Recensione: Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde

Editore Panini Comics
Autori Bruno Enna, Fabio Celoni, Mirka Andolfo
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana 2014
Formato 12,5 x 18 (settimanale)
Numero pagine 164 a colori (Ciascun numero del settimanale)

Prezzo € 2,50 (Ciascun numero del settimanale)

Questa storia comincia con una porta…
…Situata in un cortile un po’ anonimo, graffiata dai fiammiferi dei vagabondi, scheggiata dai temperini degli scolari…
(-da “Lo Strano caso del Dottor Ratkyll e di Mister Hyde”)

Inizia così, in modo brusco, con un Pippo inquietante ed ammantato di una solennità eroica con la quale raramente si è visto in passato, il nuovo appuntamento Disney con la letteratura pregiata apparso in due puntate su Topolino n° 3070 e 3071 e in arrivo in una nuova edizione per il prossimo Lucca Comics & Games (qua tutti i dettagli).

Paperi e Topi

Grazie all’opera ispiratrice della direttrice Valentina Poli ed all’estro di Bruno Enna (soggetto e sceneggiatura), Fabio Celoni (disegni) e Mirka Andolfo (colori), ci troviamo innanzi ad un nuovo riadattamento da aggiungere ai già noti “Dracula di Bram Topker” e “Moby Dick” apparsi nelle scorse annate sul Topo.
Questa volta il grande classico da cui si trae ispirazione è l’arcinoto romanzo “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” scritto nel 1886, un’opera che, citando lo stesso Enna, “è oramai entrata a far parte dell’immaginario collettivo”, diventando addirittura un modo di dire utilizzato anche da chi il lavoro di Stevenson non l’ha mai letto. Mentre nell’opera originale si esploravano le due essenze contrapposte dell’animo umano, qui si affronteranno gli antipodi del fumetto disneyano: la natura topesca e paperesca, due mondi così legati e così dissimili da rappresentare un dualismo che contiene più di uno spunto di riflessione.

hyde3L’azione, suddivisa in capitoli per mantenere fedeltà al testo originale, scorre fluida e con buon ritmo, i disegni sono semplicemente eccezionali (vi sfido a non perdervi dietro ai particolari di ogni vignetta) e viene fatto un sapiente uso delle inquadrature al fine di donare introspezione psicologica ai personaggi e drammaticità alla scena.
Il colore è la ciliegina sulla torta, rispettoso dei tratteggi sovrabbondanti (per dare un’aria retrò e lugubre) ed in grado infondere ulteriore potenza evocativa alle immagini. Da antologia il momento della trasformazione da topo a papero, che deve aver dato più di qualche gatta da pelare a Celoni nel tentativo di rendere il tutto graficamente coerente e fluido.

Il piacere di scandalizzarsi

Alla luce di quanto detto, è importante sottolineare come il termine “riadattamento” non sia stato inserito in modo casuale. Qui il concetto di scanzonata parodia Disneyana, delizia della mia infanzia, viene completamente abbandonato: la comicità è si presente, ma sottoforma di humour inglese (dopotutto siamo a Londra!) e bilanciata in modo da non andare a snaturare l’essenza dell’opera originale.
La trama è rispettata in modo fedele e le licenze narrative adottate dalla ditta Enna & Celoni sono quelle strettamente necessarie a non valicare troppo il muro del canone Disney, che viene comunque piccozzato, scrostato, martellato e (forse) spostato un pochino più in là durante tutto lo svolgimento narrativo. Questa infatti è a tutti gli effetti una storia seria: gli autori scherzano, ma fino ad un certo punto, impegnati come sono a trasmetterci la loro passione per il fumetto e la loro voglia di tributare i giusti onori a Pippo, Topolino & co. Infatti i personaggi Disney possiedono una forza straordinaria: unici ed inimitabili nella loro caratterizzazione, eppure nello stesso tempo archetipi in grado di calarsi con disinvoltura nei panni più disparati, riuscendo sempre e comunque a lasciare una loro traccia personale come fossero veri attori che per un momento entrano in un set indossando costumi di scena vittoriani.

hyde2Perché è questo il bello della storia: vedere i nostri beniamini calati nel contesto lugubre, marcio e fatiscente della Londra ottocentesca, alle prese con tematiche più impegnative del solito e con visioni terrificanti (a tal proposito citerei la vignetta a pagina 20 e quella a pagina 46… puro horror!), rimanerne scandalizzati e provarne un piacere di pasoliniana memoria. Infine, chiusa l’ultima pagina, è bello ritornare con un (nostro) sospiro di sollievo alla (loro) tranquillizzante “routine” fatta di depositi stracolmi, indagini poliziesche ed avventure attorno al mondo.Interessanti anche gli articoli a corollario della storia presenti sul settimanale, con le interviste agli autori ed alcune notizie sul “making of” che sottolineano una volta di più quanto, giustamente, la redazione prenda sul serio questo tipo di opere.

Niente scuse

Nel caso non fosse ancora chiaro, ho apprezzato moltissimo l’opera di Enna, Celoni e Andolfo: storie in grado di stupirmi sino a questi livelli non si incontrano così frequentemente. Se siete anche solo dei simpatizzanti della compagine Disney correte a prendere Topolino in edicola,  se per caso il vostro pusher di fiducia l’ha esaurito e non può farvi avere gli arretrati potrete sempre acquistare il volume integrale… Perciò niente scuse!


Topolino: 1
Topolino: 2
Topolino nella valle infernale
Le più belle storie horror
Topolino. 80 anni insieme



LA NOSTRA PAGELLA: 9/10



Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. 7 ottobre 2014

    […] TRAILER UFFICIALE TOPOLINO – In arrivo, in occasione del Romics, la variant di Topolino 3071. La copertina sarà dedicata alla storia del Dottor Ratkyll e Mister Hyde, scritta da Bruno Enna e disegnata da Fabio Celoni, che inizierà su Topolino 3070 (in edicola mercoledì 24 settembre) e si concluderà proprio sul numero 3071. Qui trovate la nostra recensione, […]

  2. 21 novembre 2014

    […] è stata scritta da Bruno Enna, già autore della recentissima parodia del romanzo di Stevenson Lo strano caso del Dr. Ratkyll e di Mr. Hyde, su disegni di Andrea […]

  3. 15 dicembre 2014

    […] ha addirittura raddoppiate! E poi il lavoro da colorista per il fortunatissimo speciale Disney “Lo strano caso del Dr. Ratkyll e di Mr. Hyde”, il live  action di Sacro/Profano in arrivo, la collaborazione con Suore Ninja, […]

  4. 26 gennaio 2016

    […] Le pagine di Topolino accolgono ancora parodie di opere letterarie come ad esempio il bellissimo Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde, adattamento parodistico del romanzo di Robert Louis Stevenson scritto da Bruno Enna, illustrato da […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.