Recensione: Succubi #1

Editore Star Comics
Autori Thomas Mosdi, Laurent Paturaud e Adriano De Vincentiis
Prima pubblicazione 2009
Prima edizione italiana Giugno 2015
Formato 19,5 x 26 cm
Numero pagine 96 pagine, a colori

Prezzo 11,00 euro

Benvenuta tra noi figlia mia!
che Lilith ti dia la forza di vincere l’ingiustizia di cui
siamo tutte vittime fin dall’alba dei tempi!

– da Succubi Vol.1

LE FIGLIE DI LILITH

succubi 2Succubi è la nuova serie francese edita da Star Comics, scritta da Thomas Mosdi per i disegni di Laurent Paturaud e dell’italiano Adriano De Vincentiis. La vicenda sarà incentrata sulla leggenda di una setta formata da affascinanti donne, Le Figlie di Lilith, che in tutte le ere storiche hanno sempre tramato alle spalle degli uomini. Per riuscire nel loro intento di tenere in mano le redini dell’umanità, devono focalizzare l’ attenzione sugli uomini politici e di potere, riuscendo così a determinare il corso della storia.

IL TIRANNO ED IL SULTANO

succubi 4Questo primo volume è suddiviso in due episodi, il primo intitolato Camilla ed incentrato su Maximilien de Robespierre durante il periodo del terrore; il secondo invece, intitolato Roxelane, è ambientato nell’harem di Solimano il magnifico. In Camilla vediamo in che modo Le Figlie di Lilith agiscano come delle bellissime e abilissime spie, tenendo sotto scacco il tirannico Robespierre e riuscendone a decretare la fine, prendendo poi subito il controllo del possibile successore. In questo primo episodio, inoltre, veniamo a conoscenza anche della controparte maschile di questa organizzazione, ovvero I Figli di Adamo, gruppo legato al Vaticano che cerca in tutti i modi di eliminare le succubi. succubi 5Una storia credibile per ambientazioni e personaggi, ma che scorre un po’ a singhiozzo, appassionando molto di più per le belle ma spietate ragazze che per la trama.

Nel secondo episodio invece la trama è molto più godibile e sviluppata. Due schiave, l’europea Roxelana e la nubiana Setkem, sono in competizione per ottenere le attenzioni del sultano Solimano. Le motivazioni che le spingono sono diverse e alla fine solo una la spunterà, ovviamente Le Figlie di Lilith metteranno lo zampino anche in questo episodio, dimostrando il loro potere nell’influenzare gli uomini che detengono il potere e di conseguenza il corso della Storia.

AMBIENTAZIONI E DISEGNI CONVINCENTI

succubi 3Nel primo numero vediamo quindi quelli che sono i punti focali di questa nuova serie: trame semplici come se fossero favole, legate però a momenti storici cruciali che vengono resi molto bene, sia dal punto di vista dell’ambientazione storica, sia dal punto di vista grafico. Proprio questo secondo aspetto è forse quello più importante di questa serie: infatti, proprio come Le Figlie di Lilith seducono i potenti, i disegni e i colori affidati a Paturaud e De Vincentiis riescono a sedurre il lettore, sostenendolo nei momenti in cui la trama è indubbiamente più debole.

PIACEVOLE E GODIBILE

Tutto sommato quindi ci troviamo di fronte a un buon esordio, per una serie che punta a soddisfare gli occhi, sia per le seducenti curve delle protagoniste, sia per le splendide ambientazioni storiche. Un fumetto che unisce quindi seduzione, losche trame e sprazzi di azione, riuscendo se non ad appassionare, quanto meno a fornire una lettura piacevole e godibile.


Succubi
D-day
Le 7 meraviglie: 1
Le 7 meraviglie: 2
24 Underground



LA NOSTRA PAGELLA: 6.5/10



Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.