Recensione: SmartComiX #0 – Nella tana del lupo

Editore Shockdom
Autori Luigi Siniscalchi
Prima pubblicazione maggio 2015
Prima edizione italiana maggio 2015
Formato 13×8 Copertina colori – interno b/n
Numero pagine 48

Prezzo € 2.00 (online – sito Shockdom)

…Aveva gli occhi di fuoco e le mandibole di animale…mi ha colpito…

TEMPI MODERNI

Smartcomix_Anteprima_0_tav2Tutte le cose, nell’arco del tempo, cambiano e i fumetti non fanno eccezione. Se i supporti digitali sono diventati sempre più importanti nell’editoria, era chiaro che prima o poi anche il mondo del fumetto dovesse prima o poi convincersi e cominciare a creare modelli e formati pensati direttamente per la visualizzazione su schermi di smatphone, tablet, pc , televisori, mostri elettronici presenti e futuri, e chissà…E se ci pensiamo bene, tutti questi oggetti hanno in comune un bel formato schermo in 16:9. Questo assunto, in teoria semplice, ha portato Fabio Celoni all’idea della collana SmartComiX, un progetto ambizioso che ha visto la luce per la prima volta a Lucca Comics & Games 2014 e che in questi giorni vedrà la propria concretizzazione all’Etna Comics, grazie anche e soprattutto a Shockdom Edizioni di Lucio Staiano, che in questo progetto ha creduto e investito.  Questo Nella Tana del Lupo, 48 pagine sceneggiate e disegnate da un Luigi Siniscalchi in gran forma, è uno spettacolare teaser. Un buon viatico per un progetto assolutamente nuovo per la realtà italiana.Ma vediamo qualche dettaglio in più.

IL LUPO PERDE IL PELO…

Smartcomix_Anteprima_0_tav1Una serata tranquilla per Tony, film in tv e poco altro. Quando Timmy irrompe terrorizzato e confuso in casa, la serata cambia definitivamente: urla frasi sconnesse a proposito di una belva scatenata, e poi Nancy non si trova più. Ivan, un gigante dal passato oscuro, ha attaccato briga al bar dove Tony e Nancy erano a cena, e poi l’aggressione, e tutto quel sangue…Il finale di questa brevissima e sorprendente avventura è riservato ai lettori che avranno voglia di andare a Etna Comics dal 30 maggio al 2 giugno, o subito online al sito Shockdom. Dal punto di vista tecnico colpisce subito il formato 13×8 cm (l’equivalente del formato 16:9) e il fatto che ogni tavola contiene una sola vignetta: se è vero che la prevista applicazione per tablet renderà ogni tavola perfettamente fruibile, di contro la scelta di non affiancare alcuna vignetta rischia di rendere la narrazione assai frammentata, e in prospettiva potrebbe limitare in qualche modo i mezzi espressivi degli autori. Ma di questo parleremo in seguito. In questo Nella Tana del Lupo, Luigi Siniscalchi presta il suo tratto ruvido e incisivo, che così spesso abbiamo visto sulle pagine di Dylan Dog, a una piccola storia fatta più per presentare il progetto che per raccontare effettivamente qualcosa. Da leggere e avere in attesa della serie regolare.

PRO E CONTRO

Fabio Celoni e Shockdom di Lucio Staiano hanno visto lungo. Il progetto SmartComix è interessante e affianca quella tendenza già recentemente sposata anche da Roberto Recchioni per il suo Battaglia, di cercare nuove forme per il fumetto. Se però l’autore romano ha optato per una impostazione classica associata a un formato tascabile da lungo tempo dimenticato, L’impostazione che Celoni ha deciso per la serie è completamente innovativa per il mercato italiano. La scelta di assegnare una sola vignetta ad ogni pagina rende estremamente facile il cambio di media, dalla carta al video, senza necessità di formattazioni particolari. Smartcomix_Anteprima_0_tav3Questo layout, che rappresenta la vera novità del progetto, è però anche un possibile limite poiché sceneggiatori e disegnatori sono di fatto costretti a studiare ed organizzare in singole inquadrature tutte le storie: operazione di certo bene applicabile su storie brevi e brevissime (come nel caso di Nella Tana del Lupo) ma potrebbe diventare via via più complesso con l’ampliarsi dell’intreccio. Ma questo primo esempio non può e non deve fare testo in senso assoluto perché il progetto è interessante e la lista degli autori fa venire l’acquolina in bocca: AiraghiFrisenda, BarbatoFortunatoCoppe, Bertolini, Casertano, De AngelisVilla, solo per fare qualche nome. Sono già previste diverse uscite, dalle raccolte di racconti brevi a storie più articolate o a puntate, quindi a breve potremo avere un’idea. Per adesso godetevi questo Nella Tana del Lupo e preparatevi a scaricare un po’ di fumetto d’autore. Buona Lettura

P.S.

Qualche immagine delle prossime copertine



LA NOSTRA PAGELLA: 7/10



Andrea Cattani

Figlio degli anni '80 (insomma...metà anni 70...), attendo l'arrivo di Daltaniuos per finalmente fuggire da questo pianeta, a mio parere, dominato da mostri. Ecco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.