Recensione: Rim City #1 – Dal profondo

Editore Anteprima a cura di Atomico Srl (autoproduzione – crowdfunding) – Edizione cartacea saldaPress
Autori Alessandro “Doc Manhattan” Apreda (soggetto e sceneggiatura), Daniele Orlandini (disegni), Francesco Mattina (copertina), Francesca Mengozzi e Giovanni Marcora (Colorazione), Michele Petrucci (Lettering), Giovanni Barbieri (Editor)
Prima pubblicazione Ottobre/Novembre 2015 per saldaPress
Prima edizione italiana Ottobre/Novembre 2015 per saldaPress
Formato 17 x 26 full color
Numero pagine 24

Prezzo Previste da saldaPress una versione Cartonata ed una Brossurata con prezzi da definire

Sopravviviamo immersi in bugie che ci raccontiamo ogni giorno, ogni minuto. Ce le lasciamo colare lungo la schiena, finché non sappiamo più distinguere cosa sia vero e cosa non lo è.  Finché non diventa tutto falso allo stesso modo.

GLI ULTIMI SULLA TERRA…

RIM CITY - a1Partiamo dalla fine: Rim city, il fumetto nato dalla fantasia di Alessandro “Doc Manhattan” Apreda e realizzato spettacolarmente da Daniele Orlandini, è un grande fumetto di fantascienza. Mi spiego meglio. Rim city è un’opera in quattro volumi che vi offrirà momenti di lettura memorabili seguiti da altrettanto memorabili ore di straziante attesa per il volume successivo (ok, sto esagerando, ma il messaggio è chiaro). Il premio di questa altalena sensoriale sarà il completamento di una mini saga sci-fi che non vi stancherete di guardare e che ogni volta vi farà stropicciare gli occhi dallo stupore. La qualità di questa produzione è spettacolare, tanto che SaldaPress ha già comunicato la prossima realizzazione di due volumi cartacei, uno brossurato e una versione deluxe cartonata. Detto questo, vediamo qualche dettaglio di questo primo volume intitolato Dal Profondo.

IL VERTICE DELL’ESTINZIONE

Umanità. Un concetto astratto e multiforme, milioni di anime tutte più o menoRIM CITY - c impegnate a sopravvivere sulla superficie del nostro piccolo pianeta. Ma adesso è diverso. Dopo i “giorni di fuoco” le anime sono sempre meno e da lungo tempo sono intrappolate sotto gli oceani: il cielo gli è stato sottratto. Da anni luce e aria fresca sono diventati sogni irraggiungibili vissuti all’ombra di impenetrabili cupole, mute testimoni dell’avvicinarsi dell’estinzione. Il profeta di una nuova religione fa proseliti e chi non si fa ammaliare dalle sue parole cerca rifugio nell’oblio delle droghe elettroniche. O nel suicidio. Le ultime speranze del genere umano sono riposte nell’ultimo avamposto spaziale esistente e nelle missioni di esplorazione del Rim che da lì partono. Il Rim, il passaggio dimensionale che potrebbe cambiare il destino della razza… ma al quale nessuno è mai sopravvissuto. Quando tutto sembra perduto, quando anche l’illusione della salvezza muore insieme con l’ultimo equipaggio bruciato vivo nel passaggio, il suono di una voce da tempo silenziosa fa nascere una speranza nuova: toccherà al capitano Kendra e il suo corpo scelto, i Tridenti, capire se gli uomini e le donne di Rim City sono veramente gli ultimi sparuti rappresentanti della razza umana.

RIM CITY - 2
Partendo da un impianto classico, una Terra post-apocalittica devastata da un conflitto ancora non ben descritto, Apreda costruisce le basi sociali del suo mondo claustrofobico e rassegnato: una realtà compressa fraRIM CITY - b illusori paradisi elettronici, negazione, depressione e integralismo religioso, privata della speranza e ormai sull’orlo dell’implosione. Grazie alla forza di una simile ambientazione il lettore viene immediatamente catturato dalla vicenda, complice anche il taglio estremamente cinematografico che gli autori hanno scelto per dialoghi e inquadrature. A corroborare l’impianto narrativo troviamo infatti le splendide tavole di Orlandini. Per stile e atmosfera le tavole ricordano Blame!, il capolavoro del maestro Tsutomu Nihei, in particolare quella alternanza fra primi piani di dettaglio dove si apprezzano le ampie gamme espressive dei protagonisti, e le inquadrature in campo lungo che mettono invece in risalto panorami quasi pittorici. Scelte cromatiche e illuminazione sono pressoché perfetti e contribuiscono in maniera sostanziale alla costruzione delle atmosfere, ambientazioni declinate in blu che a seconda dei momenti si macchiano di gialli e rossi incandescenti. Se pure il tutto rimane complessivamente cupo, come richiede la storia, tuttavia il tutto non scade mai in tavole gratuitamente oscure o in più scontate inversioni in negativo della cromìa.

COME VA A FINIRE?

RIM CITY - COVERRim city, della Atomico Srl, scritto da Alessandro “Doc Manhattan” Apreda e disegnato da Daniele Orlandini, è un fumetto molto interessante. È vero, almeno in questo primo numero sono evidenti (fra gli altri) i rimandi a The Incredible Tide, capolavoro di Alexander Key, meglio conosciuto in Italia per essere il romanzo di Conan Ragazzo del Futuro, ma il mondo immaginato da Apreda è sostanzialmente diverso. In questo primo numero sono la profonda depressione in cui è precipitata l’umanità, la crescente influenza della religione e per contrasto la visione cruda e disincantata dei protagonisti a rappresentare la vera particolarità di questo fumetto.
Identico discorso vale per il disegno. I rimandi alle atmosfere e ai personaggi di quel capolavoro che è Blame! sono evidenti, ma a differenza del manga, queste pagine esplodono di colore e il tratto pulito di Orlandini valorizza i tutti protagonisti delle sue tavole, che siano personaggi impegnati in una conversazione o buchi neri perduti nello spazio, poco importa. Siamo insomma di fronte ad un’opera che è un punto di partenza ideale per una storia di più ampio respiro. Di sicuro non mancherà di affascinare tutti i lettori che lo vedranno in anteprima allo stand saldaPress di Lucca Comics & Games 2015. Ancora un poco di pazienza e poi sarà una Buona Lettura.

PS: il prezzo non è ancora noto ma visto il livello di qualità, un eventuale sforzo per l’acquisto sarà certamente da prendere in considerazione. Circa 1.300 persone ci hanno già creduto e hanno versato oltre 44.000,00 € perché Rim city vedesse la luce: un buon investimento visto il risultato.

RIM CITY - 3


Rim City #1 – Dal profondo
Rim city
La maledizione del Wendigo
Rifiuti! Great Pacific: 1
Sei tra amici. Revival: 1

C4 MATITE:

Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna Risposta

  1. 9 settembre 2015

    […] meno: se da una parte il denaro raccolto ha messo in condizioni di realizzare sia la miniserie RIM CITY (solo digitale per adesso, ma a breve sarà disponibile una versione cartacea) che le […]

  2. 3 dicembre 2015

    […] saldaPress e l’etichetta indipendente Radium ha già portato alla pubblicazione in cartaceo di Rim city. Nei prossimi mesi uscirà anche il secondo story-arc di Quebrada, il fumetto ambientato nel mondo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.