Recensione: Revival volume #1 – Sei tra amici

Editore Saldapress
Autori Tim Seeley e Mike Norton
Prima pubblicazione 2012
Prima edizione italiana 2015
Formato brossura a colori
Numero pagine 132 pagine

Prezzo € 14,90

La cosa bella dei demoni è che sono annoiati.
In fondo, hanno già visto cosa c’è al di là del mondo mortale, no?

– da “Revival”

ORIGINAL ZOMBIE

revival 4Ormai tutti noi abbiamo preso confidenza con la figura dello Zombie, entrata nelle nostre vite rispettando in pieno il suo stile, ovvero senza chiedere permesso e grazie al numero di proposte. Negli ultimi anni è infatti esorbitante la cifra di prodotti che vedono questi Non-morti come protagonisti nella televisione, nel cinema e nei fumetti, tutti ormai diventati terreno di facile conquista per orde di fameliche creature. Ma nel caso di Revival, edito da Saldapress, casa editrice ormai specializzata in mangiatori di carne, ci troviamo di fronte a dei non-morti “originali” sia per causa di ritorno dall’aldilà, sia per l’effetto che hanno sulla vita degli esseri umani.

RELIGIONE DEMONI E NON MORTI

revivalLa serie creata per Image Comics da Tim Seeley e Mike Norton è ambientata nella contea di Marathon nel Wisconsin, tra la città di Wasau e il piccolo villaggio di Rothshild. Dal niente i morti hanno deciso di ritornare, ma come già detto, non come temibili e affamati zombie, ma come erano poco prima di morire, ritornando dalle loro famiglie e riprendendo le stesse abitudini. La contea quindi viene messa in quarantena sotto il diretto controllo delle forze di polizia e del C.D.C. (center for disease control and prevention – centro prevenzione e controllo malattie). Le autorità devono al contempo tenere sotto controllo la situazione e capire la causa di questi “risvegli”, il tutto continuamente sotto i riflettori di stampa e religiosi che si contendono il servizio della vita o la prova dell’esistenza di Dio.

“Ogni giorno, il confine è sempre più affollato di gente che chiede di entrare,
mentre gli abitanti della città hanno sempre più voglia di uscire.”

– da “Revival”

revival In questo complicato contesto troviamo Dana Cypress, agente di polizia di Rothshild, messa a capo della “Squadra Gestione Cittadini Risorti” dallo sceriffo suo padre. Proprio quando l’agente Cypress inizia il lavoro, i non-morti prendono a comportarsi in una strana maniera e come se non bastasse fa la comparsa anche uno strano essere che si aggira tra i boschi. Dana si troverà quindi ad indagare su più fronti in una vicenda sempre più avvolta nel mistero che coinvolge esseri umani, non-morti, demoni e religione.

ATMOSFERE DA CINEMA PER UNA SERIE INTERESSANTE

revivalGià da questo volume 1, intitolato Sei Tra Amici, entriamo subito nel vivo della vicenda che andrà avanti per altri 5 volumi. Infatti fin dalle prime pagine possiamo apprezzare l’ottima sceneggiatura di Seeley che ci propone una storia in bilico tra horror e thriller, ci incuriosisce, ci affascina e ci spaventa a mano a mano che sfogliamo il volume. Una trama complessa che mischia al suo interno varie storie e situazioni, che sembrano però convergere tutte nella stessa direzione e dove vengono poste molte domande che troveranno (forse) risposta negli albi successivi. Una struttura, quella ideata da Tim Seeley, quindi complicata ma molto solida, sviluppata con un ritmo serrato che vi prenderà, come le migliori serie televisive attuali.

revival Per quanto riguarda i disegni, Mike Norton si conferma artista di grande livello, che in questo caso adotta uno stile molto realistico e particolareggiato, riuscendo a caratterizzare al meglio i personaggi. Inoltre ho personalmente apprezzato la scelta delle inquadrature dal forte gusto cinematografico che ben si presta per storie di questo tipo e che, insieme alle atmosfere del paesino isolato e del paesaggio pieno di neve tipiche da film e serie horror, aiutano lo spettatore a calarsi a pieno nella vicenda.

 DA NON PERDERE

In definitiva posso dire che questo primo volume mi ha veramente appassionato sia per la storia sia per i disegni, lasciandomi con la voglia matta di capire come finiranno tutte le sotto tracce lasciate aperte. In un mondo sopraffatto dagli zombie “romeriani” e “kirkmaniani“, ultimamente stanno venendo fuori delle nuove figure di non-morti, come nella recente serie televisiva francese Les Renevants ad esempio, che aprono nuove implicazioni e nuovi orizzonti per una tematica di grande successo. Quindi vi consiglio caldamente questo titolo che, se manterrà le premesse di questo primo volume, potrebbe diventare una delle mie/vostre serie preferite.


Sei tra amici. Revival: 1
Destini peggiori della morte. Nowhere men vol. 1A
Flora e fauna. Manifest Destiny: 1
Dead body road: 1
La forza di Tyreese. The walking dead speciale

C4 MATITE:

Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna Risposta

  1. 22 luglio 2015

    […] ti pare dopo averci convinto con un ottimo esordio (trovate la nostra recensione del primo volume QUI ).Per tutti i dettagli su data d’uscita e prime anticipazioni sulla trama vi lasciamo al […]

  2. 13 luglio 2016

    […] Bao, come sempre a opera di John Layman e Rob Guillory. Contiene anche il crossover con la serie Revival (pubblicata in Italia da […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.