Recensione: Si dà il caso che

Editore BAO Publishing
Autori Fumio Obata
Prima pubblicazione Febbraio 2014 (U.K)
Prima edizione italiana Ottobre 2014
Formato 19×26 cm, cartonato, colore
Numero pagine 192

Prezzo 19 euro

Eppure quella cosa chiamata morte la accoglievo in me
Dentro dove c’è la verità
Che brucia
Le sensazioni, le emozioni smarrite in me
Lentamente cominciavano a urlare
Ritrovando finalmente la voce

LA RISCOPERTA DELLE PROPRIE RADICI

192 pagine - 19x26cm - colore, cartonato - 19 euro

192 pagine – 19x26cm – colore, cartonato – 19 euro

Vivere in una città che non è quella di origine può essere complicato. Anche quando sembra di essersi ritagliati il proprio spazio, quando è possibile chiamarla casa, anche quando tutto ciò che ci circonda è familiare. È complicato perché questa sensazione può risultare un equilibrio soltanto apparente. Così è per Yumiko, a Londra da abbastanza anni da non sentire più il legame che la unisce al natale Giappone. Ha un fidanzato, un lavoro che la soddisfa e che ha ottenuto lottando. Quel che la riporta a casa è un lutto inaspettato che la metterà a confronto con il dolore della perdita, non soltanto del defunto, ma una perdita emotiva legata alle proprie radici, alla propria interiorità. La perdita delle certezze.
fobata3Occidente e Oriente vengono messi a confronto, la frenesia impersonale e caotica di Londra contrapposta al dinamismo immobile giapponese, fiero e delicato al tempo stesso, esattamente come nel teatro sul Nō. Ed è proprio l’attore che infesta il sogno e la veglia della protagonista, rappresentando probabilmente il suo inconscio, le sue radici, e quel legame che pensava spezzato con il suo paese natio.
Just So Happens, Fumio ObataUn finale aperto, in cui è evidente la circolarità quasi cinematografica che ha caratterizzato anche Il Nao di Brown di Glyn Dillon, di cui è tacciato come diretto successore. Il dubbio che viene lasciato al lettore è una strategia spesso utilizzata in questo genere di graphic novel estremamente intimiste, dai diversi piani di lettura e una struttura che va al di là della semplicità della trama, richiedendo una metabolizzazione lenta e paziente.FumioObata2

LA DELICATA POTENZA CHE INCANTA

Just So Happens full imageViviamo poco Londra, soltanto nelle prime pagine è possibile capirne l’aridità e la tensione, e ciò nonostante la bellezza di una città occidentale multietnica. È qualcosa che possiamo capire, perché quelle tradizioni sono anche le nostre, in fondo, e non è complesso immedesimarsi nei pensieri della protagonista. Diventa tutto estraneo quando l’ambientazione si sposta in Giappone.
just-so-happens-fumio-obata-jonathan-cape-01La donna, oggi certamente più emancipata rispetto alla generazione precedente, ma comunque relegata a un ruolo secondario: le responsabilità ricadono sul fratello minore di Yumiko, se non altro perché l’uomo è lui; le ambizioni vengono schiacciate e mal viste se non vanno di pari passo con la creazione di una famiglia nella più comune delle visioni.
Le tradizioni funerarie, così complesse e diverse da quelle a cui siamo abituati, piene di simbolismi che sono difficili da comprendere, e che risultano certamente affascinanti per un occidentale, come dimostrò nel 2009 la vincita del premio Oscar come miglior film in lingua straniera di Departures di Yōjirō Takita.
2014+11illo flamesLa fiamma, purificatrice per il corpo la cui anima deve reincarnarsi, e al tempo stesso chiarificatrice, distruttrice di quelle certezza con le quali vengono costruite infrastrutture mentali, apparentemente solide, e che proprio grazie alla fiamma vengono bruciate lasciando spazio alla chiarezza.
Si dà il caso che deve essere letto lentamente, digerito e poi riletto, perché ciò che ci risulta alieno è troppo per una sola lettura, e per comprenderlo davvero è necessario avere pazienza e immergersi piano piano nel suo fascino. Un titolo impegnativo, forse persino troppo. Una sfida alla capacità del lettore di fare proprie le sensazioni che è capace di trasmettere.

EDIZIONE ITALIANA E AUTORE

Si-dà-il-caso-chePubblicato in Inghilterra da Jonathan Cape è stato realizzato in Italia da BAO Publishing, che gli riserva una veste grafica che è un gioiello di precisione: un cartonato cucito in ottavi, dalla copertina spessa e solida, capace di contenere senza problemi le quasi 200 pagine, alla faccia di tempo e usura. La carta rende giustizia ai colori acquarellati, dai toni delicati, che fanno respirare l’atmosfera orientale. Così il disegno, caratteristico ma per nulla paragonabile allo stile manga. Molto più elaborato nella sua semplicità a volte apparentemente abbozzata. Pochi tratti riescono a esprimere senza problemi l’espressività dei personaggi. Fumio Obata, autore del volume, che come la protagonista nasce in Giappone ma cresce in Inghilterra, rispecchia in toto la descrizione che ne fa la quarta di copertina

Un giovane artista di raro talento. Potente e delicato, è un narratore che incanta.

FumioObata5


Si dà il caso che
Si dà il caso che – Ebook
Just So Happens
Just So Happens – Ebook
Un thé pour Yumiko



LA NOSTRA PAGELLA: 8/10



Martina Moretti

Nata a Carrara, una città a metà tra i monti e il mare, coltiva la passione della lettura, fumetti e non, da quando era ancora un virgulto di ragazza. A fine novembre 2013 si infervora per l’idea dell’amico Nicholas Venè e si lascia trascinare dentro lo staff di C4Comic. In fondo, però, l'unica cosa importante da dire è: Cyclops was right! (cit.)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.