Recensione: Rat-Man – La Saga della Luce e dell’Ombra (#101, #102, #103, #104 e #105)

Editore Panini Comics
Autori Leo Ortolani
Prima pubblicazione Marzo 2014 – Novembre 2014
Prima edizione italiana Marzo 2014 – Novembre 2014
Formato 16 x 21
Numero pagine 46 ad albo

Prezzo 2,50 €

L’ombra è tornata e vuole scacciare dalla terra la razza dominante.

L’INIZIO DELLA FINE

Rat-man 101

Leo Ortolani è in grado di sviluppare trame complesse e raccontare storie anche incredibilmente cupe, trattando argomenti seri senza tralasciare il lato comico e le battute che hanno contraddistinto il fumetto fin dalle origini. A pensarci bene, infatti, la storia di Rat-Man, la sua carriera di eroe, la sua infanzia e il suo presente, sono fatte principalmente da questo genere di racconti, molto più significativi degli episodi autoconclusivi. La saga della Luce e dell’Ombra che si sviluppa dal numero 101 è uno questi: porta avanti la trama principale e riprende le fila della storia dopo le celebrazioni per il numero cento.

Questa Pentalogia, inoltre, conferma l’impegno dell’autore a voler dare una coerenza a tutta la sua opera e per questo le citazioni e i rimandi ai numeri più vecchi della serie (sia ringraziata la ristampa) abbondano e sono ben distribuiti nel corso della storia. Il lavoro di chiusura iniziato con la trilogia Criminale (numeri dal 91 al 93) e con la saga dei Vendicatopi (dal 94 al 99), continua anche in questa saga, dimostrando come Rat-Man si stia inesorabilmente avvicinando alla fine. Tutto ciò dà al lettore un motivo in più per leggere l’opera di Ortolani: la sicurezza che ogni vecchio mistero sarà effettivamente risolto e che gli indizi e i dettagli  sparsi più o meno involontariamente nel corso di tutte le sue storie avranno un degno compimento.

TRAMA

RMC103prw-237x3001Dopo che Rat-Man ha svelato l’inganno di Mister Mouse, l’uomo che creava i supereroi, la gente ha smesso di credere in loro e il governo ha scelto di dichiararli  fuori legge. L’Ombra, approfittando della situazione, attacca gli eroi superstiti alla ricerca di Rat-Man, il prossimo destinato ad ospitarla.

Il protagonista cerca di resisterle perché senza un corpo l’Ombra è destinata a sparire, ma la situazione di caos e di sfiducia mondiale non gioca a suo favore: l’eroe è braccato sia dal nemico che dalle forze dell’ordine e l’aiuto dei suoi amici è appena sufficiente a farlo sopravvivere. Tutto sembra perduto, ma Jorgesson ha un piano: riportare in vita Janus Valker, l’unico uomo che le ombre abbiano mai temuto per sconfiggerle definitivamente.

JANUS VALKER 

Mi ha sempre voluto bene a modo suo. Non mi ha mai sparato.

Janus Valker, l’ex ombra, agisce in tutta la pentalogia come la forza sotterranea che porta avanti la storia: infatti, pur non agendo mai in prima persona, ma solo come ricordo, è in grado di donare una speranza e uno scopo alle persone che più di tutte si sono fidate di lui: Jorgesson, il suo assistente, e Rat-Man, suo figlio.

Rat-man-104Così, grazie a Janus Valker, il primo ha un piano da seguire e uno scopo: salvarlo per sconfiggere definitivamente l’Ombra. Il secondo, invece, ricordandosi nuovamente di lui, acquisisce una nuova forza e una nuova speranza di vittoria.

Una menzione particolare va al personaggio di Jorgesson che acquisisce un indubitabile spessore e umanità smettendo di essere solo una spalla comica, ma senza stravolgere il ruolo che ha sempre avuto nel fumetto. Egli rimane il fedele assistente di Valker, ma (e ciò non è scontato, soprattutto per un personaggio secondario) riesce a terminare la sua vita con un ultimo gesto grandioso, ma non forzato.

Janus Valker, quindi dopo una vita nell’Ombra (e non solo metaforicamente), diventa una sorta di agente della Luce, ma la sua ambiguità dovuta al suo stato di uomo/Ombra cambia il senso delle sue azioni che non riescono ad essere mai del tutto positive e spesso portano a conseguenze disastrose.

RAT-MAN E L’OMBRA

Rat-man-105Nella saga della Luce e dell’Ombra le due fazioni si affrontano apertamente: prima attraverso i loro agenti (per la Luce gli amici di Rat-Man e per l’Ombra la schiera dei signor T) e poi direttamente (Rat-Man/Ombra) ma la Luce sembra non avere speranze: per quanto ben intenzionati, infatti, gli amici di Rat-Man sono troppo pochi per fermare il caos generato dalla caduta dei supereroi. A questo punto si potrebbe dare per scontata una vittoria dell’Ombra, ma non bisogna dimenticare che, in questa saga, anche l’Ombra è debole, priva com’è di un corpo che possa contenerla.

Inoltre, anche se Rat-Man non è mai riuscito a sconfiggere l’Ombra da solo, quando l’ha affrontata direttamente, egli è l’incarnazione della speranza che, come spiegato nella Trilogia Criminale, insieme all’ Ombra ha riscritto l’intera realtà trasformandola in quella attuale e, oltre a ciò, egli è anche l’unico supereroe a non essere stato creato da Mister Mouse.

Ortolani parte da questi presupposti sviluppando una sceneggiatura ricchissima di colpi di scena, sconvolgendo ogni volta le aspettative del lettore e concludendo la saga con un fantastico finale, che se non del tutto inaspettato, di sicuro è sorprendente e lascia il lettore senza fiato.

E terribilmente frustrato anche, visto che per sapere come continua la storia bisognerà aspettare che passino gli otto mesi dedicati alla saga di The Walking Rat. Ma questo e altro per un’altra saga del genere!


Rat-Man Collection: 101
RAT-MAN Collection 102
Rat-Man Collection 103
RAT-MAN Collection 104
RAT-MAN Collection 105



LA NOSTRA PAGELLA: 9/10



Beatrice Spezzacatena

Sono una studentessa di giurisprudenza che ama il giornalismo e i fumetti. Ho iniziato da piccola con Topolino, ho divorato tutte le altre uscite della Disney (Da Monster Allergy a X Mickey) e non mi sono più fermata. La curiosità è un mio brutto vizio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.