Recensione: The Professor #4 – Sirena

Editore Erredi Grafiche Editoriali
Autori Carlo A. Martigli e Giulia Carla De Carlo (testi), Germano Giordani (disegni) e Andrea Corbetta (copertina)
Prima pubblicazione 28 aprile 2017
Prima edizione italiana 28 aprile 2017
Formato 14 × 20 cm
Numero pagine 100 in bianco e nero

Prezzo 3,50 euro

Eppure era qui! Qualcuno sta cercando di farmi andare fuori di cervello.

LA TRAMA

Il quarto numero di The Professor, intitolato Sirena, è ambientato per la maggior parte a Napoli nell’anno 1884. Benjamin Love, il professore dell’University College di Londra protagonista della serie, è stato invitato dal suo amico Raimondo di Balzo Conte di Sangro a passare qualche giorno nella splendida città partenopea.  L’insegnante di scienze esoteriche, i cui tratti somatici sono ispirati al famoso attore inglese Peter Cushing, parte, insieme al fidato cane Furio, dal porto di Southampton alla volta di Napoli.

Benjamin inizia ad avere delle visioni durante il viaggio in nave. Qualcosa non lo convince e quando arriva a Napoli ha la sensazione che il proprio amico Raimondo sia cambiato. Giorno dopo giorno inizia a scoprire strane presenze nella villa del Conte fino al momento in cui…

LA LETTURA

Il quarto volume della prima serie a fumetti firmata Erredi Grafiche Editoriali risulta articolato nella trama. In ogni caso la lettura scorre abbastanza linearmente. Carlo A. Martigli e Giulia Carla De Carlo, sceneggiatori dell’albo in questione, riescono a mixare molto bene fatti storici, mitologia e fantasia. Ho trovato molto affascinante la citazione all’Odissea ambientata al tempo in cui si svolgono le vicende. Per tutta la storia il lettore rimane incollato al volume in uno stato turbolento, gli eventi si susseguono repentinamente e il ritmo è molto elevato.

I disegni di Germano Giordani cambiano stile in base a ciò che devono raccontare. Il tratto pulito e definito narra la storia vissuta da Benjamin Love mentre le rappresentazioni più sfumate e abbozzate illustrano al lettore i sogni del protagonista. L’assenza di colori rende il fumetto molto più in linea con le ambientazioni ed esalta l’utilizzo della china. La copertina di Andrea Corbetta, creatore della serie, è abbastanza inquietante e sintetizza al meglio ciò che il lettore si troverà a leggere lungo le 100 pagine dell’albo.

CONCLUSIONI

La serie The Professor, volume dopo volume, accresce sempre il proprio valore elevando la qualità del fumetto made in Italy. Questo volume è in linea con i precendenti, l’avventura e il mistero non mancano e alla fine della storia tutti i pezzi del puzzle si incastrano perfettamente al proprio posto. Per la prima volta, seppur in modo marginale, è presente un filo conduttore  fra le trame del primo e di questo volume di The Professor, sicuramente un valore aggiunto a questa prima, e spero vivamente non ultima, mini-serie di sei albi a cadenza bimestrale.

Erredi Grafiche Editoriali propone un prodotto molto caratteristico e ben realizzato. Tutti gli amanti dell’horror gotico, delle storie d’investigazione, dei misteri paranormali e della mitologia troveranno molto interessanti tutti i volumi di The Professor. Dal 28 aprile 2017 troverete il quarto albo di questa serie in tutte le edicole italiane, vi consiglio di acquistarlo e, se ne avrete la possibilità, di incontrare gli autori di questo fantastico fumetto ad Albissola Comics dal 29 aprile al primo maggio 2017 nella splendida cittadina ligure.

Per le mura di Gerico! Tutto questo deve pur voler dire qualcosa…



LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.