Recensione: The Walking Dead #22 – Un Nuovo Inizio

Editore Saldapress
Autori Robert Kirkman, Charlie Adard e Stefano Gaudiano
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana Marzo 2015
Formato Brossura
Numero pagine 172 pagine, bianco e nero

Prezzo 13,50 euro

Presto sarai morto anche tu.
Allora capirai.

– da The Walking Dead #22

UN NUOVO INIZIO

twd_3Un nuovo inizio, questo è il titolo azzeccatissimo del volume numero 22 di The Walking Dead, l’ormai celeberrima serie a fumetti creata da Robert Kirkman ed edita in Italia da Saldapress. Dopo i due volumi di Guerra Totale, dove le tre comunità di Alexandria, il Regno e Hilltop si erano alleate per combattere il nemico comune Negan, adesso tutto finalmente sembra tranquillo. Le tre cittadine e i loro abitanti forse possono veramente pensare di ricostruire una vita normale, certo basta non fare caso agli zombie che vagano fuori dalle mura.

FINALMENTE LA PACE … FORSE

twd22_1Come abbiamo detto la guerra è finita, Negan sconfitto viene tenuto imprigionato da Rick ad Alexandria di cui ormai è diventato il capo indiscusso. Il volume si apre dopo che è passato un po’ di tempo dal conflitto, un nuovo gruppo di sopravvissuti, cosa ormai rarissima, viene scortato nella comunità da Jesus per essere sottoposto al controllo di routine per i nuovi arrivati.twd22_2 Nel frattempo ci rendiamo conto di come la cittadina sia rinata e sia in piena fase di sviluppo, proprio come Grimes aveva sognato. Anche le altre due comunità sono ormai in crescita, il commercio tra le tre realtà è florido e soprattutto pacifico.

twd_4Mentre Rick è sempre più assorto dalla realizzazione di un nuovo mondo, nonché provato dalle varie e dure vicende passate, suo figlio Carl mostra la tipica impazienza adolescenziale del voler trovare la propria strada. Per questo, dopo svariate discussioni, convince il padre ad accompagnarlo ad Hilltop, dove potrà finalmente esprimere le sue potenzialità.

twd_5Insomma, tutto sembra procedere tranquillo verso una vera e propria rinascita, dove ormai i problemi sono passati o comunque gestibili. Ma ben presto ci rendiamo conto che non è così: mentre il nuovo gruppo guarda con diffidenza verso la comunità di Alexandria e soprattutto il suo capo Rick, un gruppo di esploratori di Hilltop viene assalito dagli zombie. Fin qui niente di nuovo se non fosse che uno dei sopravvissuti giura che i non-morti hanno iniziato a parlare!

NUOVO ARCO NARRATIVO

twd_7Se gli ultimi numeri avevano un ritmo veloce ed incalzante per gli ovvi motivi della Guerra Totale, questo ventiduesimo volume è caratterizzato da un ritorno ad un ritmo più lento ma comunque scorrevole, dove ritroviamo quindi la bravura di Kirkman.
L’autore statunitense, infatti, ci guida con maestria attraverso un nuovo arco narrativo twd_6preparandoci con calma, ma senza mai annoiare, ad una svolta finale che ci lascia senza parole e che ci fa trepidare per il prossimo numero.

Se la storia è pronta per essere completamente rinnovata, la parte grafica che vede ai disegni Charlie Adard fin dal numero 7 di questa serie, rimane invece sempre quella a cui siamo abituati. Il suo tratto pulito e ben definito ormai si è legato saldamente con le vicende di Rick Grimes e gli altri. Buono in questo volume anche il lavoro di Stefano Gaudiano agli inchiostri.

OTTIMI PRESUPPOSTI

In definitiva assistiamo a un vero e proprio Nuovo Inizio per The Walking Dead, che conferma quindi di non volersi fermare, nonostante i tanti numeri già usciti. Kirkman è chiamato quindi a dare un nuovo sprint alla serie e da quanto abbiamo visto in questo numero i presupposti ci sono tutti.


Un nuovo inizio. The walking dead: 22
The walking dead: 1
Giorni perduti. The walking dead: 1
Compendium. The walking dead: 1
The Walking Dead – Stagione 01 (2 Dvd)



LA NOSTRA PAGELLA: 7.6/10



Alessandro Di Giulio

Il mondo del fumetto l'ho sempre amato da quando mia madre mi portò al primo Lucca Comics della mia vita, penso che ora si odi per questo; da allora li compro li leggo e li colleziono e non me ne sono mai pentito. Ho 31 anni mille passioni e una vita sola per poterle coltivare; questo è il cruccio di molti di noi. Cosa c'è di meglio allora di scrivere di una di queste grandi passioni?..

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.