Recensione: Mars attacks Popeye #1

Editore IDW Publishing
Autori Sceneggiatura: Martin Powell, Disegni: Terry Beatty
Prima pubblicazione gennaio 2013
Prima edizione italiana nessuna
Formato comic book
Numero pagine 32

Prezzo 3,99 $

LE NUOVE AVVENTURE DEL GUERCIO FORZUTO

La nuova miniserie, iniziata nel 2012, era proprio quello che desideravano i fans: lo spirito originario del buon marinaio, quello rude, ironico e ignorante del grande Elzie C. Segar. Le storie prodotte sono divertenti e disegnate benissimo rispettando i characters e lo stile originale.
Gli alieni di Mars Attacks, ormai icone della fantascienza dai tempi delle prime cards pubblicate nel 1962 e diventati famosissimi dopo il film di Tim Burton, hanno invaso le cinque linee temporali dell’IDW Universe. Il primo assalto viene fatto proprio a Sweethaven (in Italia di solito Spinacia in onor di Braccio di Ferro). La strega del mare riesce a prendere il comando delle truppe extraterrestri e intende utilizzare i mezzi d’assalto dei marziani contro l’odiato nemico: Popeye!

marspopeye

 “Il rissoso e irascibile Braccio di Ferro” contrasta l’invasione con un esercito di Goons, ma nonostante la strenua resistenza le cose non vanno per il meglio. Soverchiata da giganteschi automi la cricca del Timble Theatre sta per essere sconfitta. Per fortuna, nonostante la distruzione del villaggio popeyano ne rendesse impossibile il ritrovamento, il vecchio Poopdeck Pappy (per noi a scelta: Braccio di Bordo, Braccio di Legno o bianconicamente Trinchetto) tira fuori due barattoli di spinaci tenuti da parte per l’emergenze.
Tutto finisce a sganassoni e calcinculo, come da tradizione, e gli orrendi testoni d’oltrespazio fuggono dal pianeta terra. La storia di Martin Powell è canonica ma perfetta, Terry Beatty utilizza le icone della vecchia scuola del fumetto in maniera classica integrando anche qualcosa di “nuovo” ma perfettamente in stile con gag che si succedono veloci e di gran qualità.

 

Screen shot 2013-05-06 at 7.56.12 PM

UN COMIC BOOK CHE SEMBRA USCITO DA UNA BOLLA TEMPORALE

Negli intenti, per gli appassionati del vintage ma divertente anche per un lettore “casual”. Il fumetto fa parte, come scrivevo prima, di una saga collegata alle altre testate IDW. I restanti capitoli, anche se legati dalla trama di fondo, possono benissimo essere letti per conto proprio perché collocati in epoche diverse. Il resto dell’apocalisse aliena si può leggere in : Mars Attacks Kiss , Mars Attacks The Real Ghostbusters, Mars Attacks The Transformers, Mars Attacks Zombies vs Robots  e il recente Mars Attacks Judge Dredd.

mars-attacks-popeye-banner-600x299

Spero che il nuovo classicissimo Braccio Di Ferro venga stampato anche in Italia da qualche editore illuminato: Popeye ha ancora un discreto seguito in Italia e Io sarei il primo ad acquistare un eventuale volume.



LA NOSTRA PAGELLA: 8/10



Salvatore Giordano

Nato nel tepore siculo per colpa dei dindi si trasferì nella gelida pianura padana. La madre racconta che le sue prime parole furono "Qui, Quo, Qua". Legge fumetti da sempre ed in 42 anni ha accumulato una quantità tale di giornalini che si sente un pò responsabile del riscaldamento globale. Nipote adottivo di Nonna Abelarda, gestisce dal 2008 il glorioso blog sui fumetti vintage "Retronika" .

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.