Recensione: Omnibus – Gli incredibili X-Men vol. #2

Editore Panini
Autori Chris Claremont, John Byrne, Dave Cockrum, John Romita jr., Bob McLeod, Bill Sienkiewicz
Prima pubblicazione //
Prima edizione italiana 2011
Formato 18,3×27,7
Numero pagine 816

Prezzo non precisato

Ascoltatemi X-Men! Non sono più la donna che conoscevate!
Ora sono il fuoco! E la vita incarnata!
Ora e per sempre —
Io sono FENICE!
(da Troppo tardi, eroi!, The uncanny X-Men 134, giugno 1980)

Copertina del volume Omnibus 2.

Copertina del volume Omnibus 2.

BREVISSIMA CURIOSITÀ SUGLI X-MEN.

Avendo già fatto un breve excursus sulla genesi degli X-Men nella recensione dedicata al I volume Omnibus – che potete trovare qui – ecco una piccola curiosità sempre legata alla genesi della testata mutante. La serie originale avrebbe dovuto intitolarsi The Mutants. Il nome X-Men venne scelto sia per la maggiore cripticità, risultando più intrigante da presentare al pubblico, ma anche in riferimento a ciò che li distingue dai normali esseri umani, e dai comuni supereroi: il “gene X”, anomalia che rende un semplice umano qualcosa di più, un mutante dotato di capacità straordinarie. Che poi X sia anche l’iniziale di Xavier, è solo la ciliegina sulla torta.

X-Men-Days-of-Future-Past-comic-cover

Copertina della storia “Giorni di un futuro passato” #142, Gennaio 1981.

DI COSA TRATTA QUESTO MASTODONTICO VOLUME?

Se il primo Omnibus è dedicato alle vicende dei “nuovi” X-Men, con le storie che hanno permesso a questo super gruppo di tornare al successo, in questo secondo volume sono contenuti gli episodi che hanno trasformato un semplice successo in un mito. Sempre a cura di Claremont, sempre accompagnati dalla seconda genesi di uomini X, si potranno leggere la Saga di Fenice Nera, Giorni di un futuro passato – da cui è tratto il film in uscita nelle sale italiane nel 2014 –, il ritorno di Magneto, di Arcade, di Alpha Flight e dei Predoni Stellari, nonché l’esordio dei Morlock, di Rogue e tanti altri racconti pubblicati in Italia oltre vent’anni fa.
E anche in questo caso i contenuti speciali sono davvero straordinari, introduzioni e interviste agli autori, nonché la storia mai raccontata di Fenice, e un finale alternativo che lascia l’amaro in bocca.

Personaggi della testata X-Men. Sapreste riconoscerli tutti?

Personaggi della testata X-Men. Sapreste riconoscerli tutti?

PARLIAMO TECNICAMENTE.

Anche in questa recensione, evitando qualsiasi spoiler, ecco un elenco completo delle storie contenute in questo volume da collezione, imperdibile quanto l’altro. Di nuovo il prezzo è giustificato dalla bellezza dell’edizione, curata in ogni dettaglio, eccezion fatta per un dettaglio fondamentale per chi ha intenzione di leggersi tutto il volume: risulta infatti poco gestibile, pesante e corpulento, impensabile da portare con sé, ma da leggere in tranquillità, a casa, magari col supporto di un tavolo.
* The (Uncanny) X-Men 132/158 dall’aprile 1980 al giugno 1982Infernale è il loro nome!; Wolverine: solo!; Troppo tardi, eroi!; Fenice Nera; Figlia della luce e della tenebra!; Il fato di Fenice!; Elegia; … qualcosa di malvagio sta arrivando!; Rabbia!; Giorni di un futuro passato; Una mente fuori dal tempo!; Il demone; Anche nella morte…; Rapiti!; Mondo Assassino!; Tempesta scatenata!; Grida, mutante!; E i morti seppelliranno i vivi!; Io, Magneto…; X-Men meno uno!; Gioco infernale; La favola di Kitty; Riunione; Primo sangue; Inseguimento!; Nascondino!; La vita che ho vissuto —;
* The Uncanny X-Men Annual 4/5 del 1980 e 1981L’inferno di Nightcrawler; Oh, la la — Badoon!;
* Avengers Annual 10 del 1981Tradita dagli amici!;
* Bizarre Adventures 27 del luglio 1981Fenice;
* Phoenix: The untold story 1 dell’aprile 1984Il fato di Fenice!.



LA NOSTRA PAGELLA: 9/10



Martina Moretti

Nata a Carrara, una città a metà tra i monti e il mare, coltiva la passione della lettura, fumetti e non, da quando era ancora un virgulto di ragazza. A fine novembre 2013 si infervora per l’idea dell’amico Nicholas Venè e si lascia trascinare dentro lo staff di C4Comic. In fondo, però, l'unica cosa importante da dire è: Cyclops was right! (cit.)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.