Recensione: H.P. Lovecraft – Da altrove e altri racconti

Editore Eris Edizioni
Autori Erik Kriek
Prima pubblicazione Marzo 2012 editore Bezige Bij, De
Prima edizione italiana Febbraio 2014
Formato brossura 16,5 x 24 b/n
Numero pagine 114

Prezzo € 16,00

….Una volta ho provato ad uscire dalla foresta, ma più avanzavo e più oscure diventavano le ombre. Angosciato, sono tornato a casa. (L’estraneo)

logoerisdefinitivoUN CLASSICO INTRAMONTABILE

Sono molte le leve sulle quali uno scrittore può infondere la paura nel suo lettore, ma l’ignoto è forse la più efficace. Il mondo di Howard Phillips Lovecraft è un mondo alieno e soprannaturale, un mondo che contrappone persone normali a divinità plurimillenarie, pronte a prendere il controllo del pianeta ed a distruggere per sempre l’ordine predefinito delle cose. Certo nell’epoca di internet è più difficile fare paura alle persone. All’epoca dell’informazione istantanea la paura viene lasciata ai maghi degli effetti speciali, ed alle produzioni milionarie dei film di Hollywood, ma nella metà degli anni venti del novecento, quando questo scrittore pubblicava i propri racconti su Weird Tales (“strani racconti” o anche “racconti soprannaturali” – ndr) la situazione era diversa. Per godere del sottile terrore che Lovecraft ancora oggi genera, c’è bisogno di un po’ di tempo e della voglia di estraniarsi dalla vita di tutti i giorni, oppure basta acquistare e leggere H.P. Lovecraft – Da Altrove e Altri Racconti, che da solo riesce perfettamente nello scopo.

Dopo questa notte non ci sarò più…non riesco più a sopportare questa agonia. Dopo aver letto queste pagine potrete intuire perché preferisco l’oblio o la morte… (Dagon)

LOVECRAFT - 1

NESSUN LIETO FINE

LOVECRAFT - 4Eppure non è un fumetto facile, decisamente non rappresenta niente di minimamente assimilabile ad una produzione mainstream, e non è nulla che possiate leggere di sfuggita sotto l’ombrellone.  Se pur avventurarsi nella descrizione della narrativa di Lovecraft sarebbe complesso e francamente inutile, qualche informazione è necessaria. Gli scritti di Lovecraft sono permeati di un pessimismo assoluto e completo.  I protagonisti dei racconti sono spesso antieroi, deboli ed incapaci di modificare il proprio destino ma più in generale, il corso degli eventi. In particolare, in questa opera si fa riferimento alla produzione letteraria che viene comunemente identificata come “Ciclo di Cthulhu”, dove gli emissari di questo semidio ancestrale, Chtulhu appunto (il maggiore fra i Grandi Antichi, ma non dirò di più), vengono sulla terra per assoggettare e distruggere la razza umana, preparando l’arrivo dell’oscuro signore. Racconti come Dagon,  Da Altrove,  La Maschera di Innsmouth, sono racconti cardine della letteratura lovecraftiana e ben rappresentano come le creature soprannaturali siano tutto intorno a noi anche se per lo più non siamo in grado, per fortuna, di rendercene conto. Il prezzo della conoscenza infatti è la pazzia o la morte.  Non un fumetto facile dicevo…

…poco a poco quest’immagine si convertì in una scena ancora più terribile, una solitudine assoluta in uno spazio infinito, invisibile, silenzioso…senti crescere in me una paura infantile che mi spinse a tirare fuori il revolver dalla tasca…(Da Altrove)


SUPERCLASSICO

LOVECRAFT - 2Eppure le pagine di questo fumetto non lasciano indifferenti. Il responsabile di questo piccolo miracolo è  Erik Kriek, olandese classe ’66, famoso in patria per la serie Gutman ed una infinita lista di collaborazioni con le più famose riviste del pianeta come illustratore. Gli appassionati di fumetto horror, riconosceranno immediatamente nello stile di Kriek i riferimenti a Creepy (ovvero Zio Tibia, nella edizione italiana – ndr ), ed ai classici del noir americano anni 50 e 60: una scelta azzeccata in linea con lo stile alternativo del disegnatore di Amsterdam. Ma la mano ispirata di Kriek si apprezza soprattutto nella scelta dei racconti e nell’ordine in cui sono stati rappresentati. Il fumetto inizia con il racconto “L’Estraneo” , poco più che una pagina in prosa, che però è un compendio dell’orrore moderno, seguito da “Il Colore Venuto dallo Spazio”, che introduce l’elemento extraterrestre ed esoterico, caro a Lovecraft. Terminata la “presentazione” iniziano i racconti del Ciclo di Chtulhu. Questa scelta, che non ricalca cronologicamente l’ordine dell’effettiva pubblicazione delle opere, crea però una linea narrativa che permette al neofita di apprezzare il genio e la sottigliezza degli scritti del genio americano, senza far storcere la bocca agli appassionati.

Un bel fumetto, destinato forse più ad un pubblico di appassionati che apprezzi la letteratura horror ed uno stile grafico assolutamente ed innegabilmente classico. Eppure  H.P. Lovecraft – Da Altrove e Altri Racconti, letto al momento giusto e con la calma che merita, non vi deluderà anche se non siete fan del genere.


H.P. Lovecraft. Da altrove e altri racconti
Lovecraft: Desde el más allá
Vom Jenseits und andere Erzählungen
Het onzienbare en andere verhalen / druk 1: en andere verhalen van H.P. Lovecraft
Afgahanistan / druk 1



LA NOSTRA PAGELLA: 7/10



Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 14 aprile 2016

    […] speciale sarà Erik Kriek, maestro del fumetto olandese e autore di In the pines e di H.P. Lovecraft – Da altrove e altri racconti che sarà al nostro stand dal 22 al 24 […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.