Recensione: The Moneyman – La vera storia del fratello di Walt Disney

Editore Tunué
Autori Alessio De Santa, Lorenzo Magalotti, Filippo Zambello, Giulia Priori e Lavinia Pressato
Prima pubblicazione Ottobre 2016
Prima edizione italiana Ottobre 2016
Formato 17 x 24 cm cartonato
Numero pagine 176 a colori

Prezzo 16,90 euro

E molto spesso, in quanto fratello maggiore, pagavo io per le sue bravate.
– da The Moneyman

Perché abbiamo ancora bisogno dei libri? La carta stampata è obsoleta, il futuro è digitale e la costruzione estetica dei volumi non può essere che binaria. Allora perché siamo ancora così attaccati allo stampato? È sicuramente un argomento vasto e dalla difficile argomentazione, ma sono sicuro che uno dei motivi principali sia l’esistenza delle biografie. Mi sono ritrovato spesso a cercare in rete informazioni su eventi o persone dal peso storico, per studio o per diletto, rimanendo però con poca sostanza. Quindi zaino, bici e biblioteca, dove non mancheranno le biografie necessarie.

Da qui in poi è tutta avventura, vite straordinarie, uomini e donne impazienti di rimanere nella storia. Per la prima volta, la stessa sensazione, corre nelle mie vene dopo la lettura di un fumetto biografico, genere che, fin’ora, non era mai riuscito a muovermi più di un tanto.

VI PRESENTO ROY OLIVER DISNEY

Roy Disney si trova in Florida e attende nella hall di un hotel, prima di raggiungere la sua stanza. Il destino porterà l’anziano uomo a raccontare tutta la sua vita – e quella di suo fratello – a una madre in vacanza. Dall’infanzia alle ultime parole di Walt, il volume ci racconta il corso della storia dell’acclamata Walt Disney Company con retroscena e curiosità, dal già citato Roy Disney.

Nessun artificio narrativo, tecnicismi o eccessi estetici, il volume riporta due vite che non hanno bisogno di drammi su misura, forti di due protagonisti carismatici. Spesso la vita reale non è poi così interessante rispetto alle storie che troviamo nei libri, ma esistono le eccezioni e i fratelli Disney ne sono sicuramente la prova.
Gli autori riescono, però, nell’impresa di tenere un ritmo sostenuto per l’intera durata di lettura, tenendo il lettore per le briglie e conducendolo su una strada lineare e piacevole, lucida e coinvolgente, privandolo di qualsiasi distrazione. Il tratto di Magalotti è morbido ed evocativo, insieme ai colori di PrioriPressato che, oltre a contestualizzare la storia, riescono a conferire alla narrazione un fascino fanciullesco nelle situazioni più comiche e una tensione palpabile nei momenti più oscuri.

The Moneyman si dimostra non solo un’ottima biografia, per quanto romanzata, ma soprattutto un ottimo fumetto. Puntuale e accurato, un volume di qualità confezionato in un’edizione elegante che attira prepotentemente l’attenzione nella libreria. Un graphic novel da leggere e rileggere.


The moneyman. La vera storia del fratello di Walt Disney
Il piccolo Caronte
Sulla collina
Echi invisibili
Il cuore dell’ombra



LA NOSTRA PAGELLA: 8/10



Roberto Diglio

Sceneggiatore e, prima di tutto, accanito lettore di fumetti. Frequento la Scuola Internazionale di Comics, progetto e scrivo molteplici fumetti, studio storia e analisi della nona arte. Ogni tanto dormo e sogno di diventare un autore famoso tanto da farmi insultare da quei maledetti recensori. Nel frattempo recensisco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.