Recensione: Lukas #07 – Lupi

Editore Sergio Bonelli Editore
Autori Michele Medda (testi), Michele Benevento (disegni)
Prima pubblicazione Settembre 2014
Prima edizione italiana Settembre 2014
Formato 17 cm x 21,3 cm
Numero pagine 100

Prezzo 3,30 €

Beh, non dico che avrebbe dovuto avere paura di noi, ma almeno essere teso… Avrei dovuto fiutare l’odore del suo sudore. E invece niente. Ce lo avevo davanti, e non sentivo nessun odore
(Lukas #7)

LUPI

yAGZamobYKCQXGDpV7pHlZ4=--Le innumerevoli informazioni che hanno affollato le pagine del numero 6 di Lukas hanno cambiato l’assetto narrativo della serie. Lukas, Bianca e tutti gli altri protagonisti non si muovono più in un mondo che non conoscono, sono consapevoli e affrontano gli eventi con maggiore risolutezza.

Lupi è una piacevole pausa dalla storyline principale. Una vacanza è l’ideale per accantonare tutte le questioni irrisolte che apriranno il finale della serie. Mirror Lake, piovoso paesino non del tutto vacanziero è la location in cui sono approdati una banda di Lupi on the road.

BAD HOLIDAY

86o=--Lukas, complice la presenza di essere in compagnia di una “famiglia” cerca di sentirsi un pò più umano. Utopia per uno cui non batte il cuore e soprattutto non emana odori: i lupi notano il ridestato. E si precipita nel pieno della storia.

Le faide interne al gruppo dei lupi generano gli intrecci che spingono Lukas ad entrare in azione. Bene e male, male e male minore, morte e rispetto per la vita: si contrappongono continuamente. Lukas ritrova delle similitudini con la sua visione di diverso in Bogdan, capobranco e guida del gruppo dei lupi. Essere il male non implica farne necessariamente ad altri.

Interessante il focus su Brian, finalmente si mostra non soltanto come il pigro ragazzino scansafatiche. L’idea che trovi un fugace amore per poi perderlo gli offre la possibilità di avere un certo spessore.

DALL’AFRICA CON LA MORTE.

JFp0IMEC96IDmihkV1DZ9KbdEcUU=--La pioggia è la perfetta costante di un paese che non ha nulla di allegro e rilassante. L’apertura dell’albo, con un tempo da lupi è resa con grande arte dal tratto di Michele Benevento, donando un’atmosfera ancora più cupa all’intera storia.

Il passato di Jordan Black? Michele Medda, creatore della serie con Benevento e autore dell’albo, crea una finestra sull’uomo che un tempo era Lukas. Non tutto è casuale, anche una storia apparentemente fuori continuity come Lupi, getta luce sugli eventi passati: Africa. Ora, dopo i cenni del precedente albo, ne siamo sicuri. Jordan Black/Lukas è stato in Africa.

Intanto Deathropolis ti aspetta, Lukas. Sono tutti pronti a darti l’addio. Definitivo!


FUMETTO LUKAS #7 “LUPI” SETTEMBRE 2014
L’inizio. Orfani: 1
Bugie. Orfani: 2
Verità. Orfani: 3
Dylan Dog. Cronache dal pianeta dei morti



LA NOSTRA PAGELLA: 7/10



Luigi Formola

27 Luglio 1986. Musicista, scrittore e comunicatore. All'età di otto anni mi divertivo a riscrivere i climax di molti film. A dodici anni scelgo Dylan Dog come costante della mia vita. A vent'anni, l'università, Scienze della Comunicazione, una tesi sulla correlazione degli stili di vita e le marche. A ventun'anni la mia prima ed unica band i Dreamway Tales. Nel 2013 studio sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Attualmente collaboro con la NPE, come traduttore e autore, e sono al lavoro sul mio primo romanzo con l'agenzia letteraria TZLA.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.