Recensione: Sheltered – Prima dell’apocalisse #3

Editore Saldapress
Autori Ed Brisson e Johnnie Christmas
Prima pubblicazione USA 2015
Prima edizione italiana 2016
Formato Brossura
Numero pagine 128 a colori

Prezzo 14,90 euro

L’unico modo di sopravvivere
è collaborare e usare la testa.
Ora basta cazzate.
Si va in guerra!
– da Sheltered vol. #3

L’APOCALISSE È VICINA

Con questo Sheltered – Prima dell’apocalisse, volume 3, si conclude la miniserie pre-apocalittica ideata e disegnata da Ed Brisson e Johnnie Christmas per Image Comics, edita in Italia da Saldapress. Tre numeri (qui trovate la recensione del primo e qui quella del secondo) pieni di azione in uno scenario particolare, dove i limiti e la vera natura dell’essere umano vengono messi a nudo.

LA RESA DEI CONTI

sheltered 4A ogni azione corrisponde una reazione uguale o contraria, così recita il terzo principio della dinamica. Lo proveranno sulla propria pelle tutti i protagonisti di Sheltered. Lucas e i ragazzi di Safe Haven non possono più nascondersi, è infatti arrivato il momento della resa dei conti. La tensione che lentamente era salita nel volume 2 fa esplodere la situazione. La paura di essere catturati, di veder perduto tutto quello per cui hanno sacrificato la propria vita e soprattutto quella dei propri genitori trasforma questi ragazzi in spietati combattenti pronti ad annientare tutti i pericoli che mettono a repentaglio Safe Haven.

sheltered 2Come nei precedenti numeri anche in questo la scrittura di Brisson risulta molto efficace e dinamica. La storia se possibile scorre più velocemente che negli altri due volumi, grazie anche al fatto che sicuramente questo è il capitolo con più azione in assoluto. Sono una piacevole conferma anche i disegni di Christmas, sempre caratterizzati da un tratto semplice e realistico. In modo particolare in questo terzo volume assistiamo ad un gioco grafico tra luci e ombre, che sembra quasi enfatizzare le stesse luci e ombre che ritroviamo nella vicenda e nei personaggi protagonisti di questa storia.

PROMOSSO A PIENI VOTI

sheltered 3In conclusione posso dire che Sheltered – Prima dell’apocalisse mi ha convinto sotto tutti i punti di vista. Ottimi disegni che supportano una storia originale, breve ma completa. Una trama dove possiamo trovare vari elementi e spunti interessanti: tutti i fronti che vengono aperti magari non vengono approfonditi in maniera completa, ma in un modo o nell’altro vengono chiusi, così che alla fine niente rimane in sospeso.

Una miniserie quindi consigliatissima per chi vuole una lettura non impegnativa ma comunque stimolante, azione, colpi di scena e un finale non scontato vi attendono nei dintorni di Safe Haven.


Sheltered: 1
Prima dell’Apocalisse. Sheltered: 2
Sheltered: 3
Flora e fauna. Manifest Destiny: 1
Colpo stregato. Ghosted: 1



LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.