che vi obbligherà a lanciarvi a capofitto in quest’ultimo viaggio degli orfani, se ciò ancora non bastasse quando passate da un’edicola o da una fumetteria aprite a caso quest’albo e guardatene i disegni di Carmine Di Giandomenico colorati da Alessia Pastorello… Vista la continuity con Nuovo Mondo mi sento di consigliarvi di recuperare le stagioni arretrate qualora abbiate dei buchi nella serie, solo così potrete apprezzarlo a pieno. In conclusione faccio un enorme in bocca al lupo a Sam, Perseo e Andromeda sperando che abbiano una sorte migliore dei protagonisti che li hanno preceduti.


Orfani 1. Piccoli spaventati guerrieri
Alba di guerra. Ringo. Orfani: 1
Lampi di futuro. Ringo. Orfani: 2
Notti di caccia. Ringo. Orfani: 3
Ringo. Orfani: 4



LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Jacopo Cerretti

Classe '90, cresciuto a pane (tanto) e comics con approccio disinteressato, negli ultimi 3 anni ho sviluppato un vero e proprio amore per il fumetto grazie in primis all'indagatore dell'incubo, i colleghi di casa Bonelli e alle poesie grafiche di Gipi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.