Recensione: Southern Bastards #1 – Questo era un uomo

Southern-Bastards-4

Editore Panini Comics
Autori Jason Aaron (storia) e Jason Latour (disegni)
Prima pubblicazione 2015
Prima edizione italiana 2016
Formato 17 x 26 cm
Numero pagine 128
Prezzo 14,00 euro

Oh, Alabama, can I see you and shake your hand, make friends down in Alabama. I’m from a new land, I come to you and see all this ruin. What are you doing.

sb1…SWEET…

Queste parole, scritte dall’artista canadese Neil Young all’interno del brano Alabama (1972, Harvest), aveva deciso di denunciare gli episodi di intolleranza e razzismo che caratterizzavano il sud degli Stati Uniti. Inutile sottolineare che questa manovra, reiterata dopo l’uscita di Southern Man, ha generato polemiche e ostracismo nei confronti di Young (che verrà nominato anche nel brano Sweet Home Alabama). Proprio da questa terra arida, ricca di violenza, di fanatismi religiosi parte il racconto di Jason Aaron per il suo Southern Bastards.

…HOME…

screen shot 2015-06-30 at 11.19.19 amEarl Tubb ritorna nella cittadina di Craw Country, Alabama, dove ha vissuto la sua infanzia tra diverse crisi familiari e il ruolo ingombrante di capitano della seguitissima squadra di football locale. Il suo ritorno nella città natale sarà scandito da un tormentato ricordo della figura del padre, integerrimo uomo di legge disposto a tutto pur di fermare la crescente ondata di crimini, e la pesante eredità spirituale di cui si farà carico il nostro protagonista, scatendando un Inferno in terra contro Euless Boss e i suoi tirapiedi. Proprio questo conflittuale rapporto genitoriale, una costante nella produzione di Aaron, sarà uno dei cardini portanti di questo primo story-arc, Questo era un uomo.

Gli avversari di Earl, in questa folle e sconsiderata battaglia, saranno dei veri e propri bastardi del sud pronti a calpestare senza pietà chiunque si pare dinanzi al loro piccolo impero. L’estrema violenza portata su carta sarà l’unica soluzine difronte ad un’indolente popolazione, per lo più intenta a riempire gli stadi per le partite di campionato, e alla non curanza delle forze dell’ordine.

…ALABAMA…

STK648534Jason Latour è capace di arricchire ulteriormente il fumetto. Il suo tratto dirty & gritty si mescola alla perfezione con un rosa incalzante e con le massicce dosi di mazzate. Ogni espressione, ogni segno sul viso, ogni colpo inferto esploderà difronte ai vostri occhi con una carica emotiva non indifferente. L’artista del North Carolina, che già aveva lavorato alla serie Scalped, pone il suo stile come una perfetta via di mezzo tra la testata Vertigo e la new-wave di Image Comics.

Il prodotto finale che ci viene offerto è un vero e proprio quadro sulla situazione di un America molto distante dall’immaginazione collettiva, dove un conflitto viene risolto con una mazza da baseball piuttosto che con un coltello. La terra dell’American Dream è capace di offrire anche spazio, tra una Fried Pie e una mischia dei Runnin’ Rebs, ad una guerra fratricida come questa, dove NESSUNO è al sicuro.

Questo era un uomo. Southern Bastards: 1
Resa dei conti sulla luna dei… Star Wars
Doctor Strange 1 Variant Super Fx
Original sin. Artist edition
L’ultima battaglia. Ghost Rider




LA NOSTRA PAGELLA: 7.2/10



Pietro Badiali

Nato e cresciuto con Batman-The Animated Series ed i film di Tim Burton mi approccio ai fumetti anche grazie ai supereroi. Alla 150esima resurrezione decido di lanciarmi anche in altri campi. Ora sono un onnivoro: manga, graphic novel, BD, comics...l'importante è la qualità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.