Recensione: DSA – Dopamine Serotonine Adrenaline #1 e #2

Editore Book Maker Comics
Autori Massimo Rosi (storia) Francesco De Benedittis (art)
Prima pubblicazione 2013 – Book Maker Comics con Comic Flea Market
Prima edizione italiana ottobre 2014
Formato brossura 18 x 26 Full Color
Numero pagine 60

Prezzo 6.99 €

…Lei ha problemi di sonnolenza? (Agente Miller a Adam)

SOGNARE AD OCCHI APERTI SI PUÒ

DSA 1Un oggetto come Dopamine Serotonin Adrenaline (DSA in breve) , è difficile da recensire. Per chiarire questa mia affermazione, è necessaria, pensate un po’, una domanda: è possibile scrivere la recensione di un sogno? Leggere questa opera e tentare di scriverne, è come svegliarsi di soprassalto e tentare di raccontare o scrivere di quello che si è sognato, quando le immagini sono ancora vive nella mente, ma per qualche ragione le parole non vengono fuori. Eppure la base di partenza è qualcosa di molto reale. Dopamina Serotonina e Adrenalina sono i principali neurotrasmettitori, e generalmente avere alti livelli di queste sostanze dentro al cervello….vi fa sballare di brutto.

…Puoi prendere un’arma dalle mie appendici… Perché io sono l’albero. – L’albero. E come fai a parlare?… – Proprio come te, amico mio…(L’albero a Adam)

DSA 2

TANTA DROGA E POI UN INCONTRO

Il fumetto creato da Massimo Rosi, è realmente un viaggio allucinato ed allucinatorio dentro la mente di Adam Reznik, un ragazzo che vive a Toronto. Il lavoro al fastfood, la marijuana dallo spacciatore di fiducia e la casa, il rifugio dove rintanarsi appena possibile. É ebreo, o almeno lo sarebbe se il rapporto difficile con il padre, ebreo ortodosso e intransigente, non lo avesse allontanato dalla sinagoga. Potenti flashback della sua infanzia, il rapporto difficile dei genitori, i litigi continui e la madre buttata fuori di casa senza complimenti, le botte ricevute del padre e la prematura morte del padre, si affacciano regolarmente nella mente del ragazzo, e sono ricordi troppo forti per per poterli affrontare da sobrio. In soccorso arriva il fumo (pochissimo il tabacco). Tutto cambia quando un giorno all’improvviso, una sedicente agenzia governativa per i disturbi del sonno, si presenta alla sua porta.  Le allucinazioni si fanno sempre più forti, e da guardando da questa lente distorta il lettore ed il personaggio stesso, scoprono piano piano i pezzi del puzzle, fino al giorno in cui Gesù (…?) accompagnato da un maiale al guinzaglio, appare nel soggiorno…Allucinazione? Realtà? L’unica maniera per saperlo è continuare a leggere, ma non affatto detto che sia abbastanza

…Non dire “studierò quando sarò libero”… Potresti non esserlo mai (il padre ad Adam)

DSA 3

FEAR AND LOATHING IN TORONTO

L’autore Massimo Rosi ha scritto DSA quando viveva a Toronto, una città che conosce bene ed alla quale è rimasto legato, e visto il tenore della storia, direi che è un posto interessante per vivere. La storia si dipana in maniera molto costante dal punto di vista della narrazione, ma il ritmo delle allucinazioni e la progressiva perdita di contatto con la realtà, porta il lettore in un mondo sempre più strano e assurdo, mentre contemporaneamente viene presentato il protagonista Adam ed il suo mondo, sia quello reale che quello sintetico. Nulla di tutto questo sarebbe possibile senza l’apporto di Francesco De Benedittis, che con il suo tratto fluido ed i colori acquarellati, disegna un mondo bluastro, infarcito di colori forti e condito dai personaggi più o meno reali, che la storia gli propone. Per intenditori anche i numerosi riferimenti all’arte contemporanea ed ai personaggi manga che fanno capolino fra le tavole.

DSA cover 2DSA è un fumetto facile da guardare , un po’ meno da leggere. Come tutti i fumetti di qualità, non vi permetterà di dimenticarlo sul divano in un giorno di pomeriggio. Le immagini sono sempre forti e vanno “digerite”, mentre a giudicare da quello che è arrivato, la storia prevede un intreccio piuttosto complesso: alberi che parlano, morti che resuscitano, e uno che somiglia a Gesù…e siamo arrivati solo al secondo numero. DSA, grande formato, brossurato e completamente a colori, è una serie in 4 uscite e  merita l’esborso dei 6.99€ che vi saranno richiesti quando sarà presentato a Lucca Comics & Games 2014 questo ottobre. L’attesa è ufficialmente cominciata, ma sul sito della Book Maker Comics, è possibile preordinarlo.

DSA. Dopamine serotonin adrenaline
Dsa. Tp #1
Midnight eyes. Ave: 1
Love me like a psycho robot
Azurek stories



LA NOSTRA PAGELLA: 8/10



Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 6 ottobre 2014

    […] tutte le copie stampate in poco tempo. In realtà è difficile che vadano esaurite e basta. Per DSA (Dopamina Serotonina Adrenalina) il fumetto che Massimo Rosi e Francesco De Benedittis hanno […]

  2. 29 ottobre 2014

    […] conquistato il pubblico americano. IN ARRIVO – Sugli espositori dello stand lucchese troverete  D.S.A. – Ultimate Collection 1, primo numero di una psichedelica ed onirica avventura di un giovane canadese alle prese con viaggi […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.