Recensione: Il mondo quadridimensionale

Editore 001 Edizioni
Autori Leiji Matsumoto
Prima pubblicazione //
Prima edizione italiana 2014
Formato //
Numero pagine 376

Prezzo 18,00 euro

Noi non abbiamo altro che ciò che si vede con gli occhi.
(Il Mondo Quadrimensionale, pag. 106)

UN’OPERA CHE NON HA BISOGNO DI PRESENTAZIONI

È buona pramondo quadri1ssi di una recensione dare al lettore qualche assaggio della trama, presentare l’autore, fornire brevi cenni sulla casa editrice che ha pubblicato il fumetto ed esprimere un giudizio sull’opera. Ma questa non sarà una recensione “canonica”.
Il primo motivo è che si tratta di un capolavoro, sostantivo abusato e inflazionato ma che scelgo proprio perché rimanda anche alla sfera dell’arte figurativa. mondo quadri2Il secondo è che l’autore non ha bisogno di presentazioni: Leiji Matsumoto, creatore di manga che conoscete (almeno di nome): Capitan Harlock, Galaxy Express 999 e La corrazzata Yamato.
Ma cos’è Il mondo quadrimensionale? Una raccolta di venticinque racconti a fumetti disegnati tra gli anni Sessanta e Settanta, che la casa editrice torinese 001 Edizioni pubblica in anteprima in Italia.

L’ETERNO RITORNO

mondo quadri4La citazione di apertura della recensione l’ho scelta come antitesi alla poetica dell’autore.
Matsumoto ci invita a scoprire il mondo al di là di come lo conosciamo, oltre la percezione dei cinque sensi. Perché esiste un mondo variegato e articolato, in cui si intrecciano i fili delle numerose esistenze. È il mondo quadrimensionale, che si dipana tra passato, presente e futuro, e sembra quasi non avere tempo. mondo quadri3I personaggi sono apparentemente sempre gli stessi, cambiano il tempo e il luogo ma i sentimenti e le emozioni si ripresentano, ciclicamente.
Che sia questo il senso intimo dell’esistenza umana, un “eterno ritorno” come lo aveva descritto Friederich Nietzsche affermando che “in un sistema finito, con un tempo infinito, ogni combinazione può ripetersi infinite volte?
Un volume che, letto nel 2014, può essere considerato una summa del pensiero di Leiji Matsumoto, in cui le vicende trasmettono i concetti espressi in più lavori dal mangaka giapponese: la preziosità della vita, la difesa della natura, l’eros, la guerra, il dolore. E non manca il tocco di fantascienza a cui l’autore ci ha abituati con Capitan Harlock, oltre che il suo tratto inconfondibile nei disegni.

mondo quadri5Leggere un’opera d’arte, un capolavoro d’autore, rischia di portare a dire una serie di banalità.
Il mio consiglio, semplicemente, è non di lasciarsi scappare il piacere di leggere questo fumetto. La poeticità dei disegni e la cura dei testi (per i quali, forse, dobbiamo ringraziare il traduttore), vi renderanno incapaci di riporre il volume sul comodino!


Weird science-fantasy. Il treno del terrore
Ladri di imperi: 1
Missione eterna
Barbara. Terzo ciclo: 3
Teenage mutant ninja turtles: 2



LA NOSTRA PAGELLA: 9/10



Melissa Bortolotto

Veneziana "di terraferma", dopo gli studi a Padova si trasferisce a Milano per seguire le sue passioni: l'editoria, la cultura, l'informazione. A Milano avviene l'incontro con Martina, che la trascina nell'avventura di c4c come redattrice e corretrice.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.